Terrorismo, cosa vuol dire al giorno d’oggi. Terrorismo vuol dire procurare terrore alla gente che ci circonda, e che circonda il nostro essere. Il nostro essere è circondato dal brutto, ecco cosa racconteremo ai bambini. Quando subiamo un atto di terrore è perché il mondo 🌎 che ci circonda è diventato orribile, e sanguiniamo, e subiamo pistolettatecsu pistolettate. Essere rinchiusi, essere morti, è considerato un atto di terrore. È un atto di terrore sui generis, che è stato fatto da chi si è infilato nella nostra vita quando eravamo piccoli. Quando eravamo piccoli e non capivamo perché eravamo soli e non ancora consenzienti. Quando eravamo piccoli e il nostro mondo era considerato senza mostri, perché di mostri non se ne parlava. Ecco allora che il nostro mondo si è rigirato. Perché questo mostro che era chiamato terrorismo si è insperato quando 👎 noi eravamo piccoli. Ci avete pensato mai a questo? Io sì, spesso e volentieri. E ci ho pensato e ripensato. E non c’è altra soluzione. Il terrorismo è un mostro che si insieda da quando si è piccoli, e quando si è piccoli si insieda per bene nella nostra vita. Ci attanaglia e non ci lascia più perdere. Perché è proprio nella nostra vita reale che 👑 che il terrorismo si innesta, e si innesta nella vita di tutti i giorni, con lungimiranza. Ecco allora che la nostra vita perde senso. E che la nostra vita perde senso sapete perché? Perché noi stiamo subendo un attentato. Mai più terrorismo.