Esce con 10 kg di vongole, arrestato

L’idea probabilmente era quella di organizzare una cena a base di pesce e birra evitando un conto salato. Pertanto, nottetempo si è introdotto all’interno di un supermercato di Fiumicino. Non aveva messo però in conto l’allarme dell’esercizio commerciale, scattato poco dopo, ed il tempestivo intervento degli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di zona, che lo hanno “pizzicato” all’interno del negozio con il bottino. 10 kg di vongole, 1 cassa di bottiglie di birra ed altri alimenti quanto rinvenuto e sequestrato dagli agenti a F.N., queste le sue iniziali, 38 anni di origini marocchine, con precedenti di polizia. Nel corso del sopralluogo effettuato i poliziotti hanno constatato anche diversi danneggiamenti, ad alcune bilance ed ai computers. Per il ladro, una volta accompagnato negli uffici del commissariato e dopo la redazione degli atti, sono scattate le manette. Furto aggravato il reato di cui dovrà rispondere all’autorità giudiziaria.

Si finge poliziotto e raggira due turisti, arrestato

Uno è stato arrestato, i suoi due complici ricercati. Rumeno di 42 anni, fingendosi agente di polizia, insieme a due complici, è riuscito a truffare due turisti. E’ accaduto in via Emanuele Filiberto, dove due cittadini iraniani, sono stati avvicinati da 3 uomini, i quali, mostrando un tesserino con placca dorata, si sono qualificati come poliziotti effettuando un vero e proprio controllo sui malcapitati. Alla richiesta di mostrare i documenti e gli averi in loro possesso, i due turisti hanno consegnato, ai finti rappresentanti delle forze dell’ordine, anche un ingente quantitativo di denaro contante: circa 10.000 euro. Fingendo una breve verifica sui soldi, gli impostori, ne hanno poi restituito, solo la metà. Subito accortisi della mancanza e realizzando che stavano subendo una truffa, i due turisti si sono messi ad urlare attirando l’attenzione di una pattuglia della Polizia Penitenziaria e degli agenti del commissariato Trevi-Campo Marzio. Fuggiti in direzioni diverse, due dei 3 sono riusciti a dileguarsi, mentre C.A. – queste le iniziali dell’uomo arrestato – è stato raggiunto dopo un breve inseguimento per le vie del centro; perquisito, è stato trovato in possesso di 2500 euro in contanti appena sottratti. Il denaro recuperato è stato subito restituito ai legittimi possessori, mentre per il malvivente sono scattate le manette; sequestrato il suo finto tesserino. Proseguono le indagini degli investigatori del commissariato per individuare anche gli altri due finti poliziotti.

Va al Pronto Soccorso con un motorino rubato

 

E’ stato visto dall’accompagnatore di un paziente che ha subito avvisato le guardie giurate lì di servizio, alle prime ore del mattino, mentre armeggiava su un motorino parcheggiato all’interno del pronto soccorso di un ospedale, nel posto riservato alle ambulanze. Quando queste si sono avvicinate, l’uomo è scappato facendo perdere le sue tracce. Immediatamente una volante della Polizia di Stato è intervenuta, potendo però solo porre sotto sequestro il motorino, con il blocchetto dell’accensione manomesso.