Il 1 febbraio alle 17.30 Ciarapica presenta una riflessione sul labile confine che divide la normalità dalla diversità, e dal genio. Un romanzo sul cambiamento, sulla paternità e sulla giovinezza in cui padre e figlio ritroveranno la loro più vera dimensione solo a contatto con la natura, riappropriandosi di valori come la bellezza. Un libro che trabocca di umanità e sensibilità autentiche, delicato e terapeutico come una passeggiata in montagna.

Il libro Leonardo Guerrieri, vedovo, un passato brillante e un futuro alla deriva, prende in affido temporaneo Martino Rochard, un ragazzino taciturno che sembra affrontare in solitudine le proprie instabilità emotive. Leonardo e Martino hanno origini ed età diverse ma la stessa indole un po’ misantropa. Così come il padre adottivo, Martino non chiede, non pretende, non racconta: al ragazzo però è diagnosticata la sindrome di Asperger. Per allontanarsi dalle sabbie mobili dell’apatia che sta per risucchiare entrambi, Guerrieri decide di trasferirsi in una grande casa in mezzo ai boschi e ai pascoli d’alta quota nelle Alpi piemontesi proprio nella solitudine della montagna, a contatto con le cose più semplici e le persone genuine, che il ragazzo troverà se stesso e il padre una nuova serenità.

Franco Faggiani romano ma con radici a Milano, fa da sempre il giornalista. Ha lavorato come reporter nelle aree più “ calde” del mondo, si è occupato di economia, ambiente, cronaca, sport e, negli ultimi anni, di enogastronomia. Ha scritto manuali sportivi, guide, biografie, racconti, saggi e testi di libri fotografici. Da sempre, alterna alla scrittura lunghe e solitarie esplorazioni in montagna.

Fazi Editore
Collana Le Strade
Pagine 250
Prezzo 16 euro