Roma, 27 dicembre 2017 – Il Capodanno di Roma Capitale si arricchisce di una sorpresa musicale. Tra i protagonisti della serata del 31 dicembre al Circo Massimo, dal titolo 201∞ ROMA ILLUMINA L’INFINITO, anche la cantante Tosca, che si esibirà in un inedito omaggio alla canzone popolare e d’autore romana, insieme alle performance de La Fura dels Baus. La compagnia catalana, ci stupirà con uno spettacolo lungo un’ora attraverso un viaggio virtuale tra set aerei, luci fuochi, cavalli meccanici sospesi in cielo, colori e fantasia con sorprese che riguarderanno anche il simbolo dell’evento, l’infinito, in un racconto sulla mitologia del mondo classico con una dedica inedita e speciale alla città di Roma: all’interno della colossale macchina scenica, in una situazione completamente nuova e imprevedibile, sarà protagonista la voce della raffinata interprete Tosca che interagirà (da postazioni sorprendenti) con la Fura dels Baus in un mini set di famose canzoni romane popolari e d’autore, omaggio al patrimonio musicale capitolino e alla città di Roma nella notte più lunga dell’anno. La cantante si esibirà rigorosamente dal vivo accompagnata dalla Bubbez Orchestra (Giovanna Famulari – pianoforte, violoncello e voce, Massimo De Lorenzi – chitarra, Ermanno Dodaro – contrabbasso e chitarra).

L’iniziativa rientra ne La Festa di Roma 2018, la manifestazione gratuita ideata da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale con il supporto del Dipartimento Attività Culturali, per festeggiare insieme il nuovo anno. Un grande evento pubblico che accompagnerà per 24 ore, dalle ore 21.00 del 31 dicembre 2017 fino alle ore 21 dell’1 gennaio 2018, il Capodanno di cittadini e turisti di ogni età, con il coinvolgimento di 1.000 artisti provenienti da tutto il mondo e un programma di oltre 100 performance, eventi e spettacoli su un’area pedonale che va da Piazza dell’Emporio a Ponte Garibaldi, coinvolgendo il Giardino degli Aranci e il Circo Massimo fino alla Bocca della Verità.

La Festa di Roma è realizzata con il contributo di, in ordine alfabetico, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Associazione Teatro di Roma, l’Azienda Speciale Palaexpo, la Casa del Cinema, la Casa del Jazz, la Fondazione Cinema per Roma, la Fondazione Musica per Roma, la Fondazione Romaeuropa, la Fondazione Teatro dell’Opera, l’Istituzione Biblioteche di Roma, con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura, e in collaborazione con Siae. La regia e il coordinamento della programmazione per il Teatro di Roma sono a cura di Fabrizio Arcuri.

31 DICEMBRE 2017

La Festa di Roma sarà inaugurata la sera del 31 dicembre dall’evento 201∞ ROMA ILLUMINA L’INFINITO al Circo Massimo, concepito dalle Società Immagina e Osservatorio, ideato con la supervisione del set e event designer Filippo Rocca. Mediapartner Dimensione Suono Roma.
Il progetto è totalmente autofinanziato attraverso sponsor privati, tra cui VISION DISTRIBUTION, DSR, AUTOVIA, FILMAURO, MEDUSA, PARCO LEONARDO. Collaboratori Giokat srl.
Autori Luca Ossicini, Maria Cristina Cecilia, Stefano Mannucci.
Il progetto è stato selezionato tramite l’Avviso pubblico del Dipartimento Attività Culturali di Roma Capitale LA FESTA DI ROMA in occasione del Capodanno 2018 e finalizzato alla ricerca del soggetto organizzatore di un evento nell’area del Circo Massimo con attribuzione di vantaggi economici indiretti a sostegno.
Si inizia alle 21.00 con La Sveglia dei Gladiatori Live con Geppo e Ignazio Failla, versione live del celebre programma di Dimensione Suono Roma, che darà il via alla serata intrattenendo il pubblico con musica, gag e allegria fino all’arrivo in scena degli ospiti internazionali: La Fura dels Baus. Per la prima volta La Fura dels Baus ospiterà all’interno del suo racconto una artista italiana, Tosca, e per la prima volta omaggerà la Capitale con uno spettacolo sensazionale, dedicato e realizzato in stretta collaborazione con la città anche grazie all’intervento dei 90 performers romani (volontari, selezionati dalla stessa compagnia come accade in ogni manifestazione della compagnia catalana). Per un totale di oltre 120 protagonisti coinvolti, fra attori, danzatori e figuranti che offriranno la loro energia allo spettacolo.

A mezzanotte si assisterà al countdown sul palco, e il brindisi al nuovo anno sarà accompagnato dall’accensione dopo molti anni delle nuove luci del Palatino e dell’area archeologica che si affaccia sul Circo Massimo – a cura di Acea, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la Soprintendenza di Stato e la Sovrintendenza Capitolina – seguita immediatamente da uno spettacolo di fuochi d’artificio curati da Telesforo Morsani lunghi 12 minuti.
I festeggiamenti proseguiranno con Dimensione Suono Roma Special Party, musica dance fino alle 02.00 con Ignazio Failla e DJ Mauro Zavadava Mandolesi e con la Vj Giulia Pallotta.

La Festa di Roma proseguirà poi ininterrottamente dalle prime ore della mattina fino alla sera dell’1 gennaio 2018 con performance, tra teatro, musica, cinema, danza, arte circense, installazioni luminose, opere scenografiche, che si estenderanno sull’area pedonale che va da Piazza dell’Emporio a Ponte Garibaldi, coinvolgendo anche la zona tra Circo Massimo e piazza della Bocca della Verità, il Giardino degli Aranci, il Teatro India, il Ponte della Scienza, il Cinema Reale e la Biblioteca Centrale dei ragazzi.

