L’Associazione culturale Spaziottagoni

in collaborazione con Mameli 7 onlus

presenta il

SEMINARIO

HOMO MIGRANS, economia, diritti umani, geopolitica criminale

Giovedì 20, venerdì 21, sabato 22 aprile 2017

Con tavola rotonda domenica 23 aprile

Spaziottagoni live

Via Goffredo Mameli 7

00153 Roma (Trastevere)

Giovedì 20, venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 aprile 2017 si svolgerà a Roma, a Spaziottagoni live (via Goffredo Mameli 7, Trastevere), un seminario dal titolo “HOMO MIGRANS, economia, diritti umani, geopolitica criminale”. Il seminario, patrocinato dal Consiglio regionale del Lazio, dal Municipio Roma I e da Amnesty International Italia, sarà tenuto da professori quali Diego Fusaro, Alberto Bagnai, Claudio Tuozzolo, Paolo Ercolani con Antonio De Bonis, Girolamo Santucci, Giuseppe Salerno e Marcello Foa.

Il seminario affronta le grandi questioni del nostro tempo: a partire dalla crisi finanziaria e dai modelli economici che condizionano la nostra vita, ai fenomeni di criminalità organizzata e il dramma della migrazione.

L’associazione culturale Spaziottagoni di Roma segue la propria vocazione nell’intercettare i bisogni della società e delle singole persone, mettendo a disposizione la propria conoscenza e le esperienze nel settore artistico e sociale, attraverso l’organizzazione di eventi di varia natura, sia informativa che formativa.

Saranno quattro giorni intensivi di totale interazione con i docenti, con lo scopo di acquisire nozioni e informazioni per poter interpretare e analizzare la complessità attuale a livello economico, sociale e politico, con un approccio accademico, storico e filosofico.

I RELATORI

ALBERTO BAGNAI, professore associato di Politica economica presso il Dipartimento di Economia dell’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti-Pescara e presidente di a/simmetrie a.p.s., Associazione Italiana per lo Studio delle Asimmetrie Economiche. È nel direttivo dell’International Network for Economic Research (INFER), e collabora col Centre de Recherche en Economie Appliquée à la Mondialisation (CREAM) dell’Università di Rouen. Alla sua attività di ricerca, i cui risultati sono apparsi su riviste scientifiche internazionali, ha affiancato dal 2011 un’opera di divulgazione attraverso il blog Goofynomics, acclamato come miglior sito di economia alla Festa della Rete 2015. I suoi saggi sulla crisi (Il tramonto dell’euro, Imprimatur, 2012; L’Italia può farcela, Il Saggiatore, 2014) sono diventati dei best seller. Diplomato in flauto dolce e basso continuo, incide col gruppo Musica Perduta per Brilliant Classics.

ANTONIO DE BONIS

Forte di un’esperienza più che trentennale nella lotta al terrorismo e alle organizzazioni criminali di tipo mafioso, da anni ha intrapreso un percorso d’analisi di questi fenomeni criminali elaborando differenti modelli evolutivi replicabili e replicati ovunque. Si definisce Criminalista più che criminologo e in qualità di pratictioner e ricercatore collabora con organizzazioni governative e private, con università e testate giornalistiche internazionali, diffondendo il prodotto dei propri studi finalizzati all’acquisizione di nuove chiavi interpretative circa la nascita, lo sviluppo e i montanti effetti negativi prodotti sulla vita quotidiana dal legame, oramai evidente e consolidato che lega i fenomeni di terrorismo, insorgenti e criminali nelle diverse aree mondiali.
È autore di libri e pubblicazioni scientifiche sulla materia, nonché blogger e fondatore dell’associazione per la formazione Geocrime Education Association.

