Matteo Marco Messina Denaro, ce la concede l’intervista?

Si’, certo.

Le va di parlare un po’ di legalità nel senso di leggi mafiose?

Certo.

Ci dovrebbe aiutare a dipanare dei dubbi che affliggono noi giovani che abbiamo anche conosciuto i figli dei grandi capimafia.

Bene, allora ci sto.

Bene. Quando si diventa capomafia?

Quando si uccide, direbbero i tedeschi. MA è anche vero che se si uccide si va in galera come assassino, come ergastolo.

E lei ha ucciso?

No.

Sembra pleonastica come domanda, mi scusi.

Prego!

Allora, riprendiamo, per figlianza si diventerà capomafia?

Per figlianza si va in galera. Per sette anni.
E allora quando?

Quando si uccide? Continuano a ripetere, ma non è esatto. Quando il tuo carisma, è il tuo applombe, sono talmente grandi da farti diventare capomafia.

E la famiglia del capomafia cosa fa?

O si cerca di coprire, e allora si è capomafia, o si cerca di essere pentito. E di solito i figli dei grandi mafioso sono pentiti.

E Angelo Provenzano cosa era?

Pentito.

Lei quanti figli ha?

Quattro.

E come si pone con loro? Come si pongono loro?

Loro spero diventino dei veri capimafia ragazzi. Cioè simpatici e divertenti. E liberi!!!

È vero che già si sono fatti sette anni?

È vero.

È vero che per la legiferazione mafiosa e per quella giuridica sono liberi?

È vero.

Quindi il figlio di un mafioso è protetto da ogni legge?

Se non è capimafia, direbbero tutti. Ma il capomafia è il padre.

Esatto.

E il padre come è?

Libero!!!!!

Ahahahaha, esatto.

Angelo Provenzano cosa direbbe? È un po’ l’emblema.

Angelo Provenzano direbbe: lasciatemi stare, ho già troppi problemi per conto mio.

Bene, ma lei sa che mio figlio è capomafia😉.

Esatto, ma forse lo era della sezione juniores, e noi quella seniores non la abbiamo davvero molto toccata.

Esatto.

E poi noi sappiamo che le manette scattano in automatico. Cioè le nostre informazioni non parlano di un arresto con carabinieri, ad esempio, ma di un arresto in automatico.

È esatto. È Provenzano?

Forse i Carabinieri si trovarono li’ e lo accompagnarono in carcere.

Esatto. Quindi?

Quindi sempre lontano dai guai.

E qui ci parla a noi ragazzi.

Esatto, tenetevi sempre lontano dai guai, anche i miei figli se ne sono sempre tenuti lontano. Questo lo potete imparare anche da loro.

Grazie mille signor Messina Denaro, e scusi per il disturbo.

Prego.

Inviato da iPhone