CALL. Scade il 28 dicembre il termine entro il quale gli appassionati di musica, canto e teatro, potranno candidarsi per esibirsi l’1 gennaio durante La Festa di Roma, a livello amatoriale, negli spazi appositamente allestiti e messi a disposizione dall’Amministrazione Capitolina. Sul sito lafestadiroma.it tutte le informazioni sulla CALL PER PERFORMER AMATORIALI, con relative modalità di partecipazione.
In occasione del Capodanno, la Casa del Cinema lancia il concorso gratuito per cortometraggi #CAPODANNOAROMA IN 120 SECONDI: sono previsti premi e menzioni speciali per i migliori video della durata massima di due minuti – che abbiano come tema La Festa di Roma e i suoi luoghi – girati con smartphone o altro strumento di ripresa, e caricati entro e non oltre il 31 gennaio 2018 su www.casadelcinema.it.
1 GENNAIO 2018

Aspettando l’alba: 1 gennaio dalle 03.00 alle 08.00

Al Teatro India djset lounge nel foyer con il Live Onair Alone della performer NicoNote e, nella zona esterna, “rito collettivo” intorno al grande fuoco di Lumen, di e con Luigi De Angelis e Emanuele Wiltsch Barberio, che, tra djset e performance, ci accompagnerà dalle 03.00 fino alle 06.00.
Nello stesso orario, gli amanti del cinema potranno attendere l’alba assistendo alle maratone cinematografiche proposte dalla Fondazione Cinema per Roma sia al Teatro India (Estate romana di Matteo Garrone e Nostra Signora dei Turchi di Carmelo Bene) che al Cinema Reale (Hollywood Party di Blake Edwards, Rosemary’s Baby di Polanski, La notte dei morti viventi di George Romero).
Le proiezioni saranno precedute da due filmati: una breve antologia, a cura di Mario Sesti, delle più divertenti feste di Natale e Capodanno, Supercapodanno, tratte dai cinepanettoni della Filmauro, e uno speciale montaggio d’archivio in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà, a cura di Cristiano Migliorelli, la “Festa in Luce”, da un’idea di Giorgio Gosetti e Mario Sesti, che mostra ottanta anni di immagini, protagonista la città di Roma.

Ci guiderà verso l’alba una passeggiata di trampolieri musicanti e giochi di fuoco dal Teatro India al Ponte della Scienza dove, alle 07.00, ci sarà il saluto al sole eseguito da Danilo Rea in una performance di piano solo.

Dalle 03.00 alle 07.00 anche piazza Sant’Anastasia sarà animata dall’installazione site-specific del collettivo None Genesi (attiva anche dalle 16.00 alle 21.00), che si pone l’obiettivo di connettere lo spettatore con la propria spiritualità in un crescendo sonoro e luminoso che lo trasformerà in performer inconsapevole.

Il Capodanno dei bambini: 1 gennaio dalle 10.00 alle 16.00

Dalle 10 alle 16 è prevista un’intensa programmazione al Giardino degli Aranci (Piazza Pietro d’Illiria) e alla Biblioteca Centrale Ragazzi (Via di San Paolo alla Regola) – con musica, gioco, danza, mostre, favole e racconti, attività di promozione della lettura – dedicata soprattutto ai bambini e alle famiglie. Tra giostre di palloncini, trampolieri e clown, dalle ore 10.00 presso il Giardino degli Aranci ci saranno: le Voci Bianche e l’Ensemble di Fiati della JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, che si esibiranno con brani della tradizione corale e strumentale; le fiabe da tavolo del Teatro delle Apparizioni, evocate con oggetti, suoni, racconti e “immaginazioni”; le fiabe musicali, narrate e musicate dal vivo, a cura dell’Associazione Culturale Teatro Oltre, e due gazebo con i laboratori d’arte di Palazzo delle Esposizioni “Corpo-Danza-Movimento” e “Mangasia – Valanga Manga”, sul fumetto asiatico e le sue caratteristiche grafiche.
Nella stessa fascia oraria la Biblioteca Centrale Ragazzi aprirà i suoi spazi al piano terra, le Botteghe, e animerà il piazzale antistante dedicando a bambini, ragazzi e famiglie attività di promozione alla lettura e giochi.

Un grande palcoscenico a cielo aperto: 1 gennaio dalle 15.00 alle 21.00

E’ ricchissimo di performance il programma dalle 15.00 alle 21.00 del 1° gennaio e può essere suddiviso in tre aree, che saranno animate costantemente durante tutto l’arco del pomeriggio con interventi di teatro, musica, cinema, danza, arte circense, e performance.

AREA 1 – PIAZZA DELL’EMPORIO, GIARDINO DEGLI ARANCI, LUNGOTEVERE AVENTINO, LARGO PETRUCCI: i concerti di Rosse Renne Rumorose (jazz vocale e canzoni natalizie), Musica da Ripostiglio (swing), Jazz Minstrels Quartetto (jazz), Gnu Quartet (rock), Coro Gospel della Scuola Popolare di Musica di Testaccio, H.E.R. (violino e voce), e le sonorizzazioni elettroniche del Parco della Musica Contemporanea Ensamble; le performance del funambolo Filippo Franco, le acrobazie aeree di Ilaria De Novellis, le acrobazie sul palo cinese di Alessandro De Luca, i mangiafuoco del Gruppo Patrizio Piraino / Circo Nero, i trampolieri itineranti di Singita Cirque Nuveau, lo spettacolo dirompente dei clown del Tony Clifton Circus, gli interventi performativi di Lux Arcana con giochi di luce, coreografie di danza contemporanea e circense, musica epica e medievale.
Il Giardino degli Aranci accompagnerà il tramonto con il concerto del Quartetto d’Archi dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, i concerti di The Freexielanders, con storici musicisti dell’avanguardia romana, tra cui Giancarlo Schiaffini ed Eugenio Colombo, a Cura della Casa del Jazz, e con la performance di danza contemporanea Outdoor dance floor del coreografo e danzatore Salvo Lombardo e della sua compagnia Chiasma, ispirata all’immaginario della “club culture”.

AREA 2 – PIAZZA BOCCA DELLA VERITÀ, PIAZZA SANT’ANASTASIA, VIA PETROSELLI, PONTE PALATINO, LUNGOTEVERE PIERLEONI: i concerti di Pasquale Innarella Young Quintet (jazz), Ambrogio Sparagna e Orchestra Popolare Italiana, Palm Court Quartet (musica da cinema), Piero Brega Duo (folk), lo spettacolo di acrobazia e danza su “palcoscenico verticale” della compagnia Il Posto, gli spettacoli unici e senza parole della carovana dei Teatri Mobili, la pole dance di Jessica Mariani.
Via Petroselli ospiterà il palco di Opera Camion, che presenterà un’edizione abbreviata del Don Giovanni di Mozart – a cura di Fabbrica, Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma – e alcuni piccoli palchi dedicati alle esibizioni (musica, teatro, performance) di formazioni amatoriali.

Sul palco principale in piazza della Bocca della Verità saliranno il Chorus e la Cantoria dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con un ensemble strumentale, per un concerto dedicato alle hit rock, pop e dance degli anni ’70 e ’80, senza tralasciare le canzoni natalizie in chiave swing. Sempre nel pomeriggio in piazza della Bocca della Verità, l’Ensemble di Percussioni dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia terrà alto il ritmo della festa con un concentrato di energia, mentre la zona del parcheggio sarà occupata dalla performance di teatro di strada, con cavallo e mangiafuoco, Sagittarius.
Nell’area del Foro Boario sarà installato il tendone dei Blink Circus, con i loro numeri da circo in miniatura creato con modellini e fotografie, e il palco per l’esibizione dei Qimar, quintetto di musica tradizionale balcanica e mediorientale.

