Virginia Raggi è stata ricoverata d’urgenza a Roma all’ospedale San Filippo Neri. La sindaca di Roma secondo le prime indiscrezioni avrebbe accusato un improvviso malore avuto stamani. La prima cittadina sarà sottoposta ad alcuni accertamenti. È stata portata al San Filippo Neri perché è l’ospedale più vicino a dove risiede. Alle 17.40 è stata dimessa. «Sto bene», ha detto ad alcuni cronisti che attendevano notizie.

«Raggi è arrivata al pronto soccorso del San Filippo Neri della Asl Roma 1 alle 8,54, con mezzi propri, per la comparsa di un malore improvviso – fa sapere il direttore del pronto soccorso Massimo Magnanti -. Sona stati eseguiti gli accertamenti clinici e diagnostici necessari e non sono state riscontrate alterazioni significative. Le condizioni cliniche appaiono in netto miglioramento. Il sindaco verrà mantenuto regolarmente in osservazione per valutare la sua dimissibilità nelle prossime ore».

«Sono stati eseguiti gli accertamenti clinici e diagnostici necessari e non sono state riscontrate alterazioni significative». Così il bollettino medico emesso dal direttore del pronto soccorso del San Filippo Neri, Massimo Magnanti, sulle condizioni di salute della sindaca Raggi. «Le condizioni cliniche appaiono in netto miglioramento – si legge nel bollettino – il sindaco verrà mantenuto regolarmente in osservazione per valutare la sua dimissibilità nelle prossime ore».

Con la sindaca c’è l’ex marito Andrea Severini che ha pubblicato un messaggio su Facebook: «Scrivo qui per le persone che mi chiedono di Virginia. Sta bene, sta facendo accertamenti ma sta bene. Grazie a tutti per il vostro affetto».​

Stamani Raggi doveva partecipare a una conferenza stampa in Campidoglio ma ha annullato la sua presenza in seguito al malore. Oggi alle 16 invece era previsto l’incontro tra Campidoglio e i proponenti sulla vicenda dello Stadio della Roma, dossier che la sindaca sta seguendo in prima persona. Il vertice è stato posticipato alle 18. Raggi dovrebbe essere presente. Finora, agli ultimi incontri col club il Campidoglio è stata rappresentata dal vice sindaco Luca Bergamo, dal presidente d’Aula Marcello De Vito e dal capogruppo M5S Paolo Ferrara.