Spari nella notte fuori da un locale di piazzale Guglielmo Marconi, nel quartiere Eur a Roma, il Room 26. È accaduto intorno alle 4.40. Quattro i feriti da colpi d’arma da fuoco di cui tre sarebbero in gravi condizioni, si tratta di tre italiani e uno spagnolo. Un uomo, probabilmente un avventore del locale fatto uscire perché ubriaco, avrebbe aperto il fuoco dall’obelisco davanti alla discoteca. Dopo una serrata caccia all’uomo, la polizia ha fermato un romano di 26 anni. Il giovane, con precedenti di polizia, è stato sottoposto a fermo e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria. Gli investigatori stanno ascoltando diversi testimoni. I due feriti più gravi sono stati colpiti uno all’inguine e l’altro all’addome. Sono stati ricoverati negli ospedali San Camillo e Sant’Eugenio, a Roma. Ancora da ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Dai primi accertamenti sembrerebbe che la responsabilità del ferimento sia riconducibile, quindi, a una sola persona che avrebbe sparato a seguito di una lite avvenuta nel locale. Sul posto sono stati trovati alcuni bossoli di una pistola semiautomatica. Ora sono in corso indagini da parte degli agenti della squadra mobile e del commissariato Esposizione anche per accertare se le persone ferite dai colpi d’arma da fuoco fossero coinvolte nel precedente diverbio.