Dani Bra, cosa ha portato in scena?

Danilo Brancato, in arte Dani Bra, un teatrante prestato al cabaret.

Cona si chiama lo spettacolo che ha avuto così tanto successo?

Il mio spettacolo che ha avuto piu’ successo e’ stato sicuramente :”mitologicamente squiliBRAto”,portato in scena 2 anni fa.

Di cosa parlava?

Lo spettacolo spaziava in diversi campi: il padre/marito vessato dalla convivenza con tre donne dentro casa, monologhi sull’attualità, l’ansia delle donne quando piove costrette a mettere lo stendino in casa,i miei personaggi,canzoni e 10 belle ragazze/ballerine a condire il tutto.

Cosa le piace fare nella vita?

Nella vita mi piace fare le cose belle,oltre a dedicarmi alla mia associazione onlus “COMICO & friends” (ti invito ad andare a visitare la nostra pagina su FB) mi piace stare all’aria aperta e correre (la passione dell’ex maratoneta)

Quanto ha studiato nella vita per farlo?

Ho fatto due scuole di teatro con indirizzo prettamente “Petroliniano”, lascio a te a chi mi rifaccio sul palco. Per me esiste solo Ettore Petrolini!

Si è esibito davanti alla croce rossa, abbiamo visto le foto, racconti.

Mi sono esibito per la C.R.I. di Aprilia quest’anno al Teatro Europa di Aprilia per il loro anniversario, di 25 anni. Orgogliosissimo di questo, dopo l’esperienza dello scorso anno hanno rivoluto soltanto me come comico, veramente una grande soddisfazione oltre allo star bene umanamente visto che il ricavato quest’anno serviva per finanziare l’acquisto di defibrillatori.

Quante persone accoglie a sera?

Non sono io che accolgo le persone,ma a seconda dei posti in cui uno si esibisce: locali,teatri,piazze,convetion etc…

A Roma dove si può vedere?

A Roma spesso sono allo Zelig Lab. di Roma al Teatro Golden in v. Taranto ma frequento anche i Zelig Lab. di Milano e Salerno. Per gli appuntamenti/eventi invece meglio visitare la mia pagina Facebook.

Cosa le piace fate di bello?

La cosa piu’ bella che mi piace fare e’ cenare con la famiglia e scambiarci opinioni e pensieri di giornata

Coaa fa la sera?

La sera: scrivo,leggo o vado a teatro, quello impegnato, ma spesso se non mi piace la commedia faccio tutte e tre le cose contemporaneamente.

Cosa insegnano i ragazzi a un grande attore, di quelli che la vengono a vedere?

I ragazzi oggi hanno molto da dire, in questa generazione soprattutto, a noi insegnano il passaggio del tempo e noi dobbiamo coglierlo e metterlo a nudo per darlo a loro sul palco. Come metterli davanti ad uno specchio,esaltare i pregi e far notare i difetti.

Dove è nato? Dove sono le sue origini?

Sono nato a Roma, in periferia, a Torpignattara, la stessa periferia oggi scomparsa.

Cosa legge?

I libri che piu’ mi appasionano sono quelli di Montanelli e Enzo Biagi. Quanto insegnano!!!

Le riviste di gossip le piacciono?

Le riviste di gossip non mi appassionano,non mi appassionano proprio i fatti altrui a meno che non sto piu’ di 2 ore nella sala di attesa di uno studio medico… li e’ obbligo farseli.

Cosa invidia a un esordiente?

Ad un esordiente invidio il battito cardiaco prima di andare in scena. Il battito pulito,ingenuo,inconsapevole,avventuriero, quel battito che rispecchia i canoni perché non e’ contaminato.

Cosa consiglia a un esordiente?

L’unica cosa che posso insegnare ad un esordiente, piu’ che insegnare,consigliare e’ : di non perdere tempo. mai!!!

Cosa imparare ancora?

Sara’ banale ma se smetti di imparare ti arrendi al sapere e si ti arrendi al sapere ti arrendi al vivere!

I suoi prossimi progetti.

I miei prossimi progetti sono una web serie che stiamo iniziando a girare e speriamo che per fine marzo possiamo metterla sul web, la programmazione della stagione estiva, lo scritto di una commedia e speriamo di portare tutto in porto.

Dove si esibirà prossimamente?

Prossimi Show: nel mese di Febbraio saro’ a Nettuno al Theatro, poi al teatro “Salotto dell’Arte” in v. Teano a Rpma, poi al Cinema Reale a Trastevere con il progetto “Cinecomico” (fusione tra cinematografia e comicità) insieme al regista Riccardo Ferrero e poi l’ 8 marzo e il 2 aprile al Teatro Leontini a Casal Palocco (Roma) e varie in programma. E ricordate: “Ogni volta che si ride si toglie un chiodo dalla bara”.