Dopo il Natale “sotto scorta” arriva il Capodanno “blindato”. Il ministro dell’Interno, Marco Minniti, non ha dubbi: “La guardia è altissima”, assicura. “Abbiamo un sistema di sicurezza in questo momento tutto in campo – ha aggiunto il numero uno del Viminale – con l’obiettivo di garantire la massima tranquillità a tutti gli italiani a Capodanno. Non abbassiamo la guardia neppure per un attimo”.

Vediamo nelle principali città le maggiori restrizioni, partendo dalla Capitale già orfana del concertone e con il sindaco Virginia Raggi che, durante il suo primo brindisi di fine anno con la stampa ha quasi pregato gli astanti con frasi del tipo:”Non chiediamo la luna, chiediamo il tempo dato alle alte amministrazioni. Sono certa che nel 2017 faremo grandi cose, vi chiedo di aiutarci a raccontarle. Roma ha bisogno di qualcuno che faccia le cose e di qualcuno che le racconti. Nella capitale la rotta va invertita partendo dalle piccole cose, non abbiamo la bacchetta magica. Non ho visto una città in ginocchio dopo Natale, certo le criticità ci sono…”

 

ROMA – Il questore Nicolò Marcello D’Angelo ha previsto il totale dispiegamento delle misure a partire dalle 19 di domani. Nella prima fase, sorvegliato speciale, oltre al Colosseo, sarà il Circo Massimo, dove si prevede un consistente transito di persone ed il successivo stazionamento dalle ore 22.30, quando inizieranno una serie di spettacoli di intrattenimento. Nell’area sono stati realizzati, in collaborazione con Roma Capitale, 5 varchi di accesso nei quali saranno effettuati i controlli di sicurezza. Il piano prevede il presidio di tutte le maggiori piazze della capitale, con particolare attenzione a piazza Venezia, piazza di Spagna, piazza Navona, Campo de’ Fiori, piazza del Popolo, Fontana di Trevi, Gianicolo ed Eur. A San Pietro ancora in vigore lo specifico piano di sicurezza adottato per l’anno giubilare. Presidiati anche i ponti, dove sono in programma intrattenimenti per adulti e bambini, e previste fioriere antisfondamento.

MILANO E LOMBARDIA – Saranno in campo quaranta smartphone di ultima generazione e diverse telecamere riprenderanno il concertone con Annalisa Scarrone e Mario Biondi. Sette i varchi di accesso alla piazza con i volontari delle associazioni coordinati dalla Protezione Civile comunale e di Città metropolitana, mentre le forze dell’ordine con metal detector controlleranno che non vengano introdotti nell’area bottiglie, armi oppure oggetti pericolosi. Blindate anche Bergamo e Mantova

BOLOGNA – Controlli straordinari con blindati delle forze dell’ordine a filtrare l’afflusso in piazza Maggiore, dove – come da tradizione – ci sarà il concerto e il rogo del Vecchione, e un drone che monitorerà la situazione dall’alto in streaming. Tiratori scelti presidieranno le zone sensibili e misure di sicurezza straordinarie in Fiera per il Genesi Festival.

FIRENZE – Disposti metal detector per accedere al piazzale Michelangelo dove è in programma il concertone di Marco Mengoni.

VERONA – In corso Porta Nuova, sono state posizionate le barriere di cemento (new-jersey) che, fino alle ore 9 di lunedì 2 gennaio, bloccheranno il transito in piazza Bra. Tutto il trasporto pubblico è deviato sulle strade adiacenti, mentre è sempre garantito l’accesso dei mezzi di soccorso e di emergenza e il passaggio dei taxi.

NAPOLI – Il sindaco Luigi de Magistris ha emanato ieri l’ordinanza per il divieto di vendita da asporto, per ogni tipo di bevanda alcolica nei contenitori di vetro, nella zona dei baretti di Chiaia. Sarà operativa dalle 12 del 31 dicembre fino alla mezzanotte. È vietato allo stesso tempo il consumo «di alcolici su aree pubbliche non oggetto di concessione di suolo».

A chiudere il conto la previsione della Coldiretti che da un’indagine effettuata ha tratto le seguenti conclusioni: tre italiani su quattro (78%) consumeranno nelle case il cenone di fine anno. Mentre tra chi ha scelto di mangiare fuori, il 15% ha optato per il ristorante e il 3% ha preferito l’agriturismo. Un consumatore su 4, inoltre, punta sui prodotti tipici provenienti dalle zone colpite dal sisma. In vista del Capodanno ogni famiglia spenderà mediamente 80 euro per i consumi a tavola. E le previsioni? Niente pioggia o neve ma freddo polare: si prevede che a Milano ci saranno -2 gradi e a Roma 2 gradi.