AREA 3 – FORO OLITORIO, MONTE SAVELLO, ISOLA TIBERINA, LUNGOTEVERE DE’ CENCI: i concerti di Threetwone (folk nordamericano), Sinfonia Mediterranea (jazz-etnica); l’esibizione del gruppo Break Dancers, il Djset di Don Pasta tra musica e cucina, la performance di Leo Bassi, il clown più irriverente della scena mondiale, il pattinaggio acrobatico del Duo Ferrandino, le acrobazie aeree di Francesco Mazzone e quelle sul palo cinese di Paolo Locci, i trampolieri itineranti di Singita Cirque Nuveau,

All’Isola Tiberina la Milonga a cielo aperto dove ascoltare e ballare tango con la musica dal vivo de La Junta Escondida e le selezioni del musicalizador Capitan Tangram.
Nella stessa area, due grandi fontane d’acqua diventeranno ideali schermi, alti circa 8 metri, su cui verranno proiettate immagini di film, fornite dall’Istituto Luce-Cinecittà, rielaborate da Luca Brinchi e Daniele Spanò.

Dalle 19.30 alle 21.00, a celebrare la chiusura della Festa di Roma, sul palco principale in Piazza Bocca della Verità si terrà il concerto del Canzoniere Grecanico Salentino che propone una commistione di stili e influenze capaci di affiancare la tradizione salentina con suoni metropolitani, tamburelli e piano, synth bass e bouzouky, violino e chitarra elettrica.

INFO PER IL PUBBLICO

Ingresso libero per tutti gli appuntamenti

Web www.lafestadiroma.it

Tel 060608 (tutti i giorni ore 9-19)

#lafestadiroma

 

CIRCO MASSIMO
201∞ ROMA ILLUMINA L’INFINITO
L’evento vedrà protagonisti gli artisti de La Fura dels Baus, Tosca, l’animazione e i dj set di Dimensione Suono Roma ed ancora altre sorprese musicali e ospiti sul palco. Autori Luca Ossicini, Maria Cristina Cecilia, Stefano Mannucci. Supervisione del set e event designer Filippo Rocca. Concepito dalle Società Immagina e Osservatorio

LUCI DEL PALATINO
La notte del 31 dicembre si accendono di nuovo, dopo 13 anni, le Luci del Palatino e dell’area archeologica che si affaccia sul Circo Massimo, a cura di Acea, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la Soprintendenza di Stato e la Sovrintendenza Capitolina. La nuova illuminazione sarà permanente, dotata di led di ultima generazione, e permetterà a cittadini e turisti di godere anche di notte della bellezza di un’area di rilevanza archeologica mondiale.
L’illuminazione e l’arrivo del nuovo anno saranno celebrati con uno spettacolo pirotecnico accompagnato da brani musicali che daranno vita a uno show per esaltare la bellezza dei siti e celebrarne il valore storico.

Programma dalle 03.00 alle 21.00 del primo gennaio 2018

ASPETTANDO L’ALBA – dalle 03.00 alle 08.00

La Festa di Roma prosegue fino alle prime ore del mattino coinvolgendo anche Piazza Sant’Anastasia, il Cinema Reale, il Teatro India, il Ponte della Scienza, dove alle 07.00 ci sarà il saluto all’alba.

TEATRO INDIA
Lungotevere Vittorio Gassman
– dalle 03.00 alle 06.00
MARATONA CINEMATOGRAFICA – Estate romana di Matteo Garrone e Nostra Signora dei Turchi di Carmelo Bene; tutte le proiezioni saranno precedute da due filmati: una breve antologia, a cura di Mario Sesti, delle più divertenti feste di Natale e Capodanno, Supercapodanno, tratte dai cinepanettoni della Filmauro, e uno speciale montaggio d’archivio in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà, a cura di Cristiano Migliorelli e Patrizia Penzo, la “Festa in Luce”, da un’idea di Giorgio Gosetti e Mario Sesti, che mostra ottanta anni di immagini, protagonista la città di Roma – Sala B (Fondazione Cinema per Roma)
– dalle 03.00 alle 06.00
NICONOTE, Live alone on air canzoni per un Djset lounge – Foyer (Teatro di Roma)
– dalle 03.00 alle 06.30
LUIGI DE ANGELIS + EMANUELE WILTSCH BARBERIO, Lumen – un rito collettivo intorno al fuoco + djset, zona esterna (Teatro di Roma)

PONTE DELLA SCIENZA
– dalle 06.30 alle 07.00
FUOCO EQUESTRE, Sagittarius e TRAMPOLIERI – giochi di fuoco e trampoli per una passeggiata al Ponte della Scienza
– dalle 07.00 alle 08.00
DANILO REA, Piano solo – performance piano solo – Ponte della Scienza

CINEMA REALE
Piazza Sidney Sonnino, 7
– dalle 03.00 alle 07.00
MARATONA CINEMATOGRAFICA – Hollywood Party di Blake Edwards, Rosemary s Baby di Roman Polanski e La notte dei morti viventi di George Romero; tutte le proiezioni saranno precedute da due filmati: una breve antologia, a cura di Mario Sesti, delle più divertenti feste di Natale e Capodanno, Supercapodanno, tratte dai cinepanettoni della Filmauro, e uno speciale montaggio d’archivio a cura di Cristiano Migliorelli e Patrizia Penzo, la Festa in Luce, da un’idea di Giorgio Gosetti e Mario Sesti, che mostra ottanta anni di immagini, protagonista la città di Roma (Fondazione Cinema per Roma)

Per la programmazione al Cinema Reale e al Teatro India, la Fondazione Cinema per Roma ringrazia Archimede Film, Bianca Film, Istituto Luce Cinecittà, MPLC Motion Picture Licensing Company, RaroVideo, Universal Pictures, Warner Bros.

PIAZZA SANT’ANASTASIA
– dalle 03.00 alle 07.00, dalle 16.00 alle 21.00
NONE, Genesi – installazione site specific (Fondazione Romaeuropa)

IL CAPODANNO DEI BAMBINI: 1 gennaio dalle 10.00 alle 16.00

La Festa di Roma riprende al Giardino degli Aranci e alla Biblioteca Centrale Ragazzi con programma di musica, gioco, danza, mostre, favole e racconti, attività di promozione della lettura dedicato soprattutto ai bambini e alle famiglie.

