Debutto in vetta alla classifica USA per “SONGS OF EXPERIENCE”, il nuovo album degli U2 uscito in tutto il mondo il 1 dicembre.

È un risultato che oltre a riportare la più grande rock band del mondo in vetta alla Billboard Chart le permette di festeggiare 4 decadi di n.1. Gli U2 infatti sono l’unica band al mondo ad avere in curriculum un n.1 negli anni ’80, negli anni ’90, negli anni 2000 e nei 2010.

La band di Bono è stata ospite ieri sera di CHE TEMPO CHE FA dove Bono Vox e The Edge hanno presentato al pubblico di Rai1, per la prima volta in Italia, il loro nuovo album “SONGS OF EXPERIENCE”, il quattordicesimo album in studio degli U2, cantando live due brani “You’re The Best Thing About Me” (https://youtu.be/nd_EYo96lmo, record 2017 con 7 settimane consecutive in vetta alla classifica Earone che monitora i brani più programmati dalle radio italiane e ancora, dopo 10 settimane di programmazione, al 3 posto) e il nuovo singolo “Get out of Your Own Way” e regalando al pubblico italiano una memorabile versione acustica di “Sunday bloody Sunday”.

“Songs Of Experience”, album che campeggia al 1mo posto anche di iTunes Italia, è l’ideale seguito di “Songs Of Innocence” (certificato DOPPIO PLATINO in ITALIA) del 2014: i due titoli prendono ispirazione dalla raccolta di poesie “Songs Of Innocence and Experience” del poeta inglese del 18simo secolo William Blake.

Prodotto da Jacknife Lee e Ryan Tedder con Steve Lillywhite, Andy Barlow e Jolyon Thomas, l’album si presenta con l’immagine di copertina realizzata da Anton Corbijn che ritrae gli attuali figli adolescenti degli U2, Eli Hewson (figlio di Bono) e Sian Evans (figlia di The Edge).

Questa la tracklist del disco: “Love Is All We Have Left”, “Lights of Home”, “You’re The Best Thing About Me”, “Get out of Your Own Way”, “American Soul”, “Summer of love”, “Red Flag Day”, “The Showman (Little More Better)”, “The Little Things That Give You Away”, “Landlady”, “The Blackout”, “Love Is Bigger Than Anything in Its Way”, “13 (There is a Light)”.

La versione deluxe contiene altre 4 tracce: “Ordinary Love (Extraordinary Mix)”, “Book Of Your Heart”, “Lights in Front of Me (String Arrangement)”, “You’re The Best Thing About Me (U2 vs Kygo)”.

La versione doppio vinile contiene altre 3 ulteriori tracce rispetto alla deluxe: “Ordinary Love (Extraordinary Mix)”, “Book Of Your Heart”, “Lights in Front of Me (String Arrangement)”.

Registrato tra Dublino, New York e Los Angeles e portato a termine all’inizio di quest’anno, “Songs of Experience” è stato ispirato dal consiglio che Brendan Kennelly – poeta, scrittore irlandese e Professore Emerito presso il Trinity College di Dublino – ha rivolto a Bono, quello di “…scrivere come se fossi morto”.

Il risultato è una selezione di brani in forma di lettere intime dedicate alle persone e ai luoghi vicine al cuore di Bono Vox, The Edge, Larry Mullen Jr. e Adam Clayton.

Partirà il 2 maggio 2018 l’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour e altre date verranno annunciate nei prossimi mesi:

May 2 Tulsa, OK BOK Center

May 4 St. Louis, MO Scottrade Center

May 7 San Jose, CA SAP Center

May 11 Las Vegas, NV T-Mobile Arena

May 15 Los Angeles, CA The Forum

May 22 Chicago, IL United Center

May 26 Nashville, TN Bridgestone Arena

May 28 Atlanta, GA Infinite Energy Arena

June 1 Montreal, QC Bell Centre

June 9 Uniondale, NY Nassau Coliseum

June 13 Philadelphia, PA Wells Fargo Center

June 17 Washington, DC Capital One Arena

June 21 Boston, MA TD Garden

June 25 New York, NY Madison Square Garden

June 29 Newark, NJ Prudential Center

“Intimo e universale, sentimento e ragionamento si incrociano” Corriere della Sera

“I primi ascolti danno un verdetto chiaro: questo è l’album migliore degli U2 degli ultimi dieci anni, o forse venti, il tempo lo dirà”. La Stampa

“Via tutto, gli U2 sono tornati nudi e crudi. Trovatela un’altra band strafamosa e stramiliardaria che a 37 anni dall’esordio abbia ancora voglia di giocarsi la faccia…” “… referto: Grand disco” Il Giornale

“Tante le citazioni di un disco più vibrante ed omogeneo del predecessore” QN

“U2, nuovo disco e vecchia certezza: conta solo l’amore” Il Messaggero

“Diciamolo subito: è un lavoro più riuscito e ispirato del precedente, fra rock potente, ballate suggestive e un pizzico d’elettronica” Metro

“Sono sempre gli U2, ma come non li avete mai sentiti. “Songs of experience” è forse il disco più sofferto della loro carriera: sembrava già pronto tre anni fa, quando uscì “Songs of innocence”, una sorta di gemello. Invece ora abbiamo capito che è un fratello maggiore, più adulto, nato dopo una lunga gestazione.”

“Poi c’è la voce di Bono: è lui, più della band, il vero protagonista: “Songs of experience” è stato presentato come un “disco di lettere” del cantante alle persone a lui care. L’amore, in ogni sua forma, è come quasi sempre al centro delle canzoni della band. Ma più che le sue storie, la protagonista è la voce, che sovrasta tutto: uno schiaffo emozionale in faccia.” Rockol.it

“Già dopo il primo ascolto si resta colpiti dalla sua forza: Songs of Experience è un disco bellissimo, sincero, piacevole, splendidamente prodotto ed arrangiato.” Spettakolo.it

www.U2.com