Abbandonare le mie figlie? Giammai. Abbandonarle veramente, in mezzo a una strada, in mezzo ad altra gente? Mai me lo sarei permesso. Mai e poi mai. Abbandonarle in mezzo ad altra gente che non conosco, e che vuole da me qualcosa? Mai per niente al mondo.
Abbandonarle al proprio destino, per niente al ๐ŸŒ mondo. Le mie figlie vivono con la nonna, e con la nonna ๐Ÿ‘ต vivono ogni giorno, perchรฉ era l’unica donna che avevo a disposizione, dopo aver lasciato per cause inspiegabili mia moglie. E con loro faccio la spola Roma-Parigi, per fargli conoscere la mamma, che รจ lontana e che รจ sempre mie loro pensieri. Nei loro pensieri sempre e comunque. Nei loro pensieri sempre e comunque per paura che la perdano. Perchรฉ, vedete, non sono loro a stare male, ma รจ la loro mamma.
Ha avuto il cancro, e ora ha una forte influenza che la ha fatto passare una cattiva giornata.
Il cancro lo รจ riuscito a raggiungere, e a sconfiggere, ma questa influenza ci ha preoccupato a tutti. Ora รจ rimasta una mancanza di tonalitร  che ancora โš“๏ธ continua a preoccuparci. Preghiamo per lei.