6 arresti e 11 denunce a piede libero sono il risultato di un servizio di controllo straordinario del territorio disposto dalla Compagnia Carabinieri di Taranto e finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in genere. Il Nucleo Operativo Radiomobile e le Stazioni di Taranto Principale, Taranto Centro, Taranto Nord, Taranto Salinella, Talsano e Leporano, nel corso di tale attività, in esecuzione di ordine di carcerazione hanno:

tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale di Taranto:

un 56enne, tarantino condannato ad espiare anni 1 di reclusione perché riconosciuto colpevole di danneggiamento;
un 32enne, di Martina Franca (Ta) condannato ad espiare anni 4 e mesi 10 di reclusione perché riconosciuto colpevole di estorsione;
un 40enne, tarantino, condannato aarresti e undicid espiare anni 1 e mesi 3 di reclusione perché riconosciuto colpevole di rapina;
un 54enne, tarantino, condannato ad espiare anni 1 di reclusione perché riconosciuto colpevole di esercizio in forma imprenditoriale di attività di riproduzione, distribuzione, vendita o commercializzazione, importazione di opere tutelate dal diritto d’autore e da diritti connessi.
tratto in arresto e sottoposto alla detenzione domiciliare:

un 56enne, tarantino condannato ad espiare anni 1 e mesi 4 di reclusione perché riconosciuto colpevole di minaccia;
un 53enne, tarantino condannato ad espiare anni 1 e mesi 6 di reclusione perché riconosciuto colpevole di furto aggravato.
Nel medesimo contesto, sono state denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria 11 persone ritenute responsabili di diversi reati: 1 per violazione colposa di doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro; 3 per furto aggravato; 1 per violazione degli obblighi della Sorveglianza Speciale; 1 per lesioni personali; 2 per evasione; 3 per frode informatica.

Infine, sono stati segnalati alla competente Autorità amministrativa 3 soggetti quali assuntori di sostanze stupefacenti e, nella circostanza, sono stati sequestrati complessivamente gr. 3 di hashish, gr. 1 di eroina ed un flacone di metadone che verranno inviati al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto per gli accertamenti quali-quantitativi.