Joao Mario (Inter) firma il gol vittoria al Barnera. LaPresse

Non si era mai visto un campionato così. Alla seconda giornata di ritorno pare già segnato il destino delle tre retrocesse nella serie cadetta. Con la vittoria dell’Empoli sull’Udinese, sono 11 i punti che distanziano la quart’ultima (i toscani, appunto) da Palermo e Crotone (a quota 10) e 12 dal Pescara (che, tra le altre cose, continua a sbagliare rigori; oggi è stata la volta di Biraghi a risultato comunque compromesso). Palermo che comunque ha fatto soffrire, più psicologicamente che fattivamente un’Inter rimasta in dieci, per l’espulsione di Ansaldi (nell’occasione, rosso anche per il tecnico nerazzurro Pioli). Il Crotone invece raccoglie un punticino importante solo per arrivare in doppia cifra, sul campo di un Genoa in crisi nera. Vince l’Atalanta sulla Sampdoria nel primo posticipo delle 18

Questi i risultati del pomeriggio:

ATALANTA-SAMPDORIA 1-0 10′ s.t. Gomez rig.

BOLOGNA-TORINO 2-0 43′ p.t, 38′ s.t. Dzemaili

EMPOLI-UDINESE 1-0 37′ s.t. Mchedlidze

GENOA-CROTONE 2-2 43′ p.t. Simeone (G), 9′ s.t. Ceccherini (C), 21′ s.t. Ocampos rig. (G), 29′ s.t. Ferrari (C)

PALERMO-INTER 0-1 20′ s.t. Joao Mario

PESCARA-SASSUOLO 1-3 1′ p.t., 28′ s.t. Matri (S), 11′ s.t. Bahebeck j-c (P), 20′ s.t. Pellegrini (S)