Martedì 6 giugno 2017, alle ore 16.00, nell’aula magna dell’Accademia di Belle Arti di Roma, si terrà l’incontro Omaggio a Gastone Novelli, dedicato a uno degli artisti più interessanti nel panorama culturale d’avanguardia dell’Italia degli anni Cinquanta e Sessanta. Proposto da Isabella Tirelli, Docente di Pittura, il progetto è stato realizzato in collaborazione con l’Archivio Gastone Novelli.

L’artista Angelo Bellobono, insieme allo scrittore e giornalista Furio Colombo e allo storico dell’arte Marco Rinaldi, affrontano una riflessione ad ampio raggio sulla ricerca artistica di Gastone Novelli.

Il percorso dell’artista si sviluppa attraverso le esperienze della pittura concreta prima e informale poi, da cui distilla un segno che gradualmente ritrova la propria vocazione a farsi scrittura e a ricomporre un dialogo con l’immagine in una nuova narrazione fatta di frammenti e residui di tanti universi linguistici: narrazione autobiografica, ambigua, balbettante, così densa di rimandi, citazioni e chiose da costringere a letture prolungate e successive.

Attraversando e incrociando le esperienze del Gruppo 63 e del tardo Surrealismo franco-belga, Novelli trova affinità più con poeti e scrittori che con artisti: tra questi ricordiamo Alfredo Giuliani, Elio Pagliarani, Giorgio Manganelli, Georges Bataille, Samuel Beckett, Pierre Klossowski, Claude Simon.

Impegnato sempre nell’esplorazione della contemporaneità, parteciperà alla contestazione del Sessantotto, anno della sua prematura scomparsa.

Gastone Novelli nasce a Vienna nel 1925, partecipa alla resistenza e nell’immediato dopoguerra vive in Brasile per quattro anni. Nel 1955 si stabilisce a Roma ed entra rapidamente nell’ambiente culturale della città; fonda con Achille Perilli la rivista “L’esperienza moderna”; inizia i primi viaggi a Parigi, in Grecia, in Turchia e negli Stati Uniti. Allestisce numerose mostre personali in Italia e all’estero e partecipa nel 1964 alla Biennale di Venezia, dove ottiene il premio Gollin. Nel 1967 si trasferisce a Venezia, partecipa attivamente al movimento del maggio ’68 e in segno di protesta chiude la propria sala alla XXXIV Biennale. Nell’ottobre dello stesso anno si trasferisce a Milano dove inizia l’insegnamento all’Accademia di Brera. Muore il 22 dicembre per un collasso postoperatorio.

Roma, maggio 2017

INCONTRO o TAVOLA ROTONDA: Accademia di Belle Arti di Roma, sede di Via Ripetta. Aula Magna – Piazza Ferro di Cavallo, 3
DATA: martedì 6 giugno, ore 16.00
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti
Informazioni Archivio Gastone Novelli: archivionovelli@tiscali.it | www.gastonenovelli.it
BIO RELATORI:

Angelo Bellobono: Artista e allenatore di sci, utilizza di frequente la pratica artistica e lo sport come strumenti di interazione e connessione con le comunità. Ha partecipato alla XV Quadriennale di Roma e alla IV e V Biennale di Marrakech e ha esposto in spazi pubblici e privati, come la Fondazione Volume, il Museo di arte moderna del Cairo e di Nuova Delhi, il Museo Macro di Roma, Il Museo Ciac di Genazzano, il Palazzo Re Enzo di Bologna, Galleria Wunderkammern di Roma, la ChangingRole di Napoli e Envoy Gallery di New York. Nel 2005 ha vinto il Premio Celeste per la pittura e nel 2010 il premio ArtslantDrawing. Tra gli altri, è stato finalista al Premio Combat e al Premio Portali dello Scompiglio. Nel 2010 è stato invitato ai Martedì Critici e nel 2015 al Tedx Conference di Roma. Le sue opere sono conservate in numerose collezioni pubbliche e private.

Furio Colombo: Giornalista e scrittore, ha diviso la sua vita fra Italia e Stati Uniti. È stato giornalista ed inviato di molte testate e direttore dei programmi culturali della Rai-Tv. E’ autore di numerosi saggi e romanzi. Nel 1963 è tra i fondatori del Gruppo ’63. All’inizio degli anni Settanta partecipa alla fondazione del DAMS di Bologna dove insegna dal 1970 al 1975. Negli Stati Uniti è stato corrispondente de La Stampa e di La Repubblica. Ha scritto per il New York Times e la New York Review of Books. E’ stato presidente della Fiat USA, professore di giornalismo alla Columbia University, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura. Direttore storico de L’Unità. È stato senatore e deputato del Partito Democratico nelle ultime due legislature.

Marco Rinaldi:professore di Storia dell’Arte Contemporanea e Storia del Design all’Accademia di Belle Arti di Napoli, ha pubblicato numerosi saggi sull’arte e sulla cultura progettuale del Novecento. E’ consulente scientifico dell’Archivio Gastone Novelli, di cui ha curato il catalogo generale e le mostre Il disegno della scrittura. I libri di Gastone Novelli (Milano, Museo del Novecento – Archivi del Novecento, 2012) e Ogni universo è un possibile linguaggio. Gastone Novelli: dipinti e disegni (1957-1964) (Napoli, Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano, 2013-2014); all’artista ha dedicato anche gli studi raccolti nel volume Tutti gli universi sono possibili. Saggi su Gastone Novelli (2012). È vicedirettore della rivista semestrale Zeusi – Linguaggi contemporanei di sempre.