Trump dal Papa, stretta di mano in Vaticano: ‘Non dimentico le sue parole’
Il faccia a faccia era attesissimo. Poi in programma per Trump la visita alla Cappella Sistina e alla Basilica di San Pietro. In giornata gli incontri con Mattarella e Gentiloni

Prima tappa Vaticano, con il colloquio privato con Papa Francesco: inizia così la visita di Donald Trump a Roma. L’agenda, molto fitta, prevede anche un incontro con il presidente Mattarella e con il premier Gentiloni. Nel primo pomeriggio, il presidente americano lascerà la capitale per Bruxelles.

LA GIORNATA DI TRUMP

ore 14,29 – Trump e Melania lasciano Roma, destinazione Bruxelles – Il presidente americano Donald Trump e la moglie Melania hanno lasciato Roma per raggiungere Bruxelles. La coppia presidenziale dopo l’arrivo a Fiumicino, si è imbarcata sull’Air Force One che è appena decollato. Restano invece a Roma la figlia del presidente Usa, Ivanka, con il marito Jared Kushner.

E prima di lasciare la Capitale Trump twitta: “Incontrare papa Francesco è stato l’onore di una vita. Ho lasciato il Vaticano più determinato che mai a perseguire la pace nel mondo”.

ORE 14:15 – Incontro Ivanka-Boschi – Nella residenza americana di Villa Taverna si è svolto un incontro tra la figlia di Donald Trump, Ivanka, e la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi.

ORE 12:36 – Si è concluso l’incontro tra il premier Donald Trump e il presidente del consiglio Paolo Gentiloni a Villa Taverna. Al centro del colloquio, secondo quanto si apprende da fonti di Governo, il G7 di Taormina, occasione per mostrare l’unità dei leader e dei paesi e l’impegno comune e la determinazione contro il terrorismo, all’indomani della strage di Manchester. Tra i temi affrontati da Trump e Gentiloni anche la questione migratoria come sfida globale per il G7 di cui il presidente Usa e il premier italiano avevano già parlato nel loro incontro alla Casa Bianca un mese fa. E ancora l’importanza del tema climatico e la questione degli scambi commerciali, per conciliare libertà e reciprocità. Ai colloqui per parte americana hanno partecipato il consigliere economico della Casa Bianca Gary Cohn, il genero Jared Kushner, il consigliere per la sicurezza nazionale Usa, H.R.McMaster, il segretario di Stato americano Rex Tillerson, il vice consigliere per la Sicurezza Usa, Dina Powell.

ORE 12:36 – Il premier Paolo Gentiloni è a Villa Taverna, dove sta incontrando il presidente Usa, giunto nella residenza dell’ambasciatore Usa dopo l’incontro al Quirinale con il capo dello Stato Sergio Mattarella.

ORE 11:55 – Concluso il colloquio con il Capo dello Stato Sergio Mattarella, il presidente Usa lascia il Quirinale. Trump è atteso a Villa Taverna per un incontro con il premier Paolo Gentiloni.

ORE 11:17 – Cravatta regimental e giacca sbottonata, Trump ha ricevuto gli onori militari nel cortile del Quirinale, prima di essere accolto dal presidente Sergio Mattarella e dare inizio al colloquio a due con una stretta di mano. Il presidente Usa entra al Quirinale accompagnato dal segretario di Stato Rex Tillerson.

ORE 11:10 – Trump al Quirinale, incontra Mattarella. Il presidente degli Stati Uniti, lasciato il Vaticano dopo l’incontro con papa Francesco, è al Quirinale per un colloquio con il presidente della Repubblica.

ORE 11:10 – Ivanka Trump è a Sant’Egidio per incontrare i responsabili della comunità e per un colloquio privato con un gruppo di donne africane strappate al traffico di esseri umani e allo sfruttamento.

ORE 11:49 – Melania Trump in visita all’ospedale Bambino Gesù, a poche centinaia di metri dal Vaticano. La First Lady, dopo aver concluso la visita in Vaticano, incontra i piccoli assistiti dall’ospedale della Santa Sede.

ORE 10.11: Papa Francesco, tra vari doni, ha regalato a Trump tre libri, sulla famiglia, la gioia del Vangelo e la sua enciclica Laudato si’ ‘sulla a cura della nostra casa comune: l’ambiente’. Nella confezione di libri donata al Papa dal presidente Trump è anche contenuto un pezzo di granito proveniente dal Martin Luther King Memorial di Washington. La Casa Bianca ha spiegato -che il dono “onora la speranza di King, la sua visione e l’ispirazione per le generazioni a venire”. Trump ha anche donato a Francesco una scultura in bronzo, dal titolo “Rising Above”. La Casa Bianca ha sottolineato che essa “rappresenta la speranza per un domani di pace”.

