Sergio Mattarella Γ¨ diventato Presidente della Repubblica il 31 gennaio del 2015 Γ¨ stato eletto Presidente della Repubblica, in seguito alle dimissioni di Giorgio Napolitano, che era passato nella storia per essere stato rieletto Presidente della repubblica una seconda volta.
Mattarella ha ricevuto l’appoggio di molti esponenti di partiti diversi.
Non a caso egli era stato indicato Presidente della Repubblica dal Segretario del partito democratico Matteo Renzi, ma ottenne l’appoggio da subito di Scelta civica e Sel e successivamente anche dai centristi di alternativa popolare.
Egli cosΓ¬ Γ¨ stato eletto al quarto scrutinio Presidente della Repubblica con 665 voti, poco meno dei due terzi dell’Assemblea Parlamentare.
Ora perΓ² analizzeremo il Presidente dal punto di vista caratteriale e non solo politico e professionale.
Mattarella rispetto a Giorgio Napolitano Γ¨ meno presente sulla scena politica, ma nonostante ciΓ² non si Γ¨ mai sottratto al suo ruolo, svolgendolo sempre in maniera egregia ed imparziale.
Nei momenti di difficoltΓ  ha sempre richiamato all’unitΓ  dei partiti e si Γ¨ concentrato soprattutto sulla legge elettorale, firmandone fino a questo punto ben due.
Apparentemente schivo, ma molto bravo a non far esplodere crisi istituzionali in un periodo molto difficile per quanto riguarda le nostre istituzioni.
Non a caso non ha avuto problemi importanti neanche con il Movimento 5 stelle, che ovviamente perΓ² non lo ha votato ritenendolo parte integrante del sistema e contrario alle loro logiche.
Anche Silvio Berlusconi lo apprezza molto come persona e Presidente della Repubblica, nonostante ci siano state in passato sempre delle diversitΓ  nella visione politica tra i due.
Meno odiato rispetto a Giorgio Napolitano da tutte le opposizioni, soprattutto dalla parte a sinistra del PD, ha saputo sempre mantenere un ruolo super- partes nello svolgimento delle sue mansioni.
L’aspetto che ha colpito di piΓΉ rimane quello di essere considerato determinante in tutte le scelte politiche strategiche, nonostante rimanga sempre pacato e cauto e mai sopra le righe.
An che il suo discorso di insediamento fu di altissimo livello, rivolto in prima battuta alla lotta contro la mafia e all’uguaglianza sociale.
Infine bisogna sottolineare che Γ¨ stato il primo siciliano a ricoprire questa carica.