Carabinieri a caccia di “topi d’appartamento” – arresti e denunce
Proseguono con profitto i servizi rinforzati dei Carabinieri di Roma finalizzati a prevenire, e laddove necessario, reprimere eventuali fenomeni di illegalitĂ  diffusa. I militari, soprattutto nelle ore notturne, stanno attentamente vigilando anche sulle abitazioni dei cittadini che hanno lasciato la Capitale per raggiungere i luoghi di villeggiatura: in questo contesto, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un 14enne di origini serbe, accompagnato da due sue “allieve” di 9 e 12 anni, tutti provenienti dal campo nomadi di Tor Bella Monaca, che si era appena introdotto in un’abitazione. Il “topo d’appartamento”, nonostante la sua giovane etĂ , vanta un curriculum tale da poter insegnare il mestiere alle nuove leve: cosĂŹ, nel tardo pomeriggio di ieri, la “scuola di ladri” è entrata in azione in via Portuense. Evidentemente durante il “tirocinio” qualcosa è andato storto e il proprietario della casa, un cittadino filippino, li ha scoperti e messi in fuga, allertando il “112”. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma sono riusciti ad intercettare i tre nomadi a poca distanza dalla casa. Il 14enne è stato arrestato e portato nel Centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli, dove rimane a disposizione dell’A.G, mentre le due minorenni, non imputabili, sono state affidate ad una casa famiglia della Capitale. Nella notte, invece, i Carabinieri della Stazione Roma Bravetta hanno denunciato a piede libero un cittadino del Gambia di 25 anni, domiciliato in un Centro di Accoglienza di largo Perassi, con l’accusa di possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli. Il ragazzo, intorno alle 3:00, è stato notato mentre si aggirava, in atteggiamento fortemente sospetto considerata l’ora, nei pressi di un palazzo di piazza degli estensi. Alla vista dei Carabinieri ha tentato goffamente di nascondere qualcosa in una valigia che aveva con sĂŠ: all’atto del controllo, i militari hanno scoperto nel bagaglio un martello, un grosso cacciavite e un piccone. Tutti gli arnesi sono stati sequestrati.

 

Ferragosto sicuro – da venerdĂŹ oltre 100 arresti
Sono oltre 100 gli arresti eseguiti, da venerdì scorso, dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, nell’ambito dell’operazione “Ferragosto Sicuro” che prevede l’intensificazione dei servizi di controllo in occasione del ponte di Ferragosto.
Nonostante il progressivo svuotamento delle cittĂ , i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma stanno portando avanti a pieno ritmo i servizi di prevenzione e controllo del territorio nella Capitale cosĂŹ come in tutto il territorio della Provincia.
La finalitĂ  della costante e massiccia presenza di Carabinieri nelle aree urbane è quella di fornire una continua, tempestiva ed efficace assistenza a quanti – cittadini e turisti – dovessero trovarsi in difficoltĂ , nonchĂŠ prevenire e contrastare i reati tipici di questo periodo, in particolare quelli predatori.
Dall’inizio del fine settimana sono stati eseguiti oltre 100 arresti. I reati perseguiti vanno, principalmente, dal furto alla rapina, dallo spaccio di stupefacenti alle molestie, dalla rissa ai maltrattamenti in famiglia.  L’arresto di un piromane di 18 anni, nella giornata di sabato, che aveva dato fuoco a delle sterpaglie, ai margini della pista ciclabile che costeggia la Variante all’altezza della rotonda del Centro Commerciale di Monterotondo, testimonia il livello di attenzione dei Carabinieri impiegati nei servizi di controllo antipiromani.
Non meno importanti le quotidiane attivitĂ  di prevenzione in favore della sicurezza stradale: negli ultimi tre giorni, infatti, sono state oltre 3000 le persone e circa 1500 i veicoli controllati dai Carabinieri lungo le principali arterie stradali della Capitale e della Provincia.
Furti: con una borsa schermata rubava nelle boutique della Capitale, arrestato

Era riuscito ad appropriarsi di capi di abbigliamento per un valore complessivo di circa 1.900 euro nascondendoli in una capiente borsa, le cui pareti interne erano state schermate con fogli di alluminio per eludere le barriere antitaccheggio degli esercizi commerciali. Un furto da record reso possibile da un semplice quanto arguto stratagemma, giĂ  tristemente noto alle cronache, andato in scena all’interno di un negozio ubicato nel centro commerciale “CinecittĂ 2”. Il ladro – un cittadino romeno di 28 anni nella Capitale senza fissa dimora – stava giĂ  pregustando la sua vittoriosa spedizione, ma a far crollare i suoi sogni di gloria sono stati i Carabinieri della Stazione Roma CinecittĂ  che lo hanno atteso all’uscita e poi arrestato con l’accusa di furto aggravato.

