È stato annullato il concerto di Bello Figo, il rapper italo-ghanese che avrebbe dovuto esibirsi sabato a Roma, sul palco degli Ex Magazzini nel quartiere Ostiense.  A darne notizia gli organizzatori che su Facebook scrivono: «Ci sentiamo costretti a rinunciare a questa occasione di svago e divertimento, perché è necessario salvaguardare lo spirito che guida la programmazione del nostro locale, sempre finalizzata all’intento ludico e non a occasioni di scontri e di violenza. Stante le intimidazioni rivolte al nostro ospite, ai nostri clienti ed al corretto svolgimento dell’evento, ci sentiamo in dovere di tutelare la sicurezza di ogni persona interessata e di chiunque quella sera si trovasse nei paraggi».

Lo scorso 25 gennaio con lo striscione «Bello Figo Roma non ti vuole» e con un comunicato Facebook Azione Frontale diffidò gli organizzatori: «Abbiamo inoltrato una diffida tramite raccomandata agli organizzatori di tale evento, non possiamo permettere che questo personaggio si presenti nella nostra città e canti le sue canzoni di scherno verso il popolo italiano, istigando all’odio i suoi connazionali, non possiamo tollerare che un personaggio del genere prenda in giro il popolo italiano. Azione Frontale metterà in atto ogni iniziativa affinchè l’evento di tale uomo non avvenga, siamo pronti a picchettare l’entrata del locale».

Anche mesi fa il rapper di Parma, originario del Ghana fu preso di mira: le minacce verso di lui furono così violente che lo costrinsero ad annullare ben tre concerti. Il primo a Brescia a ridosso della vigilia di Natale, il secondo a Borgo Virgilio a Capodanno e l’ultimo a Legnano, al Land of Freedom.