ORE 9.49: “E’ per me un grandissimo onore essere qui”, ha detto Trump al Papa durante il colloquio privato in Vaticano. “Non dimenticherò quello che mi ha detto” ha aggiunto il presidente Usa al momento di congedarsi. Francesco, mentre regalava a Trump il medaglione con il ramo di ulivo che unisce la pietra divisa, ha spiegato: “Questo glielo regalo perché lei sia strumento di pace”.

ORE 9.16: – Dopo la presentazione della delegazione e lo scambio dei doni nella Sala della Biblioteca, il presidente Usa Donald Trump e la moglie Melania hanno ringraziato cordialmente il Papa e gli hanno stretto la mano per congedarsi. L’incontro è durato in tutto 40 minuti. Trump, che durante il corteo all’uscita ha conversato col prefetto della Casa pontificia mons. Georg Gaenswein, va a colloquio con il segretario di Stato, card. Pietro Parolin, e con il segretario per i Rapporti con gli Stati, mons. Paul Richard Gallagher.

ORE 9.08: – Melania Trump si è presentata all’incontro con il Pontefice stringendo un rosario tra le mani, con la richiesta a Francesco di benedirlo. Il Papa ha subito tracciato il segno della croce sulle mani della First Lady. Dopo lo scambio di regali ufficiali, il Papa ha benedetto anche altri rosari che gli sono stati portati su un vassoio e alla fine ha donato a tutti i presenti la medaglia del pontificato.

ORE 9.02: – Termina il colloquio privato di papa Francesco col presidente Usa Donald Trump . In tutto è durato circa 30 minuti. Subito dopo è stata fatta entrare la delegazione al seguito per la presentazione al Papa e lo scambio dei doni.

ORE 8.42: – Melania e Ivanka conversano con i prelati mentre Trump è con il Papa. Entrambe in nero e con il velo sul capo, attendono in una sala attigua a quella in cui si sta svolgendo l’incontro assieme ad alcuni religiosi, tra cui il prefetto della Casa Pontificia mons. Georg Gaenswein.

ORE 8.38: – E’ cominciato puntualmente il colloquio privato tra il Papa e il presidente Usa Donald Trump nella Sala della Biblioteca dell’appartamento pontificio. I due si sono seduti alla scrivania uno davanti all’altro, alla presenza dell’interprete, mentre i fotografi scattavano le foto prima di essere fatti uscire. All’inizio Trump era molto sorridente mentre Francesco aveva un’espressione più seria. Poi, una volta rotto il ghiaccio con il primo scambio di saluti e di convenevoli, anche il Pontefice è parso più sorridente.

ORE 8.32: Giunto nella Sala del Tronetto dell’appartamento papale, Donald Trump ha incontrato il Papa e i due si sono scambiati una cordiale stretta di mano e alcune parole di saluto. Melania Trump è vestita in nero, veletta dello stesso colore. Secondo il protocollo vaticano, infatti, soltanto le regine cattoliche possono vestire in bianco, mentre tutte le altre donne ammesse all’incontro con il pontefice devono essere vestite in scuro e con il capo coperto. Il seguito che accompagnerà il presidente Usa Donald Trump da papa Francesco è composto da 12 persone: la first lady Melania; la figlia Ivanka Trump col marito Jared Kushner; il segretario di Stato Rex Tillerson; l’assistente del presidente per gli Affari della Sicurezza nazionale H.R. McMaster; la assistente del presidente e direttrice delle Comunicazioni strategiche Hope Hicks; Daniel Scavino, assistente del presidente e direttore dei Social media; Gary Cohn, assistant del presidente e direttore del Consiglio dell’Economia nazionale; Louis Bono, incaricato d’affari ad interim presso la Santa Sede; Dina Powell, vice assistente per gli Affari della Sicurezza nazionale; Keith Schiller, vice assistente e direttore delle operazioni dello Studio ovale; Alessandra Bonatti, interprete.

ORE 8.17: Trump arriva in Vaticano per l’udienza di papa Francesco. Il corteo presidenziale, è entrato dalla porta laterale del Perugino per dirigersi al Cortile di San Damaso. Da lì la delegazione entra nel Palazzo Apostolico vaticano. Al suo arrivo, il presidente Usa – accompagnato dalla moglie Melania – è stato accolto da monsignor Georg Gaenswein, prefetto della Casa Pontificia. Trump è in abito scuro e cravatta regimental, la signora Melania in abito scuro.

