Aveva chiesto giustizia per la morte della moglie, per mesi aveva aspettato una risposta delle indagini, un colpevole. Poi ha agito da solo. Oggi a Vasto, all’ingresso del bar Drink Water, in via Perth, alle 16:30 ha sparato almeno quattro colpi di pistola uccidendo Italo D’Elisa, il ventenne che l’estate scorsa aveva investito con la macchina Roberta Smargiassi, sua moglie, in scooter.

Per lei non c’era stato niente da fare, le ferite erano troppo profonde ed era morta pochi minuti dopo il ricovero in ospedale, aveva 34 anni. Solo pochi mesi prima si era sposata con il calciatore Fabio Di Lello, atleta del San Salvo e del Cupello.

I carabinieri di Vasto, provincia di Chieti, l’hanno cercato per alcune ore dopo aver ritrovato una pistola semiautomatica in una busta di plastica lasciata sulla tomba della moglie. Lui si è costituito nel tardo pomeriggio.