© Forza Nuova Cesena

I funerali della nostra civiltà avranno luogo con un corteo funebre, oggi domenica 5 febbraio 2017, con arrivo alle 11,30 presso il palazzo comunale di Cesena

Sono stati celebrati oggi con una manifestazione promossa dalla sezione di Cesena di Forza Nuova, in risposta a un “matrimonio omosessuale” – il secondo da quando è stata approvata la legge sulle unioni civili – celebrato oggi nella città romagnola. L’iniziativa, prontamente denunciata dal circolo Arcigay di Rimini dedicato allo scienziato inglese (e omosessuale) Alan Turing, è stata annunciata con l’affissione di alcuni finti manifesti funebri, del tutto simili a quelli che normalmente tappezzano le bacheche dei centri abitati: sfondo bianco, testo nero, cornice dorata. Solo che, anziché il nome del defunto, l’annuncio riportava i nomi degli sposi: Matteo e Marco, ritenuti colpevoli di aver decretato “la fine della nostra civiltà, le nostre tradizioni, della famiglia naturale come unico cardine della nostra società”

La partecipazione al funerale, come documentato da un video postato sulla pagina facebook di Forza Nuova Cesena, è miseramente fallita: una quindicina di persone appena, due delle quali – uno vestito da frate, l’altro in costume da gerarca – ad aprire il corteo funebre, quattro a reggere il feretro e i restanti nella parte dei famigliari della vittima.