Vi siete mai chiesti di che pa sta siete fatti? Bene, Γ¨ ora di chiederselo, ve lo dice il capo del l’antiterrorismo francese. Che vi segue, come ragazzi, da vicino. E siete di pasta buona. Laureati e senza lavoro. Laureati e senza lavoro. Ecco come siete, silente laureati e senza lavoro. E con tante speranze. Allora, mettiamoci d’accordo. Prima di tutto, chi uccide va in galera, chi non uccide Γ¨ libero di andare in giro per la cittΓ  πŸŒƒΒ e godersi il panorama. Chi Γ¨ vittima ha diritto a una vita comoda, agiata, da intellettuali e da benpensanti. Ci interessano tutte le opinioni. Ci interessano tutte le opinioni in merito, e vogliamo la vostra attenzione. E vogliamo la vostra attenzione per davvero. PerchΓ©, tra vittime, e non tra carnefici, organizzare un futuro insieme. Organizzare un futuro insieme, e crescere insieme tra mille agi. Tra mille agi perchΓ© il viatico della vita Γ¨ agiato, per chi Γ¨ dalla parte del bene e per chi Γ¨ vittima del terrorismo.

Ed essere terrorizzati significa essere veramente terrorizzati, significa essere veramente terrorizzati perchΓ© incappati in una rete senza ritorno. In una rete senza ritorno.

Una rete che non ha confini, e che Γ¨ la rete del terrore. Re πŸ‘‘Β te del terrore che vi ha incappato tutti quanti, e che vi ha incappato per tutta la vita. e che vi ha incappato per tutta la vita. Vi hanno tolto le gambe, e per il dolore, siete rimasti a casa pensierosi. Siete rimasti a casa pensierosi e senza problemi. A casa a pensare. Semplicemente a casa 🏑 a pensare. Semplicemente a casa a pensare. A lavoricchiare, in mezzo a sguardi cattivi, e con problemi pesantissimi alle spalle. Vi chiudevano nei bar per pestarvi, e la periferia, quella nera e insolente, Γ¨ pesantissima, era il centro di Roma. Era il Centro di Parigi, 🍻 era il Centro di New York, era il Centro di Mosca, era il Centro di Londra, era il Centro di Berlino, era il Centro di Monaco, era il Centro di Roma, ancora, era il Centro di Whashington, era il Centro della Sicilia. Di Catania, di Agrigento, di Tel Aviv. E ancora βš“οΈΒ , era il Centro di Palma, ed era il Centro di Olevano come era il Centro della Polonia, della Ungheria, della Francia, dell’Inghilterra, dell’Italia. Era il Centro del nostro cuore ❀️, della Germania, come quello di Barcellona, di Madrid, di Nizza, di Tel Aviv, di Gerusalemme, di Betlemme, e come era il Centro del Mondo. Ecco come era il Centro, era il Centro della nostra vita. Era il Centro di Pamplona, come era il Centro di Saint Tropez, come era il Centro di Rio, come era il Centro di Bellegra, come era il Centro di New York, di Philadelphia, come era il Centro di Betlemme, come quello di Edimburgo. Come quello di Rio, come quello dei Doks, di Londra, di Danimarca, πŸ‡©πŸ‡°, come era il Centro del mondo 🌎, che ancora vive e che ancora Γ¨, come era il Centro di Segovia, come era il Centro di Lisbona, come era il Centro del Portogallo. Come era il Portogallo. Come erano le scuole statali, quelle private e quelle semiprivate. Come erano le scuole di jazz e di musica, e le serate nei locali. Come erano le serate nelle balere. Come era il Centro di Avre. Come era il Centro delle Fablieaux, e di Roy Saint Denis. CosΓ¬ come era la Francia, πŸ‡«πŸ‡·, e l’Italia, e l’America, tutta. È la Germania, e la Polonia, e la Cecoslovacchia, e la Romania, e la Turchia. CosΓ¬ come era il mondo una volta. Vi hanno messo in delle reti, e vi hanno martoriato. Reagiamo tutti insieme. Grazie.