L’Ambasciata d’Italia a Londra conferma che una connazionale è stata coinvolta nell’attacco terroristico di ieri nella zona circostante il parlamento britannico di Westminster. La notizia è incominciata a circolare nella serata di ieri contraddicendo un primo annuncio da parte di Scotland Yard che nessun italiano era stato coinvolto. La signora, una turista in vacanza, è stata colpita dall’autovettura guidata dall’attentatore e ha riportato alcune fratture. La sua situazione di salute è stabile ed in miglioramento.
L’Ambasciata e Il Consolato generale, in stretto raccordo con l’Unità di Crisi della Farnesina, si sono da subito attivati, e la responsabile dell’Ufficio assistenza sociale sta affiancando la signora nei suoi rapporti con medici ed autorità britanniche.
L’Ambasciatore d’Italia, Pasquale Terracciano, ed il Console Generale d’Italia a Londra, Massimiliano Mazzanti, sono stati questa mattina in visita dalla signora per portarle il loro saluto e quello dell’intera comunità italiana nel Regno Unito.
La Famiglia ha chiesto massimo riserbo e tranquillità.