Francia, Benoit Hamon al voto alle primarie

Benoit Hamon si è aggiudicato le primarie della sinistra francese con il 58,65% dei voti, contro il 41,35% totalizzato dall’ex primo ministro, Manuel Valls. Lo ha annunciato Christophe Borgel, responsabile del comitato organizzatore delle primarie dopo lo spoglio del 60% dei seggi. Subito dopo la diffusione dei primi risultati ufficiali delle primarie, il primo segretario del Partito socialista francese, Jean-Christophe Cambadélis, si è congratulato con Hamon per l’ampia vittoria e ha invitato i socialisti «all’unità» per battere «la destra estrema e l’estrema destra».
L’affluenza è stata calcolata in ulteriore aumento: alle 17, le autorità del comitato organizzatore hanno fornito la cifra di 1,3 milioni di votanti, in crescita del 23% rispetto allo stesso orario del primo turno.

«Stasera la sinistra, una sinistra viva e vibrante, ha alzato la testa e l’ha voltata verso il futuro, vogliamo vincere». Queste le prime parole pronunciate da Benoit Hamon, che ha conquistato la candidatura dei socialisti per le elezioni all’Eliseo, vincendo la sfida contro Manuel Valls. «Il nostro Paese – ha continuato Hamon – ha bisogno di una sinistra moderna e innovatrice. Bisogna scrivere una nuova pagina della nostra storia, non mi rassegno alla fatalità. Il reddito universale permetterà di scegliere il lavoro piuttosto che di subirlo».