GIARDINO DEGLI ARANCI
– dalle 10 alle 16
POPO ART BALLOONS – giostra di palloncini (Teatro di Roma)
– dalle 10 alle 16
TRAMPOLIERI e CLOWN – animazione (Teatro di Roma)
– dalle 11 alle 15 – 2 laboratori ogni ora
UN CAPODANNO AD ARTE – laboratori, gioco, danza – Palazzo delle Esposizioni
– alle 11.00, 13.30 e 15.30
WIND ENSEMBLE – danze e fanfare delle corti barocche (Accademia Nazionale di Santa Cecilia)
– alle 11.30 e 12.30
TEATRO DELLE APPARIZIONI, Fiabe da tavolo – Cappuccetto Rosso, I Tre Porcellini (Teatro di Roma)
– alle 12 e 14.30
SCHOLA CANTORUM – tradizione corale e natalizia (Accademia Nazionale di Santa Cecilia)
– alle 14.00, 15.00 e 16.00
TEATRO OLTRE, Cuntafavole da Trilussa – Storielle e musiche belle da Rodari – Il Sorcetto – favole musicate (Teatro di Roma)

BIBLIOTECA CENTRALE DEI RAGAZZI e piazzetta antistante
Via San Paolo alla Regola 15,18
– alle 10
BIBLIOTECHE A CAPODANNO, LETTURA TUTTO L’ANNO. La Festa di Roma in Biblioteca Centrale Ragazzi – Letture, giochi, teatro, mostre e laboratori
– dalle 10 alle 16
ZOERT ONE MAN BAND e GIULIA PAGGIARO – artisti di strada

Nello spazio esterno:
– dalle 10 alle 16
Distribuzione cioccolata calda
– dalle 10 alle 16
– SCATOLA DELLE OMBRE – spettacolo di tre minuti per singolo spettatore
– alle 10.30
Lettura e gioco su LIBRO DEI PERCHÉ di Gianni Rodari, Einaudi Ragazzi
– alle 11.00 e alle 14.30
GI-OCA LIBRO
– alle 11.30
LA STRADA DI JELLA – mostra
– alle 12.00
LA RAGAZZA SULL’ALBERO DA MELINA – narrazione di Beatrice Solinas Donghi
– alle 12.30
NEL PAESE DEI MOSTRI SELVAGGI – Kamishibai di Maurice Sendak, Babalibri
– alle 13.00
A SPASSO COL MOSTRO – lettura dal libro di Julia Donaldson e Axel Scheffler, Emme E.
– alle 13.15
LA STRADA DI JELLA – visita alla mostra
– alle 13.30
LA BAMBINA DI BURRO E ALTRE STORIE – lettura dal libro di Beatrice Masini, Einaudi R
– alle 14.00
Intervento di artisti di strada
– alle 15.00
HABIBA LA MAGICA – lettura dal libro di Chiara Ingrao, Coccole Books
– alle 15.30
VERSI PERVERSI – lettura dal libro di Roald Dahl, Nord Sud
– alle 16.00
Chiusura evento con gli artisti di strada

Nella Bottega 15:
– dalle 10 alle 16
Letture a ciclo continuo per bambini da 0 a 6 anni:
Oh che uovo! Di Eric Battut, Bohem
Pezzettino di Leo Lionni, Babalibri, con piccolo laboratorio
Bastoncino di Julia Donaldson e Axel Scheffler, Emme Edizioni
Cos’è – di E. Cumer, Artebambini, con kamishibai
Il signor formica di Gambaro, Rocca, Panero, Artebambini, con kamishibai
Chi trova un pinguino, Oliver Jeffers, Zoolibri
Gli Ughi e la maglia nuova, Oliver Jeffers, Zoolibri
L’amico del piccolo tirannosauro, Anais Vaugelade, Babalibri
Il compleanno del Signor Guglielmo, Anais Vaugelade, Babalibri
Zuppa di sasso, Anais Vaugelade, Babalibri
Il momento perfetto, Susanna Isern, La fragatina
Una tigre all’ora de tè, Judith Kerr, Mondadori
Nella Bottega 18
– dalle 10 alle 16
QUESTO LIBRO FA DI TUTTO e ANIMALI SBAGLIATI – Un operatore sarà disponibile in maniera continuativa per condurre la fruizione della mostra Questo libro fa di tutto e del libro Animali sbagliati.

* in occasione de La Festa di Roma, verrà donata a tutti i bambini partecipanti alle attività la Youngcard, la tessera delle Biblioteche di Roma dedicata ai giovanissimi, con quale accedere ai servizi speciali.

A cura di Biblioteche di Roma in collaborazione con l’Associazione Segnavento.

UN GRANDE PALCOSCENICO A CIELO APERTO: 1 gennaio dalle 15.00 alle 21.00

Fino alle 21.00 un ricchissimo programma di teatro, musica, cinema, danza, performance, arte circense, giochi, ballo, accompagnati da installazioni luminose, da opere di videomapping e da imponenti scenografie, nell’area pedonalizzata che va da Piazza dell’Emporio a Ponte Garibaldi, coinvolgendo il Giardino degli Aranci e fino alla Bocca della Verità.

