È stato fermato dai carabinieri il marito della donna trovata morta strangolata nel Grossetano. L’uomo era sul treno Roma Termini-Pisa ed è stato rintracciato all’altezza di Capalbio scalo, mentre stava tornando verso Orbetello. A fermare Alberto Novembri i carabinieri del comando provinciale di Grosseto e quelli della compagnia di Orbetello che da stamani lo stavano ricercando. L’uomo si sarebbe recato a Roma, ma poi avrebbe deciso di tornare verso casa. La moglie, Anna Costanzo, 68 anni, è stata trovata morta in casa, strangolata con il filo del computer, a Pozzarello (Grosseto). La donna era in un appartamento al secondo piano. I coniugi vivevano in un palazzo all’Argentario, alla periferia di Porto Santo Stefano. Del caso si occupa il pm Maria Navarro, sul posto insieme ai carabinieri della locale caserma e al nucleo investigativo di Grosseto.