Una palazzina a due piani è esplosa oggi intorno alle 14 in zona San Francesco tra Acilia e Dragoncello, periferia sud-ovest di Roma, forse per una fuga di gas. Ci sarebbero famiglie rimaste intrappolate sotto le macerie. Sul posto operano i vigili del fuoco, tre ambulanze e una eliambulanza, carabinieri e polizia. La deflagrazione è avvenuta in via Giacomo della Marca al civico 36 in un palazzo di quattro appartamenti. Il boato è stato avvertito distintamente nei quartieri limitrofi e ha squassato gli infissi delle palazzine delle vicinanze. Un uomo è stato estratto dalle macerie. Soccorso dal personale del 118 è stato portato in codice giallo all’ospedale Grassi. A quanto riferito avrebbe riportato ferite lacerocontuse e traumi su tutto il corpo ma, a parte il forte shock, non sarebbe in condizioni di salute preoccupanti. Alle 15,40 è stata soccorsa anche una donna di 68 anni (la moglie): ha riportato traumi da schiacciamento, è stata considerata in codice rosso ed era cosciente. Al momento risultano disperse due persone: una bimba di otto anni (Aurora) con la madre (Deborah). La bambina starebbe interagendo con i soccorritori, da sotto i calcinacci. Le persone estratte vive sono gli zii di Aurora.

Al momento l’area è completamente transennata e sono all’opera gli escavatori illuminati da fari allestiti sulla strada. La palazzina crollata si trova a poche centinaia di metri da un plesso della scuola Giovanni Paolo II, già evacuato per un abbassamento del terreno, e da via Camillo da Albino, chiusa anche questa per un importante cedimento dell’asfalto. Gli altri due abitanti dell’appartamento in cui si è verificata l’esplosione – padre e figlio – al momento della deflagrazione non erano in casa. La procura di Roma ha avviato un’inchiesta sul crollo. Il pm Mario Palazzi si è recato sul posto per un sopralluogo e procede per disastro colposo.

Sul luogo del crollo intorno alle 17, mentre si accendevano le fotoelettriche per lavorare anche con il buio, è arrivata la sindaca di Roma, Virginia Raggi che ha incontrato il padre ed il fratello della bambina ancora dispersa insieme con la madre. Raggi sta incontrando anche le forze dell’ordine impegnate nei soccorsi e nella rimozione delle macerie.