“Quello che manca a Roma è un vero e proprio patto sul turismo, volto alla creazione di una regia unica per dare visione e progettualità al settore. Una regia che coinvolga istituzioni, privati e parti sociali e che veda tutti questi soggetti impegnati a condividere e affrontare in modo costruttivo le criticità. Il turismo è una risorsa imprescindibile per la città utile a garantire occupazione e sviluppo”.
Così Fabio Verelli, responsabile Ugl Roma, al termine della conferenza stampa dal titolo “Turismo Capitale” ed organizzata dal sindacato per illustrare le ultime rilevazioni elaborate dall’ufficio studi dell’Ugl sul turismo. La proposta è stata presentata ad Adriano Meloni, assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro del Comune di Roma, ospite dell’evento di oggi.
“Resta una priorità lavorare in sinergia per la realizzazione di un piano industriale del turismo, inoltre – precisa il sindacalista – serve un maggiore investimento sul decoro, sulla sicurezza e sui servizi presenti su Roma, in modo da rendere accogliente la città ai turisti e ai cittadini stessi. Ricordiamo che il turismo capitolino registra una crescita dell’1% nell’ultimo periodo e la Capitale è al 13° posto tra le destinazioni turistiche tra il 2015 e il 2016”.
Hanno partecipato all’evento Francesco Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl, Luca Malcotti, segretario nazionale dell’Ugl Terziario, Fiovo Bitti, segretario confederale dell’Ugl e Giancarlo Iacuitto, responsabile del settore Incoming della Fiavet Lazio.
“ Da settembre – conclude Verelli – saranno avviate una serie di iniziative ed attività per rendere operative queste linee guida”.