Due velivoli ultraleggeri si sono scontrati in fase di decollo. Nell’incidente, che si è verificato in una aviosuperficie a Sansepolcro (Arezzo), ci sarebbero due feriti, di cui uno più grave. Tra loro, Carlo Giuli, 59 anni di Gubbio, ex pilota professionista di Alitalia e istruttore impegnato da tempo a Sansepolcro in lezioni di volo. L’uomo è stato subito soccorso dal 118 e trasportato con l’elisoccorso Pegaso al Cto di Firenze: non è in pericolo di vita e stando alle prime informazioni avrebbe riportato alcune fratture di cui una importante ad una gamba. Illesi invece sia l’allievo che si trovava sull’aereo dell’istruttore sia il pilota dell’altro velivolo.

È stato un «balzo» fatto all’improvviso da uno dei due velivoli all’origine dello scontro a terra tra i due piccoli aerei all’aviosuperficie di Sansepolcro. Secondo quanto riferito dal responsabile della struttura di volo l’incidente sarebbe accaduto mentre l’istruttore Carlo Giuli stava mettendo in moto l’aereo per partire ed effettuare una lezione di volo.

Il pilota di un altro aereo stava cercando di mettere in moto il suo velivolo fermo da tempo per normale manutenzione. Non è chiaro se un freno non abbia tenuto o se il motore di quest’ultimo aereo si sia acceso d’improvviso, ma il velivolo è scattato in avanti ed ha urtato con l’elica l’aereo dell’istruttore, rimasto seriamente ferito: praticamente illese, invece, le altre due persone. Nell’altro velivolo si trovavano un 81enne di Sansepolcro e un 50enne originario di Crotone ma residente nel biturgense.

Sul posto anche il personale sanitario del 118. L’aviosuperficie di Palazzolo ha una pista in erba ed è attrezzata con un hangar ed una piccola torre di controllo. L’incidente è avvenuto nella zona della piattaforma dell’elisoccorso. L’eugubino è stato trasferito a Siena con l’elisoccorso Pegaso.