È arrivato in Svizzera Dj Fabo, che ha chiesto di poter morire al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
Fabiano Antoniani, ha detto Filomena Gallo dell’Associazione Luca Coscioni, “si sta sottoponendo alle visite mediche previste dai protocolli. Tuttavia potrebbe ancora cambiare idea”.
In una clinica Oltralpe, di cui l’Associazione non ha voluto dare il nome, Fabo ora sta incontrando i medici e gli psicologi che stanno valutando se la richiesta di eutanasia sia accettabile. “Ci vorranno alcuni giorni per capire cosa succederà” ha concluso Gallo.

Con un post sul suo profilo Facebook, Marco Cappato, sempre dell’Associazione, ha raccontato di essere in Svizzera con lui. Appena due giorni fa, dopo il terzo rinvio dell’approdo del ddl sul Biotestamento in Aula alla Camera, Fabo ha lanciato un appello al Presidente Mattarella chiedendo il suo intervento per “sbloccare lo stato di impasse voluto dai parlamentari”.

Fabo è un ragazzo di 39 anni cieco e tetraplegico che desidera porre fine a una vita che non ha scelto, “immobilizzato in una lunga notte senza fine” in seguito a un grave incidente stradale. Dopo anni di terapie senza esito, ha chiesto che le Istituzioni intervengano per regolamentare l’eutanasia e permettere a ciascun individuo di essere libero di scegliere fino alla fine. Di qui il video-appello al Presidente della Repubblica, realizzato grazie all’aiuto della sua fidanzata e dell’Associazione. In rete, intanto, spopola l’hashtag #FaboLibero