Concorsone per San Valentino promosso da Media World: si possono vincere 100 secondi di shopping gratis a coppia. Purché la coppia sia eterosessuale. E’ quanto recita il volantino promozionale di Media World, la catena italiana di distribuzione tecnologica: “Ciascun vincitore avrà 100 secondi a disposizione per correre all’interno del punto vendita Media World designato e afferrare tutta la tecnologia che desidera, ma dovrà concorrere “in coppia” ossia insieme ad un Partner di Gara, da lui scelto, purché maggiorenne e di sesso opposto al proprio”. Le associazioni lgbt denunciano la discriminazione invitando a boicottare i negozi Media World. Gabriele Piazzoni, segretario nazionale Arcigay commenta: “Dopo 30 anni per farci riconoscere dallo Stato, non pensavamo ci volesse più tempo per farsi riconoscere da una catena commerciale, la differenza però è che cittadini italiani ci siamo nati, clienti Media World no. O cambiano il regolamento o noi cambieremo negozi”, conclude Piazzoni. Pride Online non solo condanna l’iniziativa ma lancia sui social la campagna #boicottaMediaWorld. E Mario Colamarino, presidente del Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli, aggiunge che la campagna “è palesemente discriminatoria e sorprende che un’azienda di tale importanza sottovaluti l’impatto negativo che può avere”.