Mercatini di Natale che passione. A Olevano, ridente cittadina a ridosso di Roma, tra mercatini e babbi Natale, sembra di essere calati nelle atmosfere magiche di Strasburgo. C’era anche un pony, arrivato dalla Sardegna, dove è stato comprato da una bambina di nome Dalila, (una bimba bellissima, ambrata e francese), che ha attraversato il Paesello intero per la gioia dei bambini e dell’intero hinterland. A centinaia, infatti, lo hanno cavalcato. È il pony Pony, perché così si chiama, (per gli amici Po), ha divertito tutti, ha fatto fare un sorriso e ha fatto i bambini contenti prima di ripartire alle volte dei parchi francesi. E mentre il pony faceva il giro dei Paesi trotterellando, il mercatino veniva allestito in tutta fretta, e più di una domenica restiva. Pop corn e pandoro offerti gratuitamente ma anche preziose creme e catenine antiche da acquistare per soli otto euro. Tutti travestiti da Babbo Natale che, si dice, sia apparso davvero, assicurano i bambini, per prendere i desideri di più piccoli. Insomma, stasera,  quando tornate a casa, accendete una candelina per ricordare che la magia del Natale non ha mai fine. A proposito, in questo Paese di fate e gnomi, ma quando torna il mercatino? Qui c’è anche Trotto, il cavallino bianco che trotta trotta felice, ed è proprio il cavallino bianco arrivato in Paese. “Pic”, è questo il suo soprannome.