AREA 1 – Piazza dell’Emporio, Giardino degli Aranci, Lungotevere Aventino, Largo Petrucci
(INGRESSO SUGGERITO: Piazza dell’Emporio – infopoint)
– dalle 15 alle 20 con intervalli
MUSICA DA RIPOSTIGLIO – concerto e sala da ballo swing (Musica per Roma)
– dalle 15 alle 21
LIBRIO – installazione di Massimo Rizzuto, a cura di RGB light experience (Teatro di Roma)
– dalle 15.00 alle 20.00 con intervalli
MANGIAFUOCO
– alle 15.30, 16.30, 17.30, 18.30, 19.30
JAZZ MINSTRELS QUARTETTO – concerto jazz, be-bop (Fondazione Romaeuropa)
– OPERA SCENOGRAFICA, Leone alato – elemento della scenografia di Dante Ferretti dall’opera Simon Boccanegra di Adrian Noble
– dalle 15.00 alle 20.00 con intervalli
SINGITA CIRQUE NUVEAU – trampolieri (Teatro di Roma)
– alle 15.00, 16.00, 17.00, 18.00, 19.00
ROSSE RENNE RUMOROSE – concerto, repertorio jazz natalizio (Fondazione Romaeuropa)
– dalle 15.00 alle 20.00 con intervalli
FILIPPO FRANCO – filo teso (Teatro di Roma)
– alle 16.45, 18.45
GRUPPO PATRIZIO PIRAINO / CIRCO NERO – spettacolo di fuoco (Teatro di Roma)
– alle 16.00, 18.00
TONY CLIFTON CIRCUS, Rubbish Rabbit – spettacolo internazionale di circo contemporaneo (Teatro di Roma)
– OPERA SCENOGRAFICA, Boule de neige – elemento della scenografia di G. Davey, dall’opera Romanza diretta da Franco Ripa di Meana (Teatro dell’Opera)
– Alle 15.00, 17.30, 19.00
GNU QUARTET, Untitled – concerto elettroacustico (Musica per Roma)
– dalle 15.00 alle 20.00
NEAR DEATH – installazione luminosa di Diego Labonia + sonorizzazione di Fabio Sestili, a cura di RGB light experience (Teatro di Roma)
– alle 16.30
QUARTETTO ARCHI (Accademia Nazionale di Santa Cecilia)
– dalle 16.45 alle 17.30
SALVO LOMBARDO / CHIASMA, Outdoor dance floor – danza contemporanea (Fondazione Romaeuropa)
– alle 18
THE FREEXIELANDERS – concerto jazz (Casa del Jazz)
– dalle 15.00 alle 20.00 con intervalli
ALESSANDRO DE LUCA – palo cinese, acrobazie (Teatro di Roma)
– alle 15.00, 16.30, 17.30, 18.30, 19.30
CORO GOSPEL SPMT – repertorio jazz, pop, soul (Fondazione Romaeuropa)
– OPERA SCENOGRAFICA, Cavallo – elemento della scenografia di Pier Luigi Pizzi dall’opera Attila diretta da Pier Luigi Pizzi (Teatro dell’Opera)
– Alle 16.30, 17.30, 18.30, 19.30
H.E.R. – concerto, violino elettrico e voce (Teatro di Roma)
– Alle 17.00, 18.00, 19.00
LUX ARCANA – spettacolo di danza e giocoleria con strumenti LED (Teatro di Roma)
– Dalle 15.00 alle 21.00
ETHER’O’ – installazione video di Diego Labonia e Simone Palma, a cura di RGB light experience (Teatro di Roma)
– alle 16 sessione di 12 elementi di un’ora poi interventi fino alle 20 dei singoli elementi
PARCO DELLA MUSICA CONTEMPORANEA ENSAMBLE – sonorizzazioni elettroniche (Musica per Roma)
– OPERA SCENOGRAFICA, Tre lampade liberty – elemento della scenografia di Hugo de Ana dall’opera FAUST diretta da Hugo de Ana (Teatro dell’Opera)
– dalle 15.00 alle 20.00 con intervalli
ILARIA DE NOVELLIS – acrobazie aree (Teatro di Roma)

AREA 2 – Piazza Bocca della Verità, Piazza Sant’Anastasia, Via Petroselli, Ponte Palatino, Lungotevere Pierleoni
(INGRESSO SUGGERITO: Piazza Bocca della Verità – infopoint)
– dalle 15.00 alle 20.00 – 6 repliche con prenotazione sul posto + concerti ogni intervallo
TEATRI MOBILI (GIROVAGO&RONDELLA + COMPAGNIA DROMOSOFISTA) – teatro di figura contemporaneo (Teatro di Roma)
– OPERA SCENOGRAFICA, Cavallo con condottiero – patrimonio storico della Fondazione (Teatro dell’Opera)
– OPERA SCENOGRAFICA, Marco Aurelio – elemento della scenografia di Hugo De Ana dall’opera Rienzi (Teatro dell’Opera)
– set unico di un’ora alle 15.00, poi interventi dei singoli componenti fino alle 20.00
ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA & AMBROGIO SPARAGNA – musica popolare (Musica per Roma)
– dalle 15.00 alle 20.00, itinerante
POPO ART BALLOONS – drago di palloncini (Teatro di Roma)
– dalle 15.00 alle 20.00 con intervalli
JESSICA MARIANI – pole dance
– dalle 15.00 alle 20.00
BLINK CIRCUS – installazione, circo (Teatro di Roma)
– alle 16.15
ENSEMBLE DI PERCUSSIONI – concerto di tamburi (Accademia Nazionale di Santa Cecilia)

(INGRESSO SUGGERITO: Via dei Cerchi – infopoint)
– dalle 03.00 alle 07.00 e dalle 15 alle 21
NONE, Genesi – installazione site specific (Fondazione Romaeuropa)
– dalle 16 alle 21
DAY HOLE – installazione video di Media Mash Studio, a cura di RGB light experience (Teatro di Roma)
– alle 15.00
CANTORIA CHORUS + ENSAMBLE STRUMENTALE – musiche anni ’70 e ’80 e Christmas’ songs (Accademia Nazionale di Santa Cecilia)
– dalle 19.30 alle 21.00
CANZONIERE GRECANICO SALENTINO – concerto e balli di taranta pizzicata (Fondazione Romaeuropa)
– alle 16.30, 18.00, 19.00
QIMAR – musica contemporanea e balcanica (Fondazione Romaeuropa)
– dalle 16.30 alle 21.00 con intervalli
FUOCO EQUESTRE, Sagittarius – giochi di fuoco a cavallo (Teatro di Roma)
– dalle 15.00 alle 21.00 – 3 palchi
AMATORIALI – teatro, danza e musica
– alle 15.00, 16.00, 18.00, 19.30
PIERO BREGA DUO – concerto folk, italiana e internazionale (Fondazione Romaeuropa)
– alle 17.00, 18.30
PALM COURT QUARTET, Dal grammofono al grande schermo – musica da cinema (Fondazione Musica per Roma)
– alle 16.30, 17.30, 19.15 (durata 15’)
IL POSTO, FULL WALL The best of Vertical Dance – danza verticale (Fondazione Romaeuropa)
– alle 15.00, 16.00, 18.00, 19.30
PASQUALE INNARELLA YOUNG QUINTET – repertorio jazz (Fondazione Romaeuropa)
– alle 18.00 (durata 100’)
OPERA CAMION, Don Giovanni – riduzione d’opera (Teatro dell’Opera)

AREA 3 – Foro Olitorio, Monte Savello, Isola Tiberina, Lungotevere de Cenci
(INGRESSI SUGGERITI: Via Petroselli – infopoint, Ponte Garibaldi – infopoint)

