Juventus' Gonzalo Higuain (L) jubilates with his teammates after scoring the goal (0-2) during Italian Serie A soccer match FC Crotone vs Juventus FC at Ezio Scida stadium in Crotone, Italy, 08 February 2017. ANSA/ALBANO ANGILLETTA

Dopo aver vinto la Coppa Italia i bianconeri si aggiudicano anche lo scudetto grazie alla vittoria ottenuta per 3 A 0 contro il Crotone.
Per la squadra allenata da Allegri questo è il secondo trofeo stagionale ed il 33esimo scudetto nella sua storia.
Per uno juventino doc i tricolori sono 35 perché contrari alla revoca di due scudetti precedentemente vinti.
Per la Juventus questo rappresenta il sesto tricolore vinto di seguito.
Insieme alle 3 coppe Italia vinte di seguito i sei scudetti conquistati consecutivamente, rappresentano un unicum nel calcio italiano, dove non si nera mai verificata una supremazia così netta e schiacciante.
Dopo 12 minuti la VECCHIA Signora è già in vantaggio grazie al goal di uno dei giocatori più amati dagli juventini: Mandzukic, che sigla il vantaggio bianconero grazie ad un traversone precisissimo di Cuadrado.
Il Crotone non resta a guardare e riesce a creare qualche situazione pericolosa, ma non arriva la concretizzazione e l’esito sperato.
La Juventus in questa partita, e come del resto ha mostrato in tutto il campionato, è concentratissima.
Gli attaccanti sono indemoniati e la difesa attentissima.
Così al 39simo minuto arriva il raddoppio bianconero che mette fine alla partita e fa accendere le certezze dei tifosi juventini accorsi allo stadio per vedere i propri beniamini trionfare.
Il goal lo sigla l’attaccante argentino grazie ad una parabola perfetta del giocatore della Juventus che non lascia scampo al povero estremo difensore del Crotone, che non può far nulla per impedire il Goal.
Infatti la punizione calciata dal giocatore argentino è perfetta, non a caso, si insacca direttamente sotto l’incrocio dei pali.
A questo punto il Crotone subisce il contraccolpo psicologico e sugli spalti dello Juventus Stadium si respira già un’aria di festa.
Per concludere in bellezza arriva anche il 3 a 0 dei bianconeri.
Infatti sugli sviluppi di un calcio d’angolo, battuto magistralmente da Dybala, arriva il colpo vincente da parte di Alex Sandro, che fissa il risultato definitivo sul punteggio di 3 a 0.
Così può iniziare la festa vera e propria sia sugli spalti che sulla panchina bianconera.
La Juventus è sempre di più la padrona del calcio italiano e per adesso non si vedono rivali alla sua altezzza.
Complimeenti vivissimi vanno alla società, che grazie ai colpi di mercato hanno reso la squadra straordinaria in tutti i reparti.
Ma le congratulazioni maggiori, oltre ovviamente ai giocatori, devonio essere rivolte all’allenatore della Juventus , Massimo Allegri, in grado di plasmare una squadra invincibile.