Due giornate di squalifica. È la pena inflitta dal giudice sportivo Gerardo Mastrandrea agli interisti Mauro Icardi e Ivan Perisic, dopo il match contro la Juve. L’argentino è stato squalificato «per avere, al termine della gara, rivolto ad un arbitro addizionale un’espressione ingiuriosa accompagnata da gesti, nonché per avere calciato il pallone in direzione del direttore di gara, senza colpirlo». Perisic, espulso, ha «ripetutamente proferito espressioni gravemente irriguardose nei confronti dell’arbitro».

Icardi e Perisic salteranno la partita casalinga con l’Empoli e la trasferta a Bologna. Il club nerazzurro fa sapere in una nota che «inoltrerà agli organi competenti preannuncio di reclamo, al fine di richiedere gli atti di gara»

Il giudice sportivo ha anche squalificato per un turno Callejon e Hysaj del Napoli, Baselli e Valdifiori del Torino, Crisetig del Crotone, Cesar del Chievo, Bellusci dell’Empoli, Ceppitelli del Cagliari e Izzo del Genoa. Fra le società, diecimila euro di multa al Bologna per i ripetuti «cori di denigrazione territoriale nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria» durante la partita in cui gli uomini di Donadoni sono stati travolti 1-7 dal Napoli.