PAOLO ERCOLANI (Roma, 1972) insegna materie filosofiche e sociologiche all’Università di Urbino «Carlo Bo», dove ha conseguito il dottorato di ricerca in Filosofia. E’ iscritto all’ordine nazionale dei giornalisti ed autore, in questa veste, di numerosi articoli per testate nazionali. Ha collaborato all’inserto culturale del Corriere della sera («La Lettura»), scrive per le pagine culturali de «Il Manifesto» (dove è anche titolare del Blog «L’urto del pensiero») e «Micromega» (gruppo editoriale L’Espresso-La Repubblica). Collabora con il canale filosofia di Rai educational. E’ fondatore, membro del Comitato scientifico e Presidente dell’Osservatorio filosofico (www.filosofiainmovimento.it). E’ inoltre membro del comitato scientifico della collana «Relazioni pericolose» per la casa editrice Mimesis di Milano. Fra i suoi libri, che più volte hanno suscitato un dibattito acceso sui media nazionali: Il Novecento negato. Hayek filosofo politico (Perugia 2006), Tocqueville: un ateo liberale (Bari 2008), La storia infinita. Marx, il liberalismo e la maledizione di Nietzsche, presentazione di Luciano Canfora (Napoli 2011) e L’ultimo Dio. Internet, il mercato e la religione stanno costruendo una società post-umana, prefazione di Umberto Galimberti (Bari 2012). Il suo ultimo libro, «Qualcuno era italiano. Dal disastro politico all’utopia della rete», con un’intervista a Carlo Freccero (Milano 2013), ha suscitato un’ampia discussione che, fra le altre cose, lo ha condotto a essere ospite della trasmissione televisiva «Omnibus» su La7.

DIEGO FUSARO (Torino, 1983) insegna “Storia della filosofia” presso l’Università San Raffaele di Milano. È studioso della filosofia della storia e delle strutture della temporalità storica, con particolare attenzione per il pensiero di Fichte, Hegel, Marx e per la “storia dei concetti” tedesca. Dirige la collana filosofica “I Cento Talleri” dell’editrice Il Prato ed è il curatore del progetto internet “La filosofia e i suoi eroi” (www.filosofico.net). Tra i suoi libri più recenti: Bentornato Marx!(Bompiani, 2009), Essere senza tempo. Accelerazione della storia e della vita (Bompiani, 2010),Coraggio (Cortina, 2012), Minima mercatalia. Filosofia e capitalismo (Bompiani, 2012), Idealismo e prassi. Fichte, Marx e Gentile (Il Melangolo, Genova 2013), Il futuro è nostro (Bompiani, Milano 2014), e Fichte e l’anarchia del commercio (Il Melangolo, Genova 2014), Antonio Gramsci(Feltrinelli, Milano 2015). È editorialista de “La Stampa” e de “Il Fatto Quotidiano”. Si definisce “allievo indipendente di Hegel e di Marx”. È membro del Consiglio direttivo e docente dello IASSP di Milano (Istituto di Alti Studi Strategici e Politici per la Leadership).

GIUSEPPE SALERNO

Laureato in Scienze Politiche, si specializza in pubblicistica e diviene assistente a Roma presso la cattedra di Sociologia Rurale. Lavora nel campo del marketing e della comunicazione per aziende del settore telecomunicazioni. Si dedica alla società post-industriale e alla tecnocultura con particolare riguardo al rapporto tra arte e scienza. Crea un’associazione “per la valorizzazione degli antichi borghi” e promuove la rinascita del Borgo di Calcata da dove lancia nel 1986 “Il Borgo Cablato”, laboratorio di sperimentazione artistica sui nuovi strumenti di telecomunicazione. Tra il 1986 ed 1991 sostiene il gruppo di ricerca “Tempo Reale” e cura la sezione “Arte Telematica” nel Festival dell’Arte Elettronica di Camerino. Ha curato oltre 400 eventi d’arte. Ha collaborato con Spaziottagoni (2008/2010). Negli anni 2007-2012 edita “The Best in Art, la prima rivista al mondo che non esiste”. Pubblica “L’Arte Senza Barriere” (1991) e “Diario di Borgo” (2005).

GIROLAMO SANTUCCI

Esperienza ventennale di operatore finanziario, esperto di movimentazione e accrescimento di liquidità presso organizzazioni internazionali.

