Al via dal 4 al 9 maggio 2017 la 10ยช edizione del Festival del Cinema Spagnolo, dedicato al cinema spagnolo e latinoamericano di qualitร . La manifestazione, che da sempre si รจ connotata come itinerante, farร  quindi tappa in diverse cittร  dโ€™Italia: Reggio Calabria (Universitร  per gli Stranieri, 10 – 13 maggio); Senigallia, Ancona (Cinema Teatro La Fenice, 27 – 31 maggio); Trento (Cinema Astra, 29 maggio – 1 giugno); Trieste (Cinema Ariston 29 maggio – 1 giugno); Treviso (Cinema Edera, 29 maggio – 1 giugno); Perugia (Cinema PostModernissimo, 7 – 11 giugno); Torino (Cinema Centrale + Fratelli Marx, 14 – 18 giugno); Milano (Cinema Teatro Franco Parenti, 20 – 25 giugno) e in arrivo anche luoghi e date per Cagliari, Ancona e Bergamo.

“Siamo contenti โ€“ dichiara Lidia Ravera, assessore alla Cultura e politiche giovanili Regione Lazio – di sostenere questa preziosa rassegna di cinema spagnolo e con essa la possibilitร  di dare visibilitร  a una delle piรน forti, vivaci e necessarie identitร  cinematografiche d’Europa. Come Regione Lazio negli ultimi tre anni abbiamo sostenuto ben 192 progetti di rassegne e festival sparsi per tutto il territorio, con oltre 2 mln di euro di cofinanziamento per la promozione del cinema e dellโ€™audiovisivoโ€.
Il Festival festeggia la 10ยช edizione a Roma con una ventina di titoli, eventi speciali, anteprime e ospiti di rilevanza internazionale, come Rossy de Palma la ‘chica Almodรณvar’ piรน amata, che sabato 6 maggio presenta al pubblico โ€œ Julietaโ€.

Ad aprire il festival, giovedรฌ 4 maggio alle ore 21:00, l’acclamato โ€œEl olivoโ€ di Iciar Bollaรญn, scritto da Paul Laverty (Io, Daniel Blake), che sarร  presentato da Anna Castillo, fresco Premio Goya 2017 come Miglior Attrice esordiente che regala anima e cuore a uno dei personaggi femminili piรน appassionanti dellโ€™ultimo cinema europeo. Il 5 maggio, alle ore 20:30, รจ la gran serata dell’anteprima nazionale di โ€œLa notte che mia madre ammazzรณ mio padreโ€ black comedy campione di incassi in patria di Inรฉs Parรญs, che incontrerร  il pubblico insieme all’attrice protagonista Belรฉn Rueda (giร  in โ€œMare Dentroโ€ – Premio Goya Miglior Attrice rivelazione; โ€œCon gli occhi dell’assassinoโ€ e โ€œThe Orphanageโ€). Esilarante intreccio che mescola Agatha Cristie e il piรน brillante humor spagnolo, il film si รจ aggiudicato il Premio del Pubblico al Festival di Malaga 2016. La trama si svolge in una notte: con i figli via di casa per una gita, Isabel si propone di organizzare la cena di lavoro che suo marito Angel e la sua ex moglie Susana hanno in agenda con un famoso attore argentino: lo vogliono convincere a essere il protagonista del loro prossimo film, un giallo scritto dallo stesso Angel. A quel punto mancherebbe solo la coprotagonista e Isabel, attrice in cerca di una parte, sente che quella รจ la sua occasione per convincere tutti quanti. Ma nel bel mezzo della serata fa capolino lo stralunato ex di Isabel che ha urgente bisogno di parlarle… Il film sarร  nelle sale italiane dal 18 maggio, distribuito da EXIT media.

Altra importante proiezione, quella di โ€œJulietaโ€, di Pedro Almodรณvar, che sarร  presentato, sabato 6 maggio alle ore 20:00, dall’attrice-musa del regista madrileno, Rossy de Palma. Tra gli altri titoli in programma ne La Nueva Ola, sezione ufficiale del festival, il grande successo spagnolo dell’anno, vincitore di 4 Premi Goya, tra cui quello per il Miglior Film, โ€œTarde para la iraโ€, opera prima di Raรบl Arรฉvalo, intrigante thriller con rimandi western . Quindi ecco in arrivo altri titoli inediti come โ€œLa reconquistaโ€di Jonรกs Trueba, che sarร  presentato dall’attore Francesco Carril, e โ€œLa mano invisibleโ€ di David Maciรกn e โ€œCerca de tu casaโ€ di Eduard Cortรฉs, che fanno parte del programma europeo โ€œOFF THE WALL – Across The Lineโ€ che riceve il sostegno di Europa Creativa (UE) e che ha lโ€™obiettivo di riflettere sulla societร  e lโ€™attualitร  dellโ€™Unione Europea. Come evento speciale di chiusura โ€“ martedรฌ 9 maggio alle ore 21:00 – โ€œLa prรณxima pielโ€ di Isaki Lacuesta e Isa Campo, Gran Premio della Giuria e Miglior Regia al Festival di Mรกlaga. Il film, un magnetico noir, รจ valso il Premio Goya 2017 a Emma Suรกrez come Miglior attrice non protagonista.

Sempre piรน corposa la sezione sulla Nueva Ola Latinoamericana. Si parte dal grande successo del messicano โ€œUn monstruo de mil cabezasโ€, (Un mostro dalle mille teste), di Rodrigo Plรก per passare per โ€œEl Ciudadano Ilustreโ€ di Mariano Cohn e Gastรณn Duprat, dove Oscar Martรญnez, Coppa Volpi alla scorsa Mostra di Venezia, veste i panni di uno scrittore argentino, che, al culmine della carriera, vince il Premio Nobel per la letteratura. Quindi โ€œNerudaโ€ del cileno Pablo Larrain sul โ€œpiรน grande poeta del XX secolo, in qualsiasi linguaโ€ (come lo definรฌ Garcรญa Marquรฉz), che indaga le pagine piรน oscure del Cile. Il tema delle unioni civili รจ al centro dell’altro film cileno del festival, โ€œRaraโ€, opera prima di Pepa San Martรญn, premiata ai Festival di Berlino e San Sebastian, che racconta attraverso gli occhi dellโ€™adolescente Sara la vita con la madre e la nuova compagna di lei. Completa la sezione una selezione di corti, in collaborazione con CineCorto.org.

La sezione retrospettiva di questa edizione sโ€™intitola โ€œGrandes รฉxitosโ€ ed รจ dedicata ai migliori successi presentati in questi dieci anni di Festival, da โ€œBlancanievesโ€ di Pablo Berger, con Maribel Verdรบ nei panni della matrigna e Macarena Garcรญa indimenticabile torera scudata dai suoi sette nani circensi, allโ€™esilarante commedia โ€œAl final del caminoโ€ di Roberto Santiago, chiudendo con il cult di Pere Portabella โ€œEl silencio antes de Bachโ€ (Il silenzio prima di Bach), che sarร  proiettato martedรฌ 9 maggio alle ore 18:30 in una copia in 35 mm.

Il Festival, diretto da Iris Martรญn-Peralta e Federico Sartori e organizzato da EXIT media con l’Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Spagna, riceve il sostegno della Regione Lazio, Acciรณn Cultural Espaรฑola (AC/E), Ufficio del Turismo Spagnolo, Reale Accademia di Spagna a Roma e Instituto Cervantes Italia.

Tutte le proiezioni del Festival del Cinema Spagnolo sono in versione originale con sottotitoli in italiano.