Elezioni, sono pulite in Francia 🇫🇷: in Francia vince la legalità. Hanno avuto un momento di tentennamento davanti al televisore 35 miliardi di persone, nel vedere le elezioni francesi. Sono 35 miliardi di persone che non sapevano cosa fosse successo in Francia 🇫🇷, e vedevano gli exit poll.
Gli exit poll in Francia non sono come quelle italiane, in cui non sono chiari i risultati fino alle 8 di mattina, ma si sanno subito, perché sono in diretta. A ogni “scherma” chiusa si sanno i risultati. I risultati che sono su tutto il fronte internazionale classico, che sono su tutti i manifesti elettorali che vengono appesi soltanto il giorno dopo. Giorno dopo che viene festeggiato in tutta la Francia. Soltanto tra sei mesi Hollande lascerà l’Eliseo, è soltanto tra sei mesi si sapranno i risultati elettorali veri e propri, quando ci sarà lo spoglio completo di tutte le elezioni. Sei mesi di bellezza, in cui verranno vidimate tutte le schede e firmate dal presidente francese, che un secondo fa le ha definite “legali”. Legali per tutti e per tutte. Insomma, le elezioni, dopo una sola soffiata hacker, sono “legittime”, come le ha definite Hollande e l’America davanti alla sede dell’FBI internazionale. Soltanto Hillary Clinton non era convinta. E si sa perché, perché la legalità non è più di casa 🏡 democratica ma di casa “En Marche”.