DAL 28 NOVEMBRE AL 3 DICEMBRE
369gradi

presenta
ECHOES

Immagine incorporata 1
di Lorenzo De Liberato
regia Stefano Patti
con Marco Quaglia e Stefano Patti
La voce di Nancy Babich Γ¨ di Giordana Morandini
light designer Paride Donatelli
scenografia Barbara Bessi
costumi Marta Genovese
suono Matteo Gabrielli e Samuele Ravenna
aiuto regia Cristiano Demurtas
progetto sostenuto da Carrozzerie n.o.t.
residenza produttiva 2015 Teatro Studio Uno
Presentato al Fringe Festival di Edimburgo 2017

In un futuro distopico e vicino a noi la Terra Γ¨ divisa in grandi blocchi governativi. Non esiste la democrazia come la conosciamo. Non esiste l’umanitΓ  come la intendiamo oggi. Una bomba Γ¨ stata sganciata in un agglomerato urbano. Sono morte un milione di persone. Un giornalista, De Bois, intervista il responsabile della carneficina, il misterioso Ecoh. La domanda Γ¨ semplice e precisa: PerchΓ©?

β€œQuello che mi ha colpito del testo di Lorenzo De Liberato Γ¨ l’appassionata crudeltΓ  con cui i due protagonisti si studiano, si attaccano, si divorano all’interno della griglia drammaturgica del β€œthriller”: un bunker, una crisi economica, un’intervista, uno sterminio. La ricchezza di temi come l’Amore, il Potere, l’Economia e la Religione presenti in Echoes permette un’analisi sull’uomo e sulle sue paure. La paura porta Ecoh a imporre il passaggio di testimone a De Bois: i due opposti diventano cosΓ¬ tragicamente complementari. Il bunker, luogo affascinante e oscuro dove Γ¨ ambientata la vicenda, rappresenta per me un ring, una scacchiera, un set televisivo dove avviene il massacro, principalmente dialettico. Diveniamo cosΓ¬ spettatori di un urlo disperato dove l’unico interlocutore Γ¨ una eco fredda e distaccata”.
Stefano Patti

Dal 28 NOVEMBRE al 3 DICEMBRE 2017
30 NOVEMBRE replica in INGLESE senza sottotitoli
mar-sab ore 20.30 dom ore 17.30
TEATRO ARGOT STUDIO
Via Natale del Grande, 27 – Roma (Trastevere)
www.teatroargotstudio.com
tel. 065898111