Il 2017 Γ¨ volto al termine ed Γ¨ iniziato un nuovo anno.
Gli avvenimenti che hanno contraddistinto quest’anno sono molteplici ed hanno riguardato varie sfere.
Innanzitutto il 2017 Γ¨ stato l’anno dell’avvicendamento tra Renzi e Gentiloni dopo la batosta elettorale, presa dal primo, nella battaglia del referendum costituzionale.
Persona piΓΉ pacata e politico meno eccentrico, Gentiloni ha dalla sua l’esperienza, ma resta comunque meno intraprendente dell’ex premier.
Per quanto riguarda il calcio il 2017 ha rappresentato un anno molto particolare con molti avvenimenti.
Innanzitutto la Juventus ha perso la finale di Champions League, in maniera molto netta, contro il Real Madrid per ben 4 reti a 0.
L’avvenimento calcistico piΓΉ importante, perΓ², Γ¨ stato l’addio di Francesco Totti dal calcio giocato.
Serata indimenticabile quella con cui il Capitano giallorosso ha salutato i suoi tifosi.
Tantissima gente accorsa allo stadio, ma soprattutto tante lacrime versate dai supporters romanisti in quella giornata.
Per quanto riguarda la politica estera bisogna soffermarsi soprattutto sulla non vittoria della Merkel in Germania e la totale debacle dei socialisti, a vantaggio delle forze politiche dell’estrema destra.
Sempre in ambito internazionale dobbiamo sottolineare sempre il maggior attrito tra Trump e la Corea del Nord.
Inoltre dovremmo citare anche la crisi che sta colpendo l’Iran.
La rivolta Γ¨ scaturita per problemi etici, sociali, religiosi, ma soprattutto economici.
Il 2017 Γ¨ stato caratterizzato anche dagli innumerevoli moniti di Papa Bergoglio in riferimento, soprattutto, all’accoglienza da offrire ai migranti e alla vita che il clero deve seguire.
Una vita che, sempre secondo il Pontefice, dovrebbe essere incentrata piΓΉ sulla povertΓ  e umiltΓ .
Per finire il 27 dicembre sono state sciolte dal Presidente della Repubblica le camere e quindi Γ¨ stata fissata la consultazione elettorale il 4 marzo.