Antonio Giambersio, medico-chirurgo, ha scritto un libro per Gangemi, come si intitola?
Il titolo del volume è: “Odissea L’epilogo”

Quando lo ha scritto?
Sfruttando ogni possibile ritaglio di tempo.

Quanto tempo ha impiegato per scriverlo?
Anni ….

Dove lo possiamo trovare?
Il volume è distribuito in tutte le librerie ed è disponibile anche in formato e-book.

Cosa le chiedono i suoi fan quando la incontrano?
Forse i miei fans sono i miei pazienti. Quando capita di incontrarli è un reciproco piacere.
Cosa bisogna curare al giorno d’oggi?
L’attenzione nei confronti degli altri. Bisogna sforzarsi di capire
le ragioni di chi ci è di fronte.

Quale è il male di oggi?
Forse l’indifferenza.

Cosa le piace della sera?
La sera è un momento magico della giornata. I colori,
i suoni e gli odori sono particolari.

E del giorno?
Il giorno, in contrapposizione alla notte, è pieno di luce, ogni
cosa è in movimento, è il momento dell’agire.
Racconti in breve la sua storia.
Il volume tratta dell’ultimo viaggio di Odisseo. Così come gli
predisse Tiresia l’eroe parte da Itaca per un viaggio lungo le coste del Mediterraneo superando le colonne di Eracle. Incontrerà saggi, filosofi, barbari, mercanti. In questo romanzo egli non è l’eroe descritto da Omero ma un uomo fragile come tutti gli altri che si confronta con il mistero della vita.

Cosa ama delle donne?
Penso che ogni donna (come del resto ogni uomo) sia diversa dalle
altre. Quindi non vedo qualcosa di particolare che possa accomunarle tutte come una particolare caratteristica.

La sua personalità ideale?
Non riesco ad individuare una personalità ideale. Mi piace parlare
ed ascoltare persone con “i piedi sulla terra” che non hanno
maschere davanti al viso e che si confrontano con i veri ostacoli
della vita.

Quali quotidiani legge il giorno?
Spesso leggo quotidiani locali.

Quale è il suo ideale di vita?
La vita che viviamo è determinata da una serie di circostanze che
solo in minima parte dipendono dalle scelte e della nostra volontà.

Il suo paziente ideale?
Quello che apprezza la mia sincera volontà di aiutarlo.
Il suo film preferito?
Non ho un film preferito in assoluto. Recentemente ho visto “Bellissima” di Luchino Visconti con Anna Magnani, un film
del 1951 decisamente bellissimo.

Il suo libro preferito?
Anche in questo caso non ho un libro preferito in assoluto. Mi piacciono e leggo sempre con grande piacere i classici greci e latini.

Dove lavora lei attualmente?
Sono un libero professionista. Ho uno studio privato.

Di cosa si occupa lei attualmente?
Sono laureato in Medicina e Chirurgia e specialista in Endocrinologia
ed Andrologia.

Ha una cattedra universitaria?
No

Dove ha insegnato in vita sua?
Non ho avuti incarichi di insegnamenti.

Quanti libri ha scritto?
Questo è il secondo. Il precedente volume era un saggio che trattava di un ceramografo italiota del V secolo a.C.

Il suo sogno?
Avere più tempo da dedicare ai miei interessi extra lavorativi.