Camilla Castaldo, cosa fa di bello nella vita?
Faccio la madre, la moglie, la figlia, la consulente del lavoro, la presidente di un Club Lions, l’amica, la viaggiatrice.
È vero che la sua vita sta cambiando?
Sì è vero, sto vivendo un cambiamento impegnativo e maturato a lungo.
E come?
Sto facendo scelte professionali che mi portano in un campo diverso da quello frequentato fino ad oggi e cerco di conciliare il vecchio e il nuovo tenendo tutto insieme, senza perdere l’identità personale ma abbracciando una diversità legata a momenti differenti della vita. Il cambiamento è un processo importante, vitale, e bisogna superare la paura che esso comporta. È sempre così, l’ignoto spaventa, ma da esso spesso ci arrivano grandi sorprese. Cambiare vita a 40 anni non è cosa da poco e certamente non appartiene alla nostra cultura, mettersi in discussione rivedendo scelte, organizzazioni quotidiane e impegni familiari comporta uno stress psicologico che non tutti si sentono di affrontare. Quando la vita ci pone davanti a un bivio ognuno di noi sceglie se accettare la sfida o far finta di nulla. Io ho accettato la sfida, prima di tutto con me stessa.
Professione e biografia.
Fino a poco fa architetta oggi consulente del lavoro. Impegnata nelle relazioni che credo siano il fulcro della vita e dotata di un lato creativo irrinunciabile. Cerco la quadra e mi impegno per trovarla.
In cosa è laureata?
Sono laureata in Architettura ma mi accingo a intraprendere il percorso di studi per conseguire la laurea in economia.
Oltre alla laurea, quali studi ha fatto?
Ho seguito diversi percorsi di istruzione informale per coltivare una passione, quella di event manager, mi piace organizzare ricevimenti, feste, curare allestimenti e amo lavorare con la carta per creare fiori, farfalle, figure geometriche e qualsiasi soggetto colpisca la mia immaginazione. Colore per abbellire e dare un’anima a negozi, feste e qualsiasi ambiente e occasione per la quale richiedano la mia abilità.
Cosa le piace fare di bello nella vita?
Amo viaggiare tanto, ogni volta che mi è possibile, non ho mete preferite, mi piace vedere il mondo, preferibilmente non in auto. Viaggio in compagnia perché il viaggio è un’esperienza da condividere e sono fortunata perché benché non abbia incontrato una persona a cui piaccia viaggiare vive il viaggio al mio stesso modo. L’importante non è la meta finale ma l’atteggiamento mentale con cui ci si arriva. Anche ora sono in treno e mentre rispondo alzo gli occhi e guardo fuori dal finestrino per gustarmi la visione del mare con le barchette che vedo scivolare sull’acqua.
Cosa le piace fare il mattino?
Tutto quel che necessita di energia, mi sveglio molto presto e sono super attiva, il mattino è ricco di cose da fare.
E la sera?
È il momento da dedicare alle attività creative, come il paper craft, che mi rilassa e rende felice oppure scelgo attività ludiche come guardare un film o cenare con amici, tutte cose che non richiedano troppe energie perché la mia dotazione quotidiana, arrivata a sera, è esaurita.
E cosa le piace dell’estate?
Tutto: il caldo, i vestiti leggeri, l’abbronzatura, in estate cambio personalità, divento un’altra persona, mi riaccendo dopo il grigiore invernale.
E dell’autunno?
L’autunno è la stagione in cui si sonnecchia, mi ricarico dopo un’estate in cui ho dato fondo a tutte le energie. L’autunno serve per recuperare le forze e il ritmo.
Quale è la sua stagione preferita?
L’estate con il suo clima, i suoi colori, la sua luce, il suo silenzio e i suoi tempi.
Cosa ama della gente?
La compagnia, la socialità, le relazioni che coltivo con piacere perché mi piace condividere, confrontarmi e crescere con gli altri.
È per questo che fa parte dell’Associazione EnterpisinGirls (www.enterprisingirls.it)?
Sì, perché è un’associazione di imprenditrici, libere professioniste e donne impegnate nel terzo settore dove si lavora in rete per costruire sinergie. Non c’è competizione ma condivisione perché solo insieme si possono raggiungere risultati importanti. Ho partecipato a diverse iniziative con altre associate in cui ci siamo impegnate in co-marketing e attività di promozione. Quando le realtà produttive sono piccole le risorse da dedicare alla promozione e al marketing non ci sono e solo attraverso un network che ne ha fatto un suo obiettivo si possono realizzare piani strategici professionali a costi accessibili.
Quali sono i suoi progetti?
L’obiettivo prioritario è il nuovo traguardo professionale, la laurea in economia, che vorrei raggiungere in tempi brevi, nei prossimi 2-3 anni.
Cosa le piace del mondo del lavoro?
Mi piace l’opportunità che offre di mettersi alla prova ed esprimersi, ho scelto la libera professione anche se a volte mi chiedo se sia veramente tagliata per questo mondo.
E del suo lavoro?
Il mio riuscire a trovare lo spazio per un’attività lavorativa che ho deciso di intraprendere senza rinunciare alla mia parte creativa, quella dedicata agli allestimenti e il paper craft.
🌎 Cosa ama di una mattina di estate?
Amo alzarmi prestissimo quando tutti ancora dormono per lasciarmi alle spalle il calore delle mura domestiche ed uscire nella frescura ad annusare l’umidità della notte che comincia ad evaporare, mi piace cogliere quel momento di passaggio tra la fine di una notte e l’inizio di un nuovo giorno ricco di promesse. Mi immergo nel silenzio per assaporare un momento pieno di significati, abitudini rassicuranti e rinnovarsi di una presenza in luoghi amati. Respiro a pieno polmoni odori, suoni e sensazioni che mi fanno star bene, ne faccio scorta.
Le piace di più il mare o la montagna?
Questa è facile: il mare! Mi emoziona sempre, anche d’inverno, ho tanti bei ricordi legati al mare. È straordinario, non so se questo legame nasca dall’essere nata in una città come Napoli, ma quel che so è che si tratta di un legame profondo, forte e ancestrale. Il mare è parte di me.
Cosa le piace dei giovani?
I giovani di oggi sono più europei di quanto lo siamo stati noi alla loro età, viaggiano tanto e sono figli del lato positivo della globalizzazione, sono connessi tra di loro e con il mondo.
Cosa farà domani?
Domani è sabato e mi godrò la giornata con la famiglia
Cosa le piace fare di più?
Le cose che preferisco sono viaggiare e stare in compagnia degli amici.
Il suo piatto preferito?
In questo periodo il sushi.
Cosa le piace della vecchiaia?
A dir la verità nulla.
Quale letteratura ama? 📚
Sono una lettrice onnivora leggo di tutto, amo il genere fantasy e la narrativa.
Quale musica ama?
Ne ascolto di vari generi ma preferisco la musica pop.
Ultima domanda: quali quotidiani legge, quali riviste legge?
Non leggo né gli uni né le altre.

www.camillacastaldo.it