Sono un pezzo grosso dell’Fbi americano e ora, dopo 50 anni, ne voglio sapere di più sulla chirurgia estetica. Voglio sapere esattamente cosa fanno alle donne di oggi. Voglio sapere esattamente cosa gli fanno veramente. Voglio sapere cosa gli fanno veramente. Voglio sapere cosa fanno alle mie donne, alle donne che amo e alle quali ho portato rose rosse. Voglio sapere cosa gli fanno veramente, perché, vedete, le donne le amo, e le amo e le rispetto veramente, e voglio sapere se sono state sfregiate con il bisturi. Con il bisturi e con le pinze, e con l’altra roba. Voglio saperlo davvero perché la gente non vi si avvicina, se siete chirurgate. Se siete chirurgate vi scansate dalla gente, perché non siete più voi, ecco cosa succede, che non siete più voi e vi scanzate, perché qualcuno ha dato un immagine di voi che davvero non corrispondeva, e vi siete scanzate da un ambiente malsano e mafioso, che vi stava intossicando. Avete comprato il vostro quotidiano e la vostra rivista preferita, e siete andate al cinema, a vedere un film di azione. Ecco cosa avete fatto, siete andate al cinema a vedere la vostra commedia. E, sapete queste donne “mangiate” dalla mafia che fine avevano fatto? Erano diventate mamme, mamme del re.
Ecco di chi sono diventate mamme, queste ragazze preziose e dolci come il diamante quando viene lavorato, dolci come il platino quando viene servito. Ecco come sono dolci. Preziose come un bigné di Dudamel. Le teniamo nascoste.