Ma ve lo immaginate Nightmare, andare e girare nella notte per uccidere? Erano gli anni Settanta, e questo successe veramente. Erano gli anni Ottanta, lui passò indisturbato.

Erano gli anni Novanta, e finalmente, grazie a Igor Churchill, egli venne bloccato. Nome vero, Robert Brown. La storia la conoscete, ed è su tutti i giornali. Perché questo signora è Nightmare, il famoso nightmare.

E ci rimasi sette anni.

Dove? In galera.

E come successe?

Mi bloccarono nel 1992, e mi fecero il film. Cominciai a uccidere al confine con il Messico, e andai in America nel Nord quando, di killer, ancora non si parlava.

Chi la fermò?

Il capo dell’Fbi americano.

E come è possibile che le diedero soltanto sette anni?

Sette anni, e poi la puntura. Non fui furbo come Mana Cerace, e mi rinchiusero in galera. So che ha intervistato Padre Rudolf.

Esatto, proprio poco fa.

Bene, padre Rudolf è il mio vate, voi ragazze normali non siete tra le mie vittime, perché anche io sono vittima di pedofilia, e da lui inviato.

Ma come ha fatto a scampare la puntura finale?

Perché Tonio Kruger, Nightmare, è finito in galera, ma è stato anche graziato. Ed è vittima di pedofilia.

Insomma, come è finita?

Bene, è finita con sette anni di carcere, la grazia, e poi venti anni di galera in isolamento.

E poi la puntura, chiede il pubblico?

E poi niente puntura. E poi niente puntura. Voi vittime di pedofilia siete irretite dagli psicofarmaci. Senta, parliamoci chiaro, contro la mala ci vuole la mala, e noi siamo la mala. E quasi una settimana fa il mondo giovanile, che comprende anche i cinquantenni con figli, si è trasformato in un manicomio, e chi dice il contrario.

E io non lo dico.

Esatto, lei non lo dice, perché quel manicomio lo ha vissuto, è per bloccarvi. Io, in quanto capo mala, e capo mala anche di un altro tipo di mala, lo ho osservato.

Cosa succedeva? Sembra un viaggio nell’incubo.

Eravate bloccati, pronti a essere pedofilizzati dal potere. E dal potere di una potente mala che è cecena ed è pedofila. Tutto qua.

Come apparivamo?

Bloccati.

E quindi.

Pronti per essere stuprati. Posso aiutare Padre Rudolf in questo, perché chi è in galera è pronto a  intelligenzare, ma se il caso è vero, non ci perdiamo in chiacchiere.

Come eravamo?

Avevate gambe e braccia rotte, e vi hanno violentato uno a uno. Tutti i liberi signora, i bambini si sono scanzati. Senza gli icuts e senza gli emboli, e senza le emorragie che tutti avete, lei verrrebbe in Oklahoma con il biglietto pagato e per farsi la foto con me, che sono il killer capo. La ma scelta è padre Rudolf. Signora, lui le ha parlato di ….

140 milioni di persone.

Esatto, questi comandano, e come i cileni sono pronti a mandarvi in paradiso. Vi possiamo salvare.

Ma non erano desaparacidos, queste 140 milioni di persone?

Ho seguito tutto il dibattito. La scelta è di campo. Loro da giovani hanno fatto una scelta pedofila perché negli anni Ottanta, pure il presidente della Repubblica era un pedofilo, si fidi. E non sto indicando nessuno. Alla vittima di pedofilia si mette uno scheletro finto, ma veramente avere una gamba rotta, anche un solo ditino rotto, è veramente un problema. E voi avete avuto tutti gli arti rotti, si fidi, e sono pedofili. Liberi e felici nel loro mondo, siamo, siete, cresciuti grazie all’angelo custode. Iniziamo da A, siete stati in manicomio, e bombardati da proiettili di psicofarmaci. Quando non si capisce il periodo, è perché vi stanno uccidendo. E in questo caso vi stava uccidendo una educazione pedofila. Parlo perché sono il capomafia.

Insomma, ci hanno gonfiato.

Esatto, sembra un Dylan Dog. Dylan Dog in cui anche io sono finito. Che storia. Che Dio vi aiuti, uomini liberi.

Quanti anni ha di carcere?

  1. senza puntura, sono stato graziato. Non sono il sosia. Ve lo dice chi vi ha mandato in manicomio in gruppo, che sono il sosia. Sono tanti ma sto facendo intelligence, e me li godo.

A quanto sta?

Al 65esimo. Fate interrogatori, uomini liberi, interrogatori serrati.