Carabinieri, al via le conferenze stampa
Il 31 ottobre 2017, alle ore 12.00, presso la Sala Stampa del Comando Provinciale Carabinieri di Milano, in via della Moscova n. 21, si terrà una conferenza stampa interforze nel corso della quale saranno presentati gli eventi in programma a Milano in occasione della celebrazione del 4 novembre p.v., “Giorno dell’Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate”.

Alla conferenza è prevista la partecipazione dei rappresentanti dell’Esercito Italiano, della Marina Militare, dell’Aeronautica Militare, dell’Arma dei Carabinieri e del Corpo della Guardia di Finanza, i quali illustreranno le iniziative promosse per l’occasione, tra cui mostre storiche, allestimenti di vetrine a tema, concerti di fanfare, apertura al pubblico di caserme con esposizione di mezzi e conferenze interforze nelle scuole.

Rubano i bagagli ad una coppia di turisti tedeschi. Arrestati dai Carabinieri

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante collaborati dai colleghi della locale Stazione hanno arrestato nella flagranza due catanesi, entrambi di 27 anni, per concorso in rapina impropria e lesioni personali.
Nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle ore 14,00, in Via Vittorio Emanuele i predetti a bordo di una Fiat Punto hanno adocchiato una coppia di turisti tedeschi, madre e figlio di 45 e 27 anni, davanti ad un albergo che si preparavano per la partenza caricando i bagagli in una Fiat 500, presa a noleggio. Approfittando di un attimo in cui le vittime avevano lasciato incustodita l’auto, i malviventi accostavano il proprio mezzo alla Fiat 500 e velocemente uno di loro scendeva asportando i bagagli dall’auto a noleggio.
Le vittime accortesi subito del furto ed reagivano cercando di bloccare i ladri.
In quel preciso istante, dietro l’auto dei malviventi, sopraggiungeva una pattuglia del Nucleo Operativo che notata tutta la scena criminosa interveniva bloccando i mezzo dei fuggitivi e i due delinquenti.
Le vittime sono state trasportate e medicate all’Ospedale Vittorio Emanuele dove i sanitari hanno riscontrato delle contusioni ed escoriazioni guaribili rispettivamente in 30 giorni alla madre e 5 giorni al figlio.
Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati associati nel carcere di Piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Tentano di forzare porta, topi d’appartamento in arresto.

I Carabinieri della Stazione di Varedo hanno tratto in arresto due cittadini georgiani di 38 e 43 anni, irregolari sul territorio nazionale e già noti alla Giustizia, poiché ritenuti responsabili di furto in abitazione.
I militari sono intervenuti in un condominio di viale Europa dove era stata segnalata la presenza di due sconosciuti intenti ad armeggiare vicino alla porta di un appartamento. Immediatamente intervenuti, gli operanti hanno scoperto e bloccato i due ladri mentre tentavano di dileguarsi lungo le scale e il cortile condominiale. L’ispezione dei pianerottoli ha consentito di rinvenire segni di effrazione sulla serratura di una porta, nonché attrezzi da scasso occultati in un vaso ornamentale lungo la scalinata. Nelle tasche degli stranieri, sottoposti a perquisizione personale, sono stati rinvenuti 1.800 euro in contanti e alcuni monili in oro, verosimilmente provento di precedenti furti.
I due arrestati compariranno innanzi al Giudice della direttissima, mentre proseguono gli accertamenti per determinare la provenienza del denaro e dei gioielli sequestrati.

Giovane pusher in arresto, sequestrati stupefacenti e denaro.

I Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata di Militello, impegnati sul territorio in attività di contrasto al consumo e traffico di sostanze stupefacenti, sempre più diffuse tra giovani, meno giovani e giovanissimi, nel pomeriggio di ieri, a conclusione di una serie di prolungati servizi di osservazione, pedinamento e controllo, hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 23enne santagatese.
Il giovane, già noto alle forze dell’ordine per reati in materia di stupefacenti, veniva sorpreso dai militari mentre cedeva ad altro soggetto un pacco che si è poi accertato contenere marijuana. A seguito di perquisizione personale e domiciliare il giovane tratto in arresto, veniva trovato in possesso di una cospicua somma di denaro in banconote di piccolo taglio, verosimilmente ricavo dell’attività di spaccio.
I Carabinieri hanno posto tutto sotto sequestro e predisposto le analisi di laboratorio sulla sostanza stupefacente. L’arrestato, informata l’Autorità Giudiziaria competente, è stato tradotto in regime di arresti domiciliari, presso il proprio domicilio in attesa dell’udienza di convalida presso il Tribunale di Patti.
Giovane pusher in arresto, sequestrati stupefacenti e denaro.

I Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata di Militello, impegnati sul territorio in attività di contrasto al consumo e traffico di sostanze stupefacenti, sempre più diffuse tra giovani, meno giovani e giovanissimi, nel pomeriggio di ieri, a conclusione di una serie di prolungati servizi di osservazione, pedinamento e controllo, hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 23enne santagatese.
Il giovane, già noto alle forze dell’ordine per reati in materia di stupefacenti, veniva sorpreso dai militari mentre cedeva ad altro soggetto un pacco che si è poi accertato contenere marijuana. A seguito di perquisizione personale e domiciliare il giovane tratto in arresto, veniva trovato in possesso di una cospicua somma di denaro in banconote di piccolo taglio, verosimilmente ricavo dell’attività di spaccio.
I Carabinieri hanno posto tutto sotto sequestro e predisposto le analisi di laboratorio sulla sostanza stupefacente. L’arrestato, informata l’Autorità Giudiziaria competente, è stato tradotto in regime di arresti domiciliari, presso il proprio domicilio in attesa dell’udienza di convalida presso il Tribunale di Patti.