Quando ti lascia la ragazza
Quando ti lascia la ragazza è tutto buio, è tutto sinistro, è tutto appiccicaticcio. E lo è solo se c’è un delitto. Ecco come lo è, lo è solo se c’è un delitto, altrimenti il mondo è bello e colorato. Il mondo è bello e colorato perché finisce una storia e ne inizia un’altra, e finisce proprio nel punto in cui è iniziata. Cioè finisce e di diventa migliori amici. Solo se c’è omicidio si finisce sempre con il gioco, ecco come si finisce. Se si è poco machi, allora vuol dire che la persona che abbiamo accanto è diventata una padrona di noi stessi, ed è diventata padrona perché il mondo glielo ha concesso, ma se si diventa padroni allora si diventa anche padroni del proprio io, del proprio “ego”. Ecco perché si diventa anche padroni perché si appartiene a un mondo diverso, a un mondo adulto. Quello che vi voglio dire, è non vi lasciate con gli impicci, ma diventate migliori amici anche dopo l’abbandono. Ecco cosa dovete diventare, buoni amici anche se è il mondo a dirvi di no, che buoni amici non potete essere. Se non potete essere buoni amici, allora significa che non potete essere delle persone belle? Per me significa che non potete essere ciechi, nel senso che non potete essere senza vedetta, ovvero che avete ancora qualche nodo da sciogliere. Ecco cosa avete ancora, avete ancora qualche modo da sciogliere. Conosco due ragazzi che si sono lasciati in malo modo, e gli amici di lui continuano a bestemmiare senza senso, prolungandosi in male parole, e nel gruppo non si capisce più niente. Sapete cosa era successo? Che la lei era stata stuprata e che lui era dispiaciutissimo di questo fatto. Ecco cosa era successo. Che era il mondo di Lilliputs disperso, ecco cosa era successo, che era un mondo di Lilliputs che non si trovava più nel mondo. Ragazzi, chiarite e riprendetevelo.

AmirFrance