CLAUDIO TUOZZOLO è professore ordinario di Storia della Filosofia, presidente del corso di laurea in ‘Sociologia e Criminologia’ e membro della Giunta della Scuola di Scienze Economiche, Aziendali, Giuridiche e Sociologiche dell’Università di Chieti-Pescara, dove insegna Storia della filosofia contemporanea, Teorie dell’interpretazione e Filosofia dell’economia. Ha svolto ricerche sul ‘secondo Schelling’ e la storia dello hegelismo, indagini su idealismo e neoidealismo, analisi riguardanti le correnti fenomenologiche ed ermeneutiche del Novecento, la filosofia neokantiana, il marxismo e i problemi della globalizzazione capitalistico-finanziaria. Ha pubblicato, fra l’altro, i volumi: Schelling e il “cominciamento” hegeliano (Prefazione di X. Tilliette, Napoli, 1995); H.-G. Gadamer e l’interpretazione come accadere dell’essere (Milano, 1996); Dialettica e norma razionale. Bertrando Spaventa interprete di Hegel (Milano, 1999); Emil Lask e la logica della storia (Milano, 2004); Marx ‘possibile’. Benedetto Croce teorico marxista 1896-1897 (Milano, 2008). Ha curato, fra l’altro, il fascicolo Fare, prassi, produzione. Valore-produzione e lavoro nella società globalizzata (‘Paradigmi’, 2014, n. 1) e la recente raccolta di scritti Benedetto Croce. Riflessioni a 150 anni dalla nascita (Aracne, 2016).

PROGRAMMA

HOMO MIGRANS, economia, diritti umani, geopolitica criminale

Giovedì 20, venerdì 21, sabato 22 aprile 2017

Con tavola rotonda domenica 23 aprile

Giovedì 20 aprile

10 – 11: REGISTRAZIONE ISCRIZIONI

11 – 13: Dott. Antonio DE BONIS – con la testimonianza di Girolamo SANTUCCI: “Mafie e Terrorismi: un affare sporco”

13 – 14: Pausa pranzo

14 – 16: Prof. Diego FUSARO: “Capitalismo e immigrazione di massa. Qual è il rapporto tra il capitalismo finanziario post-1989 e i flussi dell’immigrazione di massa?”

coffee break

16 – 18: Prof. Claudio TUOZZOLO: “Migrazioni: malattia ‘infantile’ del Finanzcapitalismo? Alla ricerca del benessere. Ma cosa è la ricchezza? Per una teoria del valore”

18 – 20: Prof. Alberto BAGNAI: La globalizzazione in prospettiva storica: tendenze e prospettive

Venerdì 21 aprile

11 – 13: Dott. Giuseppe SALERNO: “L’Arte senza Barriere”

13 – 14: Pausa pranzo

14 – 16: Prof. Diego FUSARO: “Capitalismo e immigrazione di massa. Qual è il rapporto tra il capitalismo finanziario post-1989 e i flussi dell’immigrazione di massa?”

coffee break

16 – 18: Prof. Claudio TUOZZOLO: “Migrazioni: malattia ‘infantile’ del Finanzcapitalismo? Il Finanzcapitalismo come motore del migrare”

18 – 20: Prof. Alberto BAGNAI: Integrazione regionale e globalizzazione: il senso dell’Europa

Sabato 22 aprile

11 – 13: Prof. Paolo ERCOLANI: “I non-diritti umani della donna. Dalla cultura all’economia”

13 – 14: Pausa pranzo

14 – 16: Prof. Diego FUSARO: “Capitalismo e immigrazione di massa. Qual è il rapporto tra il capitalismo finanziario post-1989 e i flussi dell’immigrazione di massa?”

coffee break

16 – 18: Prof. Claudio TUOZZOLO: “Migrazioni: malattia ‘infantile’ del Finanzcapitalismo? Politica, stati e difesa della stabilità”

18 – 20: Prof. Alberto BAGNAI: La mobilità del lavoro da opportunità a coercizione

Domenica 23 aprile

10 – 13: Tavola rotonda, a chiusura del seminario.

Parteciperanno tutti i relatori insieme al giornalista Marcello Foa.

Sabato 22 aprile agli associati sarà offerta una cena, solo su prenotazione.

COSTI seminario:

250 euro

220 euro – per chi si iscrive entro sabato 8 aprile 2017

190 euro per gli studenti universitari

90n euro – singola giornata

INFORMAZIONI:

Spaziottagoni

Via Goffredo Mameli 7, 00153 Roma

Internet: www.spaziottagoni.com

FB: Spaziottagoni live – FB: Mameli 7

Direzione:

Alfonso Fabio Larena

E-mail: alfonsofabio.larena@hotmail.it – Cell. 335.6158199

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA:

Per informazioni contattare:

Francesca Francia

E-mail: spaziottagoni.segreteria@gmail.com

Cell. 331.8106452

PROGETTO GRAFICO:

Paola Proietti

E-mail: fightwind@gmail.com

Cell. 335.7575175