Giusy Ghezzi, di dove sono le tue origini e quelle di tuo marito Giancarlo?
Siamo toscani, le mie radici sono aretine.
Cosa fate di bello nella vita?
Viviamo una strabiliante avventura che si chiama Il Felcino (www.agriturismoilfelcino.it) Volevamo realizzare un sogno: creare un’azienda agricola e nel ‘98 abbiamo acquistato una Tenuta con dei ruderi che abbiamo ristrutturato e trasformato in quello che oggi è un agriturismo con scuola di equitazione, ristorante gourmet, piscina e mini appartamenti in piccoli casali. 26 ettari di campagna dolcemente ondulata.
Dove è il vostro agriturismo?
Il Felcino è in una terra di confine tra Umbria e Toscana nel comune di Città della Pieve, a pochi chilometri dal casello autostradale di Fabro. Siamo in un crocevia fantastico, non lontani da alcuni dei luoghi più belli di entrambe le regioni. Città d’arte, terme e buon cibo non manca nulla.
Cosa vi piace fare nella vita?
Siamo fortunati perché facciamo quel che amiamo, accogliere le persone. È gratificante e permette di conoscere tante belle persone, nella vita non saprei che altro fare
Cosa vi piace del verde?
Tutto, la sensazione di poter respirare, il senso di libertà tra cielo e terra, l’esatto contrario dell’oppressione. È la dimensione che amo, che ho scelto e che mi piace far apprezzare e vivere agli altri, anche a chi sembra averlo dimenticato. Respirare è una di quelle cose che facciamo automaticamente senza renderci conto di quanto sia bello, importante e vitale. Quando è stata l’ultima volta che avete respirato veramente? Quando avete inalato odori e provato sensazioni che vi hanno risvegliati facendovi comprendere di essere vivi?
Cosa vi piace della montagna?
Della montagna mi piace la neve, mi fa ricordare la cioccolata calda
Cosa vi piace fare la sera?
Preparare cose buone da mangiare per i nostri ospiti come i panini gourmet del giovedì sera, ascoltare l’allegria, le risate, la musica, il frinire dei grilli, vedere l’occhieggiare della volpe da sotto i rami dell’albero da cui aspetta una ghiottoneria e i volti rilassati dei nostri ospiti.
E il mattino?
Al mattino amo alzarmi presto perché dormire mi fa finire la giornata troppo in fretta, mi piace l’odore del primo caffè immancabilmente seguito dalla sigaretta, come tutti ho un rituale che si ripete alle 4, alle 6 o alle 7 secondo i momenti e le esigenze della sveglia
Cosa vi piace fare durante il giorno?
Il giorno siamo all’opera tra il ristorante, il maneggio, i figli da accompagnare e riprendere da scuola, attività sportive
Cosa amate della bella vita?
Che vuol dire bella vita? Per me è trovare la serenità in me stessa lavorando 14 ore al giorno. Niente paura è un concetto personale non mi aspetto che tutti amino questi ritmi. Vivo in un contesto che mi piace, che ho scelto perché rispecchia la nostra identità. Siamo gente semplice che vive di lavoro e di tempo da dedicare ai figli. Per me la bella vita è il vedere i colori della campagna che cambiano con l’alternarsi delle stagioni, l’accogliere clienti che tornano perché son stati bene, l’immaginare cose nuove da fare. Non la frenesia che ti lascia senza fiato ma gli impegni di un’attività che va avanti.
E della mondanità?
Non è un espressione che mi appartiene, non sono un tipo molto mondano.
Cosa vi piace fare durante l’estate?
Sopravvivere direi…e fare in modo che i nostri ospiti siano ben accolti e felici.
E durante l’inverno?
Durante l’inverno i ritmi rallentano, la natura sonnecchia, siamo aperti tutto l’anno e continuando ad accogliere i nostri ospiti ci dedichiamo alla promozione in vista della stagione estiva.
Che rivista vi piace 🍭?
Leggo Focus, Airone e mi documento parecchio in rete, soprattutto per lavoro.