Alfonso Fabio Larena, cosa fa di bello nella vita?
Buon pomeriggio.
Nella vita faccio tante cose più o meno interessanti e tutte diverse l’una dall’altra.
Provengo dal settore finanziario (consulenza Finanziaria) nel quale ho lavorato per tanti anni e attualmente mi occupo dello sviluppo
istituzionale e commerciale dell’associazione culturale Spaziottagoni con sede a Roma, a Trastevere.

Cosa significa spaziottagoni?
L’essenza della vita umana. Osservate il logo e ditemi se vi riecheggia a qualcosa di infinito. Non è possibile spiegarlo a parole, ma va sentito. Ad ogni modo potete trovarlo per vostro interesse sotto il simbolo del TAO.

Cosa le piace fare nella vita?
Sviluppare gli interessi che ho personalmente (vedasi Spaziottagoni) e godere di ciò che mi ha offerto la vita e mi offre.

Cosa è l’arte?
Tutto cio’ che riguarda il saper fare e amare dell’essere umano.

Cosa è la Letteratura?
Una espressione della vita.

Autore preferito?

Non ne ho, dipende dal mood personale. Ad ogni modo per essere preciso la letteratura russa .

Libro preferito?
L’autore Lev Tolstoy con “GUERRA E PACE”, e per la saggistica, IL MARTIRIO DI UNA NAZIONE” di Robert Fisk.

Cosa amo?
Stare con me stesso.

Cosa odio?
Odio ciò che amo , che sia una persona o ciò che faccio.

Quadro preferito?
L’immagine della Madonna Peruviana. Il resto dei quadri li trovo noiosi pur avendone in casa.

Pittore preferito?
Non ho pittori preferiti, ma solo il sentimento che mi suscita qualunque artista.

Musica preferita?
La musica, amo la musica, tutta, dalla musica da camera, alla musica classica e sinfonica, per arrivare
alla musica mediovale e rinascimentale, passando per il pop degli anni ’70 ed arrivare al cool jazz e al rock jazz.

Chi invitare nel suo spazio?
I fruitori del mio spazio sono tutti coloro che hanno il dono del sentire e condividere le iniziative intraprese,
e che hanno da apportare idee da elaborare e sviluppare nel sapere umano, scentifico e sociale, artistico ed economico.

Ora che mostra c’è?
Attualmente non ci sono mostre. L’ultima proposta è stata “Figure inanimate” di Maria Pizzi. (video art)

Quale mestiere perseguire?
Quello per cui si è più portati in base alle proprie risorse personali.

Cosa fare nella vita?
La ricerca del sè.

Cosa amare della vita?
Dipende dai propri valori, sicuramente affettivi, relazionali, soddisfazione di ciò che si fa, etc.

Cosa odiate?
Non amare.

Cosa vedere di mostra?
Non vado a mostre.

Chi inviterà?
Invito chi è gentile , cortese e con cui ho da scambiare. Non importa se sia uomo o donna.

Chi ama?
Amo chi si ama

Chi odia?
Coloro che si amano.
Posso odiare sia l’uomo che la donna. Anche me stesso.

Cane o gatto?

Il gatto lo preferisco perché piu indipendente del cane. Ad ogni modo non ne ho nessuno dei due.

Amico uomo o amico donna?
E’ relativo.

Bestseller o libro “piccolo”?
Non leggo Best sellers.

Cosa ama di una donna?

Di una donna amo la sua femminilità.

Cosa ama di un uomo?
Non mi occupo di uomini dunque non potrei dire cosa ne amo.

Cosa vuole trasmettere?
Non voglio trasmettere nulla a nessuno . non ne ho interesse .Mi comporto come sono, cioe’ in mille modi e naturale.

Ci ricordi dove si trova il suo spazio. Lo ricordi al chi la legge.
Spaziottagoni si trova a Roma in zona Trastevere.

Ultima domanda: i suoi prossimi progetti.

I prossimi progetti a conclusione a maggio saranno: il secondo seminario dal titolo “Homo Migrans” dal 20 al 23aprile, a maggio
il 15 un reading di Silvio Raffo di poesie di Charles Dickens , ed altro da studiare dopo le ferie.