– alle 15.00, 17.00, 19.00
THREETWONE – concerto folk nord-americano (Fondazione Romaeuropa)
– alle 16.00, 18.00
LEO BASSI, The Best of Leo Bassi – spettacolo internazionale di circo contemporaneo (Teatro di Roma)
– OPERA SCENOGRAFICA, Mascherone – elementi della scenografia di Patrizia Moro dall’opera Manon Massenet diretta da Jean-Louis Grinda (Teatro dell’Opera)
– SCHERMI D’ACQUA – videoproiezione (Casa del Cinema)
– dalle 15.00 alle 20.00 con intervalli
DUO FERRANDINO – pattinaggio acrobatico (Teatro di Roma)
– dalle 15.00 alle 20.00 con intervalli
SINGITA CIRQUE NUVEAU – trampolieri (Teatro di Roma)
– dalle 15.00 alle 16.30 e dalle 18.00 alle 19.30
MUSICALIZADOR CAPITAN TANGRAM – tango di strada (Musica per Roma)
– dalle 16.30 alle 18.00
LA JUNTA ESCONDIDA – concerto di una milonga di Buenos Aires (Accademia Nazionale di Santa Cecilia)
– OPERA SCENOGRAFICA, Mascherone – elementi della scenografia di Patrizia Moro dall’opera Manon Massenet diretta da Jean-Louis Grinda (Teatro dell’Opera)
– dalle 15.00 alle 20.00 con intervalli
BREAK DANCERS – danza urbana (Teatro di Roma)
– dalle 15.00 alle 20.00 con intervalli
PAOLO LOCCI – palo cinese, acrobazie (Teatro di Roma)
– alle 15.30, 16.30, 17.30, 18.30, 19.30
SINFONIA MEDITERRANEA – concerto di musica etnica (Fondazione Romaeuropa)
– OPERA SCENOGRAFICA, Mascherone – elementi della scenografia di Patrizia Moro dall’opera Manon Massenet diretta da Jean-Louis Grinda (Teatro dell’Opera) ???
– dalle 15.00 alle 20.00 con intervalli
FRANCESCO MAZZONE – acrobazie aeree (Teatro di Roma)
– dalle 15.00 alle 19.00
DON PASTA & THE GUANCIAL, La cucina di Nerone – performance, djset, cucina (Musica per Roma)
– alle 15.00, 16.00, 17.00, 18.00, 19.00
ENSEMBLE INVISIBILE – concerto, repertorio popolare italiano (Fondazione Romaeuropa)
– dalle 15.00 alle 20.00 con intervalli
TRAMPOLIERI + CLOWN – animazione di benvenuto (Teatro di Roma)
– OPERA SCENOGRAFICA, Leone – elemento della scenografia di Dante Ferretti dall’opera Simon Boccanegra diretta da Adrian Noble (Teatro dell’Opera)

BREVI PRESENTAZIONI DELLE PERFORMANCE
E DEGLI SPETTACOLI DELL’1 GENNAIO

ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA

TUTTI CON SANTA CECILIA
Una serie di interventi permetteranno al pubblico di conoscere le molteplici attività musicali dell’Accademia Santa Cecilia. Dal Giardino degli Aranci, alla Bocca della Verità, fino al Ponte Palatino, le Voci Bianche, l’Ensemble di Fiati della JuniOrchestra, la Cantoria, il Chorus e altri ensemble strumentali, con il loro talento ed entusiasmo, regaleranno momenti di grande gioia e festa al pubblico di questi storici luoghi romani.

ASSOCIAZIONE TEATRO DI ROMA

LUMEN di LUIGI DE ANGELIS ed EMANUELE WILTSCH BARBERIO
Un fuoco che appare e scompare, un invito notturno alla festa e al ballo collettivo. La durata è scandita dalla combustione di una grande pira di fuoco che innesca l’abbandono a una danza. Lumen mette in relazione i documenti di un archivio di registrazioni (dalla trance nei riti voodoo di Haiti, ai canti di guerra Sioux, alla voce solitaria di uno sciamano colombiano) confondendone i confini. Un rito collettivo intorno al fuoco dall’area esterna al Teatro India fino all’alba sul Ponte della Scienza .

LIVE ON AIR ALONE di NICONOTE
Live in consolle della performer NicoNote che si sviluppa gradualmente come un flusso sonoro e diventa un concerto e un djset nel suo stile indefinibile. Creatrice di mondi sonori e atmosfere mutevoli non riconducibili ad un genere codificato, NicoNote propone il suo universo sonoro spaziando nei suoi archivi personali. Un vero cut up and live con materiali originali da lei prodotti e “cover” da Tuxedomoon a Tenco, da The Morphine a Elvis Presley, Henry Purcell o Leonard Cohen, passando per Frankie Goes to Hollywood.

MIGRAZIONI SONORE
Migrazioni sonore è più di un concerto: è un percorso poetico e impervio tra il suono del violino, il respiro della voce, il suono dell’elettronica. Autrice di questa magia è Erma Pia Castriota, in arte H.E.R., violinista e artista poliedrica, attrice di teatro e per il cinema, cantante e performer.

THE BEST OF BASSI
La scena sarà tutta nelle mani dell’imprevedibile Leo Bassi, mattatore della clownerie mondiale. Il suo “The Best of” è un evento concepito e impreziosito dai migliori numeri della sua carriera: un’antologia lunga cinquanta minuti dell’erede di una stirpe di clown che ha trasformato la risata in un’arma per il cambiamento.

RGB LIGHT EXPERIENCE – CAPODANNO DI ROMA
Quattro installazioni luminose collocate in luoghi singolari, tutti all’interno della zona de La Festa: Day Hole di Media Mash Studio, Ether’Ò di Diego Labonia e Simone Palma, Librio di Massimo Rizzuto e Near Death di Diego Laboniagià protagoniste dell’ultima edizione del festival RGB Light Experience IL SOGNO LUCIDO.

TEATRO DELLE APPARIZIONI – FIABE DA TAVOLO
Sei fiabe viaggiano in sei valigie e due alla volta, in ogni incontro, verranno evocate con oggetti, suoni, racconti e immaginazioni. Solo un tavolo che è una casa, un bosco, un lago, una montagna, la piccola scena di ogni narrazione; e come in un gioco, nei giorni di pioggia e di freddo, tutti intorno per stare ad ascoltare con lo stupore dell’infanzia, cominciando insieme a diventare adulti.

TEATRI MOBILI, GIROVAGO E RONDELLA + COMPAGNIA DROMOSOFISTA
Un bus e un camion allestiti a teatri, per spettacoli unici e senza parole dedicati a un massimo di 35 spettatori alla volta. I due mezzi delimitano un’area foyer all’aperto, uno spazio conviviale con un palco per la musica dal vivo, i teatrini emozionali (scatole elettromeccaniche per uno spettatore) e una biblioteca sulle arti dello spettacolo.

