EDOARDO BENNATO

MASTRO GEPPETTO

A quarant’anni dall’uscita dell’album β€œBurattino senza fili”, arriva il nuovo e ultimo tassello del piΓΉ celebre concept del cantautore napoletano. Il videoclip del brano verrΓ  presentato l’8 giugno durante un concerto speciale al Comacchio Beach Festival.Β 
Β«Quando a suo tempo elaborai il concept album β€œBurattino senza fili”, la trasposizione in chiave rock del romanzo di Collodi, ne ribaltai perΓ² la morale ovvero: proprio quando da burattino Pinocchio diventa bambino, incominciano i guai con i vari β€œMangiafuoco”, β€œGatto e la Volpe”, β€œGrillo parlante”, addirittura con la β€œFata”. E’ proprio allora che i fili, sebbene invisibili, lo tirano da tutte le parti tentando di manovrarlo a loro uso e consumo. Tralasciai nel disco originale due personaggi fondamentali: β€œLucignolo” (quello che porta Pinocchio allo scatafascio nel paese dei balocchi) e soprattutto β€œMastro Geppetto”, che poi Γ¨ l’artefice del burattino, quello che lo ha creato da un semplice pezzo … anzi no ciocco di legno. Confesso che dal punto di vista… diciamo rock era ostico da affrontare!
Ebbene nel 2017 ho trovato, almeno credo di aver trovato, la chiave di volta: mi sono immaginato Geppetto un abile artigiano, insomma un mastro falegname andato in pensione che, rimasto solo si costruisce un burattino: β€œda mandare a scuola e con cui poter parlare”. Dal punto di vista musicale ho inserito una sezione di fiati che fa da contrappunto al testo.Β 
Con la regia di Stefano Salvati abbiamo girato un videoclip di altissimo livello, realizzato a Ravenna in una struttura detta β€œArtificerie Almagià”. Con l’aggiunta di Lucignolo e Mastro Geppetto finalmente il musical di Pinocchio o meglio di Burattino senza fili si puΓ² pensare seriamente di metterlo in scena … Ci stiamo lavorandoΒ». Edoardo Bennato