Una ragazza di 25 anni, Debora Menale, è morta dopo essere stata investita da un’auto all’uscita di una discoteca a Sant’Antimo, in provincia di Napoli. La giovane, di Gricignano d’Aversa (Caserta), è stata travolta secondo la ricostruzione dei Carabinieri dei carabinieri da una Fiat Bravo nera. L’uomo alla guida non si è fermato e si è dato alla fuga. La ragazza è giunta morta all’ospedale di Aversa. Il pirata della strada si è poi consegnato ai carabinieri di Villaricca (Napoli). Si è presentato ai militari insieme con il suo avvocato confessando – come hanno reso noto i carabinieri – di essere lui l’investitore. Si tratta di un giovane di 27 anni, di Giugliano (Napoli).

Il giovane che si è presentato alla stazione dei carabinieri ammettendo la sua responsabilità per l’investimento di Debora Menale é stato denunciato per omicidio stradale. Portato in ospedale, é stato sottoposto a esami tossicologici per accertare l’eventuale uso di droga o abuso di alcol. La sua auto è stata sequestrata. Proseguono intanto le indagini dei carabinieri della tenenza di Sant’Antimo, che insieme a colleghi del nucleo operativo e radiomobile e della stazione di Giugliano avevano individuato il giovane tramite il numero di targa della sua vettura rilevato da telecamere del comune di Giugliano.