TEATRO DI STRADA
Per la Festa di Roma, le strade si animeranno di suggestive performance. Alcuni interventi avranno una postazione fissa, altri invece saranno un accompagnamento itinerante lungo tutto il percorso (tra questi: un gruppo di trampolieri del Singita Cirque Nuveau e dei break dancers). Molte le postazioni dedicate alle danze acrobatiche: i pali cinesi di Alessandro de Luca e Paolo Locci, e le strutture aree di Ilaria de Novellis e Francesco Mazzone, i pattinatori acrobatici del Duo Ferrandino, e poi il funambolo Filippo Franco con il suo filo teso di 25m; i giochi di fuoco del gruppo Circo Nero e quelli di Fuoco Equestre con Sagittarius e i suoi fuochi a cavallo e le costruzioni di palloncini a cura di Popo Art Balloon. Da non perdere l’installazione dei Blink Circus, un tendone da circo in cui ammirare esibizioni e acrobazie circensi in miniatura, e infine lo spettacolo di di danza e giocoleria con strumenti LED dei Lux Arcana.

TEATRO OLTRE
Tre fiabe musicali, narrate e musicate dal vivo: Cuntafavole, brevi fiabe della tradizione italiana e del poeta romanesco Trilussa legate dall’accompagnamento musicale di chitarra e clarinetto; Storielle e Musiche Belle, tratto dalle più suggestive storie e filastrocche di Gianni Rodari; Il Sorcetto che narra di un topolino e di una principessa che non vuole prendere marito.

TONY CLIFTON CIRCUS / RUBBISH RUBBIT
Uno spettacolo anarchico, un frenetico gioco in cui parole e azioni si rincorrono in una corsa a perdifiato; per lo spettatore un susseguirsi implacabile di risate e tensione. Il desiderio di ogni clown è ritrovare il bambino che è all’interno di ognuno di noi e dargli tutto lo spazio possibile e, con Rubbish Rabbit, Tony Clifton Circus rende a tutti questa impagabile opportunità.

AZIENDA SPECIALE PALAEXPO

FESTA DI ROMA – UN CAPODANNO AD ARTE
Per la Festa di Roma, il Laboratorio d’arte del Palazzo delle Esposizioni propone due attività per bambini e ragazzi. Per bambini dai 4 ai 6 anni, Corpo-Danza-Movimento e per ragazzi dai 7 agli 11 anni Mangasia – Valanga Manga, laboratorio dedicato al fumetto.

CASA DEL CINEMA

#CAPODANNOAROMA IN 120 SECONDI – CONCORSO PER CORTOMETRAGGI ALLA CASA DEL CINEMA
Racconta il Capodanno a Roma scegliendo i tuoi momenti preferiti in giro per la città, dalle 21 del 31 dicembre 2017 alle 20 del 1° gennaio 2018. Ecco il tema del video contest aperto a tutti coloro che parteciperanno a #LAFESTADIROMA per il capodanno 2017/2018. Con qualsiasi strumento di ripresa, in 2 minuti, tutti i partecipanti potranno diventare registi lungo l’itinerario della Festa di Roma.

CASA DEL JAZZ

THE FREEXIELANDERS
The Freexielanders è una parola composta dall’unione tra “free” e “(d)iexieland”, a suggerirci la vocazione di una musica ben radicata nel “buon vecchio jazz”, ma influenzata dagli stimoli sonori della contemporaneità. Nel Giardino degli Aranci, un gruppo di storici musicisti dell’avanguardia romana, tra cui Giancarlo Schiaffini ed Eugenio Colombo, in una personalissima versione di sonorità anni ’30. Con AURELIO TONTINI, Tromba, GIANCARLO SCHIAFFINI, Trombone, EUGENIO COLOMBO, Sax Alto, ALBERTO POPOLLA, Clarinetto Alto, Clarinetto, ERRICO DE FABRITIIS, Sax Tenore, FRANCESCO LO CASCIO, Vibrafono, GIANFRANCO TEDESCHI, Contrabbasso, NICOLA RAFFONE, Batteria

FONDAZIONE CINEMA PER ROMA

FESTA DI CAPODANNO
Gli amanti del cinema potranno attendere l’alba assistendo alle maratone cinematografiche proposte dalla Fondazione Cinema per Roma al Teatro India e il Cinema Reale.
Teatro India
Estate romana di Matteo Garrone e Nostra Signora dei Turchi di Carmelo Bene, a 50 anni dalla sua uscita. Al Teatro India, proiezione di due opere che, per certi versi, marcano la fine e l’inizio della grande stagione dell’avanguardia teatrale: due esempi significativi di come il teatro possa essere raccontato ed essere protagonista del grande schermo del cinema.
Cinema Reale
1968: l’anno della rivolta. Cinquant’anni dopo, al Cinema Reale, uno degli anni più celebrati della storia da ricordare con tre pellicole uniche: Hollywood Party di Blake Edwards, Rosemary s Baby di Roman Polanski e La notte dei morti viventi di George Romero

Tutte le proiezioni saranno precedute da due filmati: una breve antologia, a cura di Mario Sesti, delle più divertenti feste di Natale e Capodanno, Supercapodanno, tratte dai cinepanettoni della Filmauro, e uno speciale montaggio d’archivio in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà, a cura di Cristiano Migliorelli, la “Festa in Luce”, da un’idea di Giorgio Gosetti e Mario Sesti, che mostra ottanta anni di immagini, protagonista la città di Roma – Sala B (Fondazione Cinema per Roma)

FONDAZIONE MUSICA PER ROMA

GNU QUARTET UNTITLED
Dieci anni di carriera condensati in un unico album: UNTITLED. Dalla PFM ai Negramaro, da Niccolò Fabi agli Afterhours passando per Rachel Flowers, Cecilia Chailly e Shunga Jung, le collaborazioni del Gnu Quartet hanno arricchito la tavolozza sonora del gruppo rompendo confini stereotipati. Una tracklist di “idee”, come definiscono i loro brani, occasioni per altrettanti viaggi interiori.

DON PASTA & THE GUANCIAL
LA CUCINA DI NERONE. OMAGGIO ALLA CUCINA ROMANA
Un gigantesco tavolo arredato di tutti gli ingredienti della cucina romana: trippa, caldarroste, puntarelle, coda alla vaccinara, guanciale, carciofi. Un incontro tra vinili e cucina tradizionale, tutta rigorosamente dal vivo preparata da Don Pasta e la sua crew, i Guancials, improvvisando a suon di vinili piatti ispirati alla tradizione e gli ingredienti romani.

