C’è anche un italiano tra le vittime della sparatoria avvenuta nella notte a Playa del Carmen. È Daniele Pessina, di origini milanesi. L’uomo da tempo viveva e lavorara in Messico. La ricostruzione dell’accaduto racconra di una serie di colpi di pistola sparati nel corso della serata di chiusura del BPM Festival a Playa del Carmen in Messico. I colpi sono stati esplosi all’interno del Blue Parrot uno dei locali in cui si teneva il festival, durante il party di chiusura firmato elrow. Bilancio di cinque morti (anche un colombiano, due canadesi e una donna della quale non è stata fornita la nazionalità) e di quindici feriti (otto versano in gravi condizioni). Un solo attentatore mentre tre delle vittime appartenevano alla sicurezza. Secondo alcuni media locali si potrebbe trattare di un attacco collegato alla lotta tra bande per il controllo del territorio. Esclusa la pista terroristica. Le autorità hanno chiesto a tutti di rimanere al riparo e non uscire per strada. I primi video provenienti dalla zona mostrano scene di panico e persone in fuga. Il festival è stato sospeso