ORE 8.03: Il corteo di auto del presidente americano Donald Trump lasciato Villa Taverna per dirigersi verso il Vaticano dove Trump incontrerà il papa. Trump è arrivato ieri sera a Roma e dopo aver trascorso la notte a Villa Taverna, nella residenza dell’ambasciatore americano, alle 8.15 sarà ricevuto dal Papa, nel loro primo, attesissimo, faccia a faccia. In Vaticano Trump vedrà anche il segretario di Stato Pietro Parolin e Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati.

In seguito, intorno alle 10, il presidente americano si concederà un momento di relax visitando la Cappella Sistina e la Basilica di San Pietro, insieme con la moglie Melania. Poi la coppia presidenziale si separerà.

Trump, alle 11.15, è atteso al Quirinale per una prima presa di contatto con Sergio Mattarella, con cui è previsto che si intratterrà per una quarantina di minuti. Sarà accompagnato dal segretario di Stato Rex Tillerson. Per l’Italia sarà presente il ministro degli Esteri Angelino Alfano. Mattarella e Trump avranno modo di rivedersi due giorni dopo, a Taormina, in occasione del G7. Successivamente Trump rientrerà a Villa Taverna, dove alle 12.25 incontrerà il premier Paolo Gentiloni. Si tratta del secondo faccia a faccia dopo quello dello scorso 20 aprile a Washington, che avrà ancora più rilevanza proprio in vista del G7 siciliano. Nel frattempo, le due signore della famiglia Trump seguiranno due programmi alternativi.

Melania, alle 11.15, visiterà l’eccellenza dell’ospedale pediatrico vaticano Bambino Gesù. La figlia Ivanka, quasi contemporaneamente, sarà a Trastevere, ospite della Comunità di S.Egidio, dove incontrerà anche un gruppo di donne vittime del traffico di esseri umani. Alle 13.20, Trump e Melania partiranno per l’aeroporto di Fiumicino e mezz’ora dopo l’Air Force One si alzerà in volo in direzione di Bruxelles. La figlia Ivanka, invece, potrebbe trattenersi a Roma e incontrare a Palazzo Chigi il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi, ma il programma è ancora da definire.

Ieri il primo corteo presidenziale è sfrecciato dall’aeroporto di Fiumicino (VIDEO) a Villa Taverna (VIDEO), residenza dell’ambasciata americana nel quartiere Parioli. Quaranta circa le auto che hanno scortato il presidente Donald Trump, atterrato poco prima delle 18.30.

“Ciao Roma”. Questa la frase che accompagna la foto di Ivanka Trump pubblicata poco fa su Twitter. La figlia del presidente degli Stati Uniti viene fotografata mentre invia un bacio con la mano sullo sfondo di Villa Taverna, residenza dell’ambasciatore americano dove starà la famiglia Trump durante la visita nella Capitale.

La figlia del presidente degli Stati Uniti, Ivanka Trump, ed il marito, Jared Kushner, hanno cenato in un ristorante nel cuore di Roma, a piazza di Sant’Ignazio. La coppia è seduta al ristorante “Le cave di Sant’Ignazio”, locale a due passi dal Pantheon. I due sono arrivati oggi nella Capitale insieme con Donald Trump e la first Lady Melania in occasione della visita in Italia dell’inquilino della Casa Bianca.

Centinaia gli agenti delle forze dell’ordine impegnati nella Capitale (VIDEO). Area di sicurezza intorno alla residenza dell’ambasciata americana di Villa Taverna, dove alloggia il presidente. Per tutti gli spostamenti del corteo e per le visite in Vaticano e Quirinale, sono state pianificate chiusure solo temporanee per il tempo strettamente necessario al transito del corteo, mentre al Quirinale per la durata dell’incontro con il Presidente della Repubblica la piazza sarà chiusa. Non sono previste misure aggiuntive per l’area di San Pietro, già interessata al piano di massima sicurezza per l’udienza del mercoledì.

Il dispositivo di sicurezza (VIDEO) è contenuto in un’ordinanza di circa 70 pagine del questore di Roma Guido Marino. Itinerari scelti al momento, tre “cerchi” di sicurezza concentrici per proteggere il presidente, un’articolata rete di telecamere per riprendere ogni istante degli spostamenti, tiratori scelti sui palazzi e all’aeroporto di Fiumicino, una ‘green zone’ in centro in cui non saranno consentite manifestazioni a rischio e bonifiche. Il “posto di comando avanzato” deciderà all’ultimo momento quello da utilizzare sulla base delle istruzioni fornite direttamente dal questore.