MUSICHE DA RIPOSTIGLIO
Non ci sono “trucchi”, solo canzoni, strumenti e la voglia di passare una bella serata. Non perdete l’occasione di cavalcare attraverso le atmosfere un po’ retrò delle Musiche da Ripostiglio: dallo swing dei primi anni del secolo scorso con influenze gitane e francesi, ai sirtaky greci, i profumi tangheggianti, walzer e boleri, con un accurato lavoro sui testi assolutamente originali, ironici e a volte irriverenti.

PMCE PARCO DELLA MUSICA CONTEMPORANEA ENSEMBLE
Diretto da Tonino Battista, il PMCE è formato da musicisti della scena europea contemporanea in grado di interpretare e trasmettere la diversa e molteplice ricchezza della musica di oggi. per La Festa di Roma eseguiranno una sinfonia di Frederic Rzewski tratta da una lettera di Sam ‎Melville e Workers Union, Movimento sinfonico per ensemble variabile di strumenti con forte sonorità di Louis Andriessen.

AMBROGIO SPARAGNA e ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA – FIORE DI MENTA
Festa-Spettacolo che l’Orchestra Popolare Italiana diretta da Ambrogio Sparagna e il Coro Popolare, dedicano al nuovo anno cantando, ballando e recitando rime augurali.
In scena tanti musicisti e cantori in un ricco repertorio di stornellate e balli della tradizione popolare italiana: gighe, saltarelli, ballarelle, pizziche, tammurriate, tarantelle, con un’attenzione particolare dedicata ai repertori delle province del Lazio e a Roma.

TANGO DI STRADA
Il ponte Palatino si trasforma in una milonga all’ aria aperta con la selezione musicale del Musicalizador Capitan Tangram tra Tango contemporaneo, tango nuevo e qualche spruzzata di tradizionale.

THE PALM COURT QUARTET – DAL GRAMMOFONO AL GRANDE SCHERMO
In rassegna evergreen della musica pop, brani di celebri Musical e temi tratti da notissime colonne sonore, con proiezioni di video confezionati ad hoc per ogni singolo brano. Un concerto unico “col canto” ma… senza voce, nelle raffinate elaborazioni per quartetto arricchite da affascinanti armonie jazzistiche, dialoghi e fitti spunti contrappuntistici.

FONDAZIONE ROMAEUROPA

CANZONIERE GRECANICO SALENTINO
Con la sua commistione di stili e influenze capaci di affiancare la tradizione salentina con suoni metropolitani, tamburelli e piano, synth bass e bouzouky, violino e chitarra elettrica, il leccese Canzoniere Grecanico Salentino presenta live il suo ultimo album “Canzoniere”: un lavoro ambizioso che partendo dal Sud Italiano incontra atmosfere newyorkesi ricercando un respiro globale.

COLLETTIVO NONE: GENESI
Un’installazione site-specific ma anche un rito collettivo che vuole connettere lo spettatore con la propria spiritualità. Le più svariate e antiche tecniche di meditazione si mescolano: dal mantra OM, alle campane tibetane, ai canti dei Muezzin, ai canti gregoriani, fino alle tecniche di ipnosi per creare un crescendo sonoro e luminoso che mette alla prova lo spettatore trasformandolo in performer inconsapevole.

IL POSTO: FULL WALL – The best of Vertical Dance
Sulla facciata del Palazzo dell’Anagrafe, una selezione delle coreografie di maggior impatto della Compagnia Il Posto, da sempre impegnata, con il solo utilizzo di corde, in spettacoli di acrobazia e danza su “palcoscenici verticali” come facciate di edifici, palazzi, campanili, edifici storici o moderni e architetture significative delle città. La performance site specific Full Wall è il culmine di una profonda riflessione sullo spazio in tutti i suoi aspetti, una pratica artistica innovativa in una combinazione speciale tra danza, musica e città.

OUTDOOR DANCE FLOOR , COREOGRAFIE DI SALVO LOMBARDO
Concepita appositamente dal gruppo Chiasma, guidato dal coreografo e danzatore Salvo Lombardo, Ou(Teatro dell’Opera)or dance floor è più che una performance: è una piattaforma da ballo all’aperto in cui le atmosfere del “club” sono sostituite dalla cornice del Giardino degli Aranci. Un vero e proprio dj set che mescola techno, synt pop, R&B, tropical, classica insieme ad atmosfere più operistiche o cinematografiche.

SCUOLA POPOLARE DI MUSICA DI TESTACCIO
Folk, pop, soul, jazz, musica tradizionale. La Scuola Popolare di Musica di Testaccio torna con un progetto che coinvolge circa 100 artisti in un ‘concerto itinerante’ attraverso la città. Un viaggio intorno al mondo nei suoni che provengono da terre anche molto distanti tra loro, ma vicine per un giorno nell’esecuzione dei diversi ensemble, piccole orchestre, bande e quintetti. Partecipano: Il CORO GOSPEL DELLA SCUOLA POPOLARE DI TESTACCIO, il JAZZ MINSTRELS QUARTETTO, il PIERO BREGA DUO, SINFONIA MEDITERRANEA, QIMAR, ROSSE RENNE RUMOROSE, PASQUALE INNARELLA YOUNG QUINTET, THREETWONE e LA FILARMONICA POPOLARE.

FONDAZIONE TEATRO DELL’OPERA

DON GIOVANNI – OPERA CAMION
L’opera Don Giovanni di Mozart, in un’edizione abbreviata, ma completa di orchestra, cantanti, scene e costumi, a cura da Fabbrica, Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma. Tutta la rappresentazione si svolge in un container aperto, trainato da una motrice nei vari luoghi della rappresentazione. Con Youth Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma. Cantanti: Timofei Baranov, Carlo Feola, Federico Cavarzan, Murat Can Guvem, Veronica Marini, Silvia Lee, Rafaela Faria Albuquerque.

ISTITUZIONE BIBLIOTECHE DI ROMA

LE BOTTEGHE DI CAPODANNO
La Biblioteca Centrale Ragazzi è il centro specializzato sulla letteratura per ragazzi di Biblioteche di Roma. In occasione del Capodanno, la biblioteca aprirà i suoi spazi al piano terra, le Botteghe, e animerà il piazzale antistante dedicando a bambini, ragazzi e famiglie attività di promozione alla lettura e giochi. Dall’Apelettura al Giocalibro, alle mostre La strada di Jella e Questo libro fa di tutto, al libro-gioco Animali sbagliati e il progetto Nati per Leggere dedicato ai piccolissimi senza trascurare la cioccolata calda offerta a tutti i bambini partecipanti.