Le rivoltelle, questa rock band fatevi conoscere, da che deriva il titolo?
Rivoltelle è un plurale femminile e si accorda perfettamente a quello che siamo noi e cioè una band tutta al femminile. Metaforicamente le Rivoltelle sono i nostri strumenti con cui “spariamo” le noste canzoni sperando di arrivare dritte al cuore di chi ci ascolta.
Quanto vi impegna la musica?
Non è possibile quantificare il tempo che dedichiamo alla musica. Tra il tempo che passiamo in sala prove e in studio di registrazione siamo praticamente sempre impegnate a fare o ascoltare musica.
Vi piace la musica digitale?
Si, anche se per la nostra musica non utilizziamo nessun supporto digitale. È tutto rigorosamente suonato dalle nostre mani e con strumenti.
E il rock?
Il rock è ciò che unisce le anime musicali di ognuna di noi. E’ la nostra prima grande passione.
Avete una formazione jazz? Quale formazione avete?
Ascoltiamo con piacere la musica jazz anche se ha influito poco nella nostra formazione artistica e musicale. Ognuna di noi ha un proprio bagaglio artistico che mette a disposizione dell’altra soprattutto in fase creativa. Siamo, comunque, più vicine alla musica Rock, Reggae e Ska.
Che film vi piacciono?
Spaziamo tra molti generi. Ognuna di noi ha un proprio gusto Kubrick, Tarantino e Tim Burton ci accomunano.
Che avete guardato per ultimo alla televisione?
Guardiamo pochissima televisione, solo telegiornali, documentari e qualche serie tv.
Cosa vi piace fare di solito?
Ognuna di noi ha le proprie passioni. Suonare e andare ai concerti è ciò che accomuna tutte e quattro.
Cosa vi piace della vita?
La vita stessa e la capacità di alzarsi al mattino con un obiettivo sempre nuovo da raggiungere.
Vi intendete di frumento bass?
Non molto, ci piace la buona cucina.
Cosa vi ha regalato di bello la vita? E la musica?
La vita ci ha regalato la musica e la musica è per noi la vita.
Perché la televisione ha prodotti scadenti, secondo voi?
Probabilmente perché pensa ad accontentare i gusti della massa che privilegia programmi-contenitori di basso profilo culturale.
Vi piacciono i talent- show? Quali vedete?
Non ci piacciono e non li vediamo.
Meglio Natale o meglio Capodanno?
Per chi è religioso il Natale dovrebbe avere un senso più profondo e quindi dovrebbe essere più importante di Capodanno. Noi viviamo queste feste come occasioni per ricongiungerci ai nostri familiari e suonare live.
Meglio abitare da soli o con i propri genitori?
Noi abitiamo da sole!
Che vi piace fare nella vita?
Moltissime cose. Leggere, andare al cinema, studiare ma soprattutto suonare.
Buoni propositi e preghiere per il 2017?
Migliorarsi sempre a prescindere dalle situazioni concrete, dai contesti e dalle scadenze. Ci auguriamo che la nostra musica arrivi sempre più lontano e che riesca a coinvolgere un numero sempre maggiore di persone.
Meglio un amico uomo o un amico donna?
Un amico dovrebbe essere un buon amico a prescindere dal genere.
Una vacanza si, ma dove?
Privilegiamo i post caldi e le mete lontane…Cuba aspettaci!
Uscire per comprare un…?
Sicuramente un buon libro.
Dove vi vedremo suonare?
Siamo in tour in Calabria soprattutto ma si preannunciano date in tutta Italia.
La prossima data?
Abbiamo appena suonato la notte di Capodanno…ora è in fase di preparazione il calendario per il tuor primaverile
Comprare un vostro disco perché?…un buon motivo per il lettori. Un nostro fan scrive sulla nostra pagina facebook: “ho capito come smaltire la rabbia..ascoltando un vostro cd”! I vostri prossimi progetti.
Abbiamo appena ultimato la registrazione del nostro nuovo album “ Play e replay” che uscirà prossimamente.