L’ingente refurtiva trovata nella borsa schermata è stata interamente recuperata e restituita al responsabile dell’esercizio commerciale, mentre il ladro 28enne è stato portato in caserma, dove rimane in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

 

Esodo estivo: nella Capitale eseguiti 60 arresti nelle ultime ore per furti e spaccio
Nonostante il progressivo svuotamento delle città per l’approssimarsi della settimana di Ferragosto, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma stanno portando avanti a pieno ritmo i servizi di prevenzione e controllo del territorio scattati all’inizio della bella stagione nella Capitale così come in tutto il territorio della Provincia.

La finalitĂ  della costante e massiccia presenza di Carabinieri nelle aree urbane è quella di fornire una continua, tempestiva ed efficace assistenza a quanti – cittadini e turisti – dovessero trovarsi in difficoltĂ , nonchĂŠ prevenire e contrastare i reati tipici di questo periodo, in particolare quelli predatori. Trova ampio riscontro, in questo contesto, il trend delle attivitĂ  svolte nelle ultime 48 ore dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma: sono stati, infatti, eseguiti 60 arresti mentre ammontano a 47 le persone denunciate a piede libero per vari reati, un dato notevolmente in crescita rispetto agli anni passati. I reati perseguiti vanno, principalmente, dal furto alla rapina, dallo spaccio di stupefacenti alle molestie. Dei 60 arresti totali, sono 14 quelli scattati nei confronti di pusher sorpresi a detenere, coltivare o a spacciare droga.

Proprio su questo fronte, i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un 17enne romano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività, nata dalle segnalazioni di alcuni residenti di un condominio di via Ugento, ha consentito ai Carabinieri di individuare l’abitazione del 17enne, dove sono stati rinvenuti 1,1 Kg di cocaina nascosti nella camera da letto.

Si segnala, anche, la singolare situazione cui hanno dovuto far fronte i Carabinieri di Ostia che, affacciandosi dalle finestre del Comando di via Zambrini, hanno notato su un balcone di un vicino condominio delle rigogliose piante di marijuana. Quando i militari hanno bussato alla porta della casa, abitato da una famiglia italiana composta da madre e due figli, oltre alle piante in bella mostra hanno trovato anche decine di dosi di hashish e un “gruzzolo” di oltre 7mila euro, ritenuto provento della loro attività illecita. Inevitabile l’arresto per i tre “coltivatori diretti”.

Un altro pusher è stato scovato dai Carabinieri della Stazione Roma Tor Vergata nella zona di Torre Gaia. L’uomo, un 31enne romano già sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali, durante un controllo eseguito nella sua abitazione è stato trovato in possesso di oltre 2 Kg di hashish della ragguardevole somma di 105mila euro in contanti, generoso frutto della sua indomita attività illecita. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli.

Sul piano del contrasto ai reati predatori, i Carabinieri della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato una banda di tre cittadini sudamericani – due uomini e una donna – che avevano fatto razzia di prodotti cosmetici e capi di abbigliamento – del valore di diverse centinaia di euro – in alcuni negozi della zona di via Ottaviano.

In via Principe Eugenio, all’interno di una nota gelateria divenuta punto di riferimento di cittadini e turisti in cerca di ristoro nelle calde serate estive della Capitale, i Carabinieri della Stazione Roma piazza Dante hanno arrestato un cittadino peruviano e una donna cubana sorpresi mentre stavano tentando di rubare il portafogli ad una 16enne romana in fila per prendere un gelato.

A Grottaferrata, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un cittadino albanese di 39 anni scoperto – a piedi scalzi – sul pianerottolo di un’abitazione in cui era riuscito a entrare, forzando una finestra posta al primo piano dello stabile, per mettere a segno un furto approfittando dell’assenza dei proprietari.

I militari del Nucleo Radiomobile di Roma, infine, sono stati chiamati ad intervenire a seguito del furto di una chitarra subìto da un musicista di strada nella zona della Stazione Termini. I militari, in breve tempo, sono riusciti ad acciuffare il responsabile – un cittadino albanese di 41 anni – che è stato trovato ancora in possesso dello strumento e di alcune dosi di hashish e marijuana.

Non meno importanti le quotidiane attivitĂ  di prevenzione e controllo svolte in favore della sicurezza stradale: nella sola giornata di ieri, infatti, piĂš di 1000 persone e circa 650 veicoli sono passati sotto la lente dei posti di controllo predisposti dai Carabinieri lungo le principali arterie stradali della CittĂ  e della Provincia.