Si affrontano in strada impugnando un bastone e coltelli. In tre denunciati dai Carabinieri
Scene da film, nel pomeriggio di ieri, in zona Batteria Nomentana.
Un romano di 43 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, e due cittadini filippini, di 29 e 30 anni incensurati, dopo una lite verbale scaturita per futili motivi, hanno deciso di regolare i conti affrontandosi in strada.
Da una parte il romano, armato con un lungo bastone con l’estremità in metallo, dall’altra i due cittadini filippini, entrambi con coltellacci da cucina in pugno.
Solo grazie all’intervento dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Parioli la situazione non è degenerata.
I militari si trovavano in zona nel corso di uno dei quotidiani servizi di controllo del territorio e hanno udito delle urla provenire da via Migiurtina.
Quando si sono affacciati sulla strada hanno subito intuito la potenziale pericolositĂ  di quanto stava per accadere e sono intervenuti senza esitazioni, bloccando e disarmando i contendenti ancor prima che potessero iniziare a colpirsi.
I Carabinieri hanno sequestrato due grossi coltelli da cucina con lame lunghe 20 cm, in possesso dei cittadini filippini, e un bastone lungo 90 cm impugnato dall’italiano.
Nei loro confronti è scattata la denuncia a piede libero per tentate lesioni personali e porto di armi o oggetti atti ad offendere.

 

Carabinieri scoprono casa di riposo abusiva. Arrestata la titolare.

L’incessante lavoro di controllo del territorio dei Carabinieri della Compagnia di Ostia ha consentito di fare chiarezza su una struttura in via Marina di Pisa, a Fregene. Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Fiumicino, nell’approfondire le verifiche sull’immobile dove ha sede una casa di riposo, hanno appurato, con l’ausilio del personale specializzato della società ENEL, che tutta la struttura era allacciata abusivamente alla rete elettrica pubblica.
L’ispezione dei Carabinieri ha permesso di scoprire la presenza, all’interno della struttura, di 10 ospiti, tutti anziani e afflitti da patologie diverse, senza che vi fosse personale qualificato a prendersene cura, se non un inserviente ed una addetta alle pulizie.
La titolare della società a cui la struttura faceva capo, una 42enne romana, è stata arrestata per il furto di energia elettrica e denunciata per le violazioni relative all’attività abusivamente esercitata, in assenza di autorizzazioni e di figure professionali debitamente formate nel senso e dei requisiti di legge che l’infrastruttura avrebbe richiesto.
Sul posto, i Carabinieri hanno richiesto l’intervenuto di personale qualificato dell’ASL RM-D, che ha avviato e che proseguirà gli accertamenti per definire l’entità delle violazioni.

 

Roma, ospedale casilino, sorpresi ladri di corsia

Roma, ospedale casilino, sorpresi ladri di corsia. I malviventi si sono scoperti al policlinico Casilino: e sono stati acciuffati dai carabinieri del Casilino con 700 euro di refurtiva in tasca. E sono stati condotti nel carcere di Regina Coeli 💰. La camuffa sarà di tre anni e nove mesi, e sarà commutata in condanna probabilmente dopo il processo. Il processo si svolgerà a porte chiuse 🚪. I dipendenti del policlinico Casilino sono stati intercettati e sono stati premiati dalla Polizia di